Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  


Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Foto

come se vive oggi in moldova


Discussione archiviata. Non è più possibile intervenire in questa discussione.
76 risposte a questa discussione

#21 giannipi

giannipi

    Member


  • 42 messaggi
  • Iscritto il: 08-maggio 12

Inviato 22 agosto 2012 - 10:54

... sono stanca da dirle che non e giusto a fare cosi,però ho capito che inutile.devo suportare cosi purtroppo.se non vi dispiace,mi sfuoco un po con voi,amici.grazie a tutti




sopporti e ti sfoghi qui. ti basta questo per farti stare meglio? come vuoi, ma non e' cosi' che si fa... mi spiace. :(

#22 lilianaamore

lilianaamore

    Member


  • 63 messaggi
  • Iscritto il: 16-agosto 12

Inviato 22 agosto 2012 - 15:32

sopporti e ti sfoghi qui. ti basta questo per farti stare meglio? come vuoi, ma non e' cosi' che si fa... mi spiace. :(

ciao,visto che mi hai risposte tante volte,mi sembri una persona multo brava,grazie per la comprensione,in tutti cuesti anni di vita insieme,non ho avuto mai coraggio di sfocarmi,so che devo reaggi in modo giusto,ma per ora sto suporta,poi vediamo.sono stata sempre una donna forte,e spero tale rimarrò.Lilly

#23 eldiro

eldiro

    Member


  • 17 messaggi
  • Iscritto il: 14-novembre 11

Inviato 28 agosto 2012 - 11:41

Cara Lilly
non do tanti torti a tuo marito. Io ad esmpio cosa ho trovato venando qui: c'èra la latrina distante 20 m da casa e in inverno uscire di notte tra la neve non è tanto bello. E non ti dico quanto era complicato fare pure una doccia E la cucina agricola moldova? Meglio non parlarne (inviterei certi italiani che abitano a Chisinau o nelle grandi città a vivere invece nei villaggi moldavi!) In Italia non è certamente così. Allora perchè resto? E' ciò che si è chiesto il tuo nouvo compagno.
Dico compagno e non marito perchè credo, da quel che dici, che è stato un matrimonio per accomodare: tu magari pensavi di coronare il successo in Italia con il matrimonio (andavi cioè dietro a un'idea non a un amore), e lui pensava di star meglio con chi lo servisse a tavola e gli scaldasse il letto; per cui non trovando queste comodità o accetti le sue condizioni o dovrai dire addio al tuo sogno di aver concluso brillantemente l'avventura in Italia.
Sono quindi daccordo con quel che ti ha scritto Nikita: il matrimonio non è mai un affare ma una condivisione.

#24 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 28 agosto 2012 - 12:10

Cara Lilly
non do tanti torti a tuo marito. Io ad esmpio cosa ho trovato venando qui: c'èra la latrina distante 20 m da casa e in inverno uscire di notte tra la neve non è tanto bello. E non ti dico quanto era complicato fare pure una doccia E la cucina agricola moldova? Meglio non parlarne (inviterei certi italiani che abitano a Chisinau o nelle grandi città a vivere invece nei villaggi moldavi!) In Italia non è certamente così. Allora perchè resto? E' ciò che si è chiesto il tuo nouvo compagno.
Dico compagno e non marito perchè credo, da quel che dici, che è stato un matrimonio per accomodare: tu magari pensavi di coronare il successo in Italia con il matrimonio (andavi cioè dietro a un'idea non a un amore), e lui pensava di star meglio con chi lo servisse a tavola e gli scaldasse il letto; per cui non trovando queste comodità o accetti le sue condizioni o dovrai dire addio al tuo sogno di aver concluso brillantemente l'avventura in Italia.
Sono quindi daccordo con quel che ti ha scritto Nikita: il matrimonio non è mai un affare ma una condivisione.

Vedi Eldiro la vita e' sempre una scelta, potendola fare. Io personalmente conosco bene la campagna moldava, i villaggi e i luoghi dove l'unico rumore e' il vento. Ho un progetto in
piena campagna moldava ... ma ... Perche' non dovrei vivere a Chisinau ?
(La frase non vuole essere polemica ma visto che di domanda ne hai fatto una,
io te ne faccio un'altra).
Il discorso e' ampio ed andrebbe discusso in un topic separato.
Mi prometto di farlo appena ho un attimo di tempo.
Il titolo la dice tutta : PANE AL PANE e sara' uno schietto e sincero confronto con i moldavi, senza polemiche o astio, ma giusto per un incontro, perche' io non mi sento un "ospite".

Messaggio modificato da CarloP il 28 agosto 2012 - 12:15


#25 Giovanni Ricciardi

Giovanni Ricciardi

    Advanced Member


  • 691 messaggi
  • Iscritto il: 15-maggio 09

Inviato 28 agosto 2012 - 12:18

Cara Lilly
non do tanti torti a tuo marito. Io ad esmpio cosa ho trovato venando qui: c'èra la latrina distante 20 m da casa e in inverno uscire di notte tra la neve non è tanto bello. E non ti dico quanto era complicato fare pure una doccia E la cucina agricola moldova? Meglio non parlarne (inviterei certi italiani che abitano a Chisinau o nelle grandi città a vivere invece nei villaggi moldavi!) In Italia non è certamente così. Allora perchè resto? E' ciò che si è chiesto il tuo nouvo compagno.
Dico compagno e non marito perchè credo, da quel che dici, che è stato un matrimonio per accomodare: tu magari pensavi di coronare il successo in Italia con il matrimonio (andavi cioè dietro a un'idea non a un amore), e lui pensava di star meglio con chi lo servisse a tavola e gli scaldasse il letto; per cui non trovando queste comodità o accetti le sue condizioni o dovrai dire addio al tuo sogno di aver concluso brillantemente l'avventura in Italia.
Sono quindi daccordo con quel che ti ha scritto Nikita: il matrimonio non è mai un affare ma una condivisione.

Caro Eldiro, ti sfugge il vero problema di Lilly, a lei non manca la cucina dei villaggi moldavi o la latrina a 20 mt. da casa, a Lilly manca la figlia, non aggiungo altro. E' un problema NON problema ma che diventa problema grazie al suo stupido (potrei aggiungere egoista, cretino, ignorante, coglione, come si dice in Toscana) marito italiano con in carico il 100x100 del torto. Bastava che, il bastardo, prenotava 2-3-4-5 voli all'anno per Chisinau (170 Euro A/R) come gesto di amore verso chi lo serve a tavola e gli riscalda il letto e accompagnarla a Fiumicino, sono pochi km. da Roma e andarla a riprendere dopo una settimana o 10 giorni.
Mi chiedo, invece tu, cosa hai trovato in MD, oltre la descrizione che ci hai fatto. Io al tuo posto avrei costruito un bagno con fossa biologica il giorno dopo l'arrivo. con affetto ti saluto

#26 liliana07

liliana07

    Advanced Member


  • 3656 messaggi
  • Iscritto il: 08-dicembre 07

Inviato 28 agosto 2012 - 12:29

ciao,visto che mi hai risposte tante volte,mi sembri una persona multo brava,grazie per la comprensione,in tutti cuesti anni di vita insieme,non ho avuto mai coraggio di sfocarmi,so che devo reaggi in modo giusto,ma per ora sto suporta,poi vediamo.sono stata sempre una donna forte,e spero tale rimarrò.Lilly


Ben venuta sul forum.
Vedo che vivi a Roma e presumo che il marito sia romano...

credo a quello che racconti perché appunto cose del genere non mi sono per niente
nuove,anzi
un qualcosa di simile (ma meno drammatica) lo vissuto pure io...

la figlia l'hai portata in IT?

#27 jerrydrake

jerrydrake

    Advanced Member


  • 9846 messaggi
  • Iscritto il: 22-agosto 05

Inviato 28 agosto 2012 - 12:33

Mi chiedo, invece tu, cosa hai trovato in MD, oltre la descrizione che ci hai fatto. Io al tuo posto avrei costruito un bagno con fossa biologica il giorno dopo l'arrivo. con affetto ti saluto


Esatto!

Oppure bastava andarsene.... :)

#28 giobruno

giobruno

    Il Prof


  • 1451 messaggi
  • Iscritto il: 03-febbraio 10

Inviato 28 agosto 2012 - 13:25

Cara Lilly
non do tanti torti a tuo marito. Io ad esmpio cosa ho trovato venando qui: c'èra la latrina distante 20 m da casa e in inverno uscire di notte tra la neve non è tanto bello. E non ti dico quanto era complicato fare pure una doccia ... e lui pensava di star meglio con chi lo servisse a tavola e gli scaldasse il letto; per cui non trovando queste comodità o accetti le sue condizioni o dovrai dire addio al tuo sogno di aver concluso brillantemente l'avventura in Italia.
Sono quindi daccordo con quel che ti ha scritto Nikita: il matrimonio non è mai un affare ma una condivisione.


Caro Eldiro, ti sfugge il vero problema di Lilly, a lei non manca la cucina dei villaggi moldavi o la latrina a 20 mt. da casa, a Lilly manca la figlia, non aggiungo altro. ......voli all'anno per Chisinau (170 Euro A/R) come gesto di amore verso chi lo serve a tavola e gli riscalda il letto e accompagnarla a Fiumicino, sono pochi km. da Roma e andarla a riprendere dopo una settimana o 10 giorni.



Forse qui stiamo equivocando sul significato d’amore che significa si’ condivisione ma nella condivisione ci sta anche la rinuncia, ci sta un piccolo passo indietro rispetto a posizioni preconcette , ci sta un piccolo gesto di vicinanza che non è generosità ma un atteggiamento di sano rapporto di coppia, ci sta una piccola ‘concessione’ che significa conquistare la gratitudine della donna che ti serve e ti scalda il letto,.........e ci sta alla fine comprare, un piccolo biglietto di andata-ritorno per rivedere una figlia (che si suppone in Moldova), anche una volta l’anno, che ha un significato enorme per chi lo regala e per chi lo riceve in regalo. Tutte le altre argomentazioni sono quisquiglie e soprattutto sono fuorvianti

Avere attorno una compagna frustrata in alcune sacrosante rivendicazioni significa circondarsi di una persona instabile, ferita nei suoi affetti che prima o poi, e ci saranno le occasioni, alzerà il capo e presenterà il conto.

Abitare in Moldavia, non significa rinunciare ad alcuni agi potendoseli permettere e senza spendere cifre mirabolanti. Tra le fmiglie miste, c’è chi sta vivendo in città, chi in campagna, e chi in città-campagna come chi scrive, con il gabinetto fuori casa e dentro casa. La Moldavia per noi italiani non è né l’Eden ma neppure Alcatraz. E’ sempre l’armonia di coppia che te la fa apparire talvolta o l’uno o talvolta l’altro, è quella leva virtuale che ti puo' far smuovere gli ostacoli a prima vista insormontabilii....datemi un punto d’appoggio, e vi sollevero’ il mondo, diceva il nostro Archimede, il piu’ grande ingegno che la storia abbia mai sfornato. Come dargli torto?

Mi piacerebbe sapere se nel rapporto di convivenza tra Lilly e compagno, era tassativamente prevista la rinuncia alle visite famigliari di Lilly in terra moldava. Se così fosse stato, ma di questo dubito fortemente, l’errore è stato quello di Lilly nell’accettare una tale convivenza, che meglio definirei soluzione di comodo. Nel caso contrario, ed è questa l’ipotesi piu’ plausibile, andiamo a rileggercci bene quanto espresso dal toscanaccio Giovanni, con tutto il suo carattere sanguigno.

#29 giobruno

giobruno

    Il Prof


  • 1451 messaggi
  • Iscritto il: 03-febbraio 10

Inviato 28 agosto 2012 - 13:25

Cara Lilly
non do tanti torti a tuo marito. Io ad esmpio cosa ho trovato venando qui: c'èra la latrina distante 20 m da casa e in inverno uscire di notte tra la neve non è tanto bello. E non ti dico quanto era complicato fare pure una doccia ... e lui pensava di star meglio con chi lo servisse a tavola e gli scaldasse il letto; per cui non trovando queste comodità o accetti le sue condizioni o dovrai dire addio al tuo sogno di aver concluso brillantemente l'avventura in Italia.
Sono quindi daccordo con quel che ti ha scritto Nikita: il matrimonio non è mai un affare ma una condivisione.


Caro Eldiro, ti sfugge il vero problema di Lilly, a lei non manca la cucina dei villaggi moldavi o la latrina a 20 mt. da casa, a Lilly manca la figlia, non aggiungo altro. ......voli all'anno per Chisinau (170 Euro A/R) come gesto di amore verso chi lo serve a tavola e gli riscalda il letto e accompagnarla a Fiumicino, sono pochi km. da Roma e andarla a riprendere dopo una settimana o 10 giorni.



Forse qui stiamo equivocando sul significato d’amore che significa si’ condivisione ma nella condivisione ci sta anche la rinuncia, ci sta un piccolo passo indietro rispetto a posizioni preconcette , ci sta un piccolo gesto di vicinanza che non è generosità ma un atteggiamento di sano rapporto di coppia, ci sta una piccola ‘concessione’ che significa conquistare la gratitudine della donna che ti serve e ti scalda il letto,.........e ci sta alla fine comprare, un piccolo biglietto di andata-ritorno per rivedere una figlia (che si suppone in Moldova), anche una volta l’anno, che ha un significato enorme per chi lo regala e per chi lo riceve in regalo. Tutte le altre argomentazioni sono quisquiglie e soprattutto sono fuorvianti

Avere attorno una compagna frustrata in alcune sacrosante rivendicazioni significa circondarsi di una persona instabile, ferita nei suoi affetti che prima o poi, e ci saranno le occasioni, alzerà il capo e presenterà il conto.

Abitare in Moldavia, non significa rinunciare ad alcuni agi potendoseli permettere e senza spendere cifre mirabolanti. Tra le fmiglie miste, c’è chi sta vivendo in città, chi in campagna, e chi in città-campagna come chi scrive, con il gabinetto fuori casa e dentro casa. La Moldavia per noi italiani non è né l’Eden ma neppure Alcatraz. E’ sempre l’armonia di coppia che te la fa apparire talvolta o l’uno o talvolta l’altro, è quella leva virtuale che ti puo' far smuovere gli ostacoli a prima vista insormontabilii....datemi un punto d’appoggio, e vi sollevero’ il mondo, diceva il nostro Archimede, il piu’ grande ingegno che la storia abbia mai sfornato. Come dargli torto?

Mi piacerebbe sapere se nel rapporto di convivenza tra Lilly e compagno, era tassativamente prevista la rinuncia alle visite famigliari di Lilly in terra moldava. Se così fosse stato, ma di questo dubito fortemente, l’errore è stato quello di Lilly nell’accettare una tale convivenza, che meglio definirei soluzione di comodo. Nel caso contrario, ed è questa l’ipotesi piu’ plausibile, andiamo a rileggercci bene quanto espresso dal toscanaccio Giovanni, con tutto il suo carattere sanguigno.

#30 eldiro

eldiro

    Member


  • 17 messaggi
  • Iscritto il: 14-novembre 11

Inviato 28 agosto 2012 - 14:01

Immagine PostataGiovanniR, il 28 agosto 2012 - 12:18, ha scritto:


Mi chiedo, invece tu, cosa hai trovato in MD, oltre la descrizione che ci hai fatto. Io al tuo posto avrei costruito un bagno con fossa biologica il giorno dopo l'arrivo. con affetto ti saluto


Esatto!

Oppure bastava andarsene.... :)


Vedi cara Lilly,
Jerrydrake ha dato la stessa risposta del tuo compagno: "bastava andarsene" e non tornarci più.

Non sono invece d'accordo con GiovanniR, anche se condivido il suo giudizio sul tuo compagno (un balordo!) perchè l'errore è tuo; e Nikita te lo ha detto chiaramente: hai portato prima di sposarvi il tuo compagno in Moldavia? Hai ... Hai ... Hai ...
Adesso perchè vieni a piangere da noi: vuoi che gli cambiamo testa in virtù d'essere suoi connazionali; o vuoi svergognarci tutti perchè siamo italiani come lui? E' proprio questa infatti l'impressione di CarloP nella sua prima risposta: Forse dietro c'è qualcuno che vuole prenderci in giro? . . . e sei proprio tu!
non devi scaricare le responsabilità personali sugli altri, non ne caverai mai niente.

P.S. Non crederete davvero che stia ancora seduto sulla latrina? E' una questione di igiene questa, non ti pare caro GiovanniR. interessante invece la nuova discussione che dice di voler aprire CarloP quando ha un pò di tempo. Sono convinto che salterà fuori qualcosa di interessante.

#31 nikita

nikita

    Advanced Member


  • 6673 messaggi
  • Iscritto il: 16-agosto 05

Inviato 28 agosto 2012 - 15:51

... Io ad esmpio cosa ho trovato venando qui: c'èra la latrina distante 20 m da casa e in inverno uscire di notte tra la neve non è tanto bello. E non ti dico quanto era complicato fare pure una doccia E la cucina agricola moldova? Meglio non parlarne (inviterei certi italiani che abitano a Chisinau o nelle grandi città a vivere invece nei villaggi moldavi!) In Italia non è certamente così. Allora perchè resto?


Domanda che mi pongo anch'io. Perchè resti?
Ma tu vivi stabilmente in un villaggio? Sarebbe interessante sapere le motivazioni che ti spingono a rimanere dopo che..."c'èra la latrina distante 20 m da casa e in inverno uscire di notte tra la neve non è tanto bello. E non ti dico quanto era complicato fare pure una doccia E la cucina agricola moldova? Meglio non parlarne..."
Parliamone invece.

#32 pussycat

pussycat

    Advanced Member


  • 121 messaggi
  • Iscritto il: 21-agosto 12

Inviato 28 agosto 2012 - 17:38

Domanda che mi pongo anch'io. Perchè resti?
Ma tu vivi stabilmente in un villaggio? Sarebbe interessante sapere le motivazioni che ti spingono a rimanere dopo che..."c'èra la latrina distante 20 m da casa e in inverno uscire di notte tra la neve non è tanto bello. E non ti dico quanto era complicato fare pure una doccia E la cucina agricola moldova? Meglio non parlarne..."
Parliamone invece.


Certo che quell'ometto è una persona di poca fede nelle sue capacità di adattamento--forse è cresciuto nella bambagia nel Paese di origine--
Quando sono stato la prima volta in Moldova, nel 2000, mi sono trovato nella stessa situazione: latrina in fondo al giardino, acqua con la canna di plastica-- con poca spesa ho messo sul tetto del gabbiotto un serbatoietto in plastica (120 lt.) (in PP)-il tubo avvolto a spirale sempre sul tetto e una piccola pompa di circolazione, così d'avere sempre acqua calda fino alla sera per potersi lavare anche le parti intime in latrina e potersi fare una buona doccia e barba e poter lavare i piatti in modo decente--allora c'era la Babuska che prendeva la sedia e stava a guardarmi tutto il giorno, con qualche lacrima di gioia quando finivo--in compenso mi preparava manicaretti Moldavi gustosissimi che solo Lei sapeva fare in un forno rudimentale a legna--ogni tanto mancava l'acqua e si andava al pozzo con bidoncini (a 150 mt di distanza) e si rideva felici-- poi mancava l'energia elettrica, ma con un buon generatore mandato dalla Lombardia si è ovviato anche a questo inconveniente-- Due anni dopo la casa era tutta rifatta:c'era il bagno in casa con tutti i sanitari come a casa (di produzione Turca) --una cucina migliore della mia a casa con tutti gli elettrodomestici di produzione Nationale (I)- peccato che i muratori Moldavi hanno messo le prese e gli interruttori a tutte le altezze mai uguali ed essendo il soffitto alto 2,30 mt. hanno messo il termostato a 1,80 mt dal pavimento-- tutto dipendeva dal muratore se era alto o piccolino-

Quindi caro Ragazzo rimboccatati le maniche e datti da fare-- io sono nato appena finita la guerra ('39-'45) e quelle situazioni le avevo già vissute in Svizzera-- step bay step come dice la frau Merkel , si arriva.

#33 Daniele

Daniele

    Corrispondente Moldweb da Bucarest


  • 684 messaggi
  • Iscritto il: 24-aprile 07

Inviato 28 agosto 2012 - 17:55

Adesso perchè vieni a piangere da noi: vuoi che gli cambiamo testa in virtù d'essere suoi connazionali; o vuoi svergognarci tutti perchè siamo italiani come lui? E' proprio questa infatti l'impressione di CarloP nella sua prima risposta: Forse dietro c'è qualcuno che vuole prenderci in giro? . . . e sei proprio tu!
non devi scaricare le responsabilità personali sugli altri, non ne caverai mai niente.

Quanta dura fermezza in queste parole.
Non condivido.
Infondo infondo, non credo se le meriti Lilly.
Ha sbagliato con suo marito ma sbagliare è umano.
Soprattutto quando si ha un crattere più predisposto a sottomettersi piuttosto che a aggredire.
Non credo che sia venuta qui per piangere, ne sperando che noi potessimo risolvere i suoi problemi. Figuriamoci se ha voluto svergognare gli Italiani del forum o prenderli in giro.
Potrò peccare di ingenuità ma I toni con cui si è posta, non mi hanno trasmesso nulla del genere.

#34 hohol

hohol

    Advanced Member


  • 292 messaggi
  • Iscritto il: 20-aprile 10

Inviato 28 agosto 2012 - 20:36

stavo pensando anche io non credo che un Italiano metta dei paletti in modo da vietare di parlare in moldavo alla bambina
parliamoci chiaro questo è un forum serio non venite a raccontare cavolate.

anche io ho un po di dubbi,
sembra un scherzo scrivere "C" al posto di "Q".
Non ci credo che possibile rimanere cosi "inalfabete" dopo tanti anni in Italia

#35 jerrydrake

jerrydrake

    Advanced Member


  • 9846 messaggi
  • Iscritto il: 22-agosto 05

Inviato 29 agosto 2012 - 07:07

Vedi cara Lilly,
Jerrydrake ha dato la stessa risposta del tuo compagno: "bastava andarsene" e non tornarci più.


Assolutamente NO!

la tua è stata una scelta di vita, quella del compagno di Lili era semplicemente una vacanza. E in vacanza, quando si sta bene con la propria famiglia-compagna non adattarsi è un pò da snob (per non dire peggio).

Il discorso è ben diverso. E' vero che a volte alcune nostre scelte diventano irreversibili..., anche contro la nostra stessa volontà. Il punto è se queste scelte sono state fatte perchè sono le meno peggio...In quel caso non bisogna lamentarsi piu' di tanto. Il compagno di Lili non era difronte ad alcun scelta. Nessuno aveva proposto lui di restare per sempre in Moldova; la tua invece Eldiro è una scelta ben precisa e per quello mi chiedo ( non sono ironico) come mai, nonostante tutto, hai scelto di restare qui? :)

#36 jerrydrake

jerrydrake

    Advanced Member


  • 9846 messaggi
  • Iscritto il: 22-agosto 05

Inviato 29 agosto 2012 - 07:11

Quanta dura fermezza in queste parole.
Non condivido.
Infondo infondo, non credo se le meriti Lilly.
Ha sbagliato con suo marito ma sbagliare è umano.
Soprattutto quando si ha un crattere più predisposto a sottomettersi piuttosto che a aggredire.
Non credo che sia venuta qui per piangere, ne sperando che noi potessimo risolvere i suoi problemi. Figuriamoci se ha voluto svergognare gli Italiani del forum o prenderli in giro.
Potrò peccare di ingenuità ma I toni con cui si è posta, non mi hanno trasmesso nulla del genere.


A me ha trasmesso tanta tenerezza...
E se è venuta qui a scrivere è solo perchè sentiva il bisogno di farlo. Una nostra parola di conforto può farle molto bene.

#37 lilianaamore

lilianaamore

    Member


  • 63 messaggi
  • Iscritto il: 16-agosto 12

Inviato 29 agosto 2012 - 07:25

Ben venuta sul forum.
Vedo che vivi a Roma e presumo che il marito sia romano...

credo a quello che racconti perché appunto cose del genere non mi sono per niente
nuove,anzi
un qualcosa di simile (ma meno drammatica) lo vissuto pure io...

la figlia l'hai portata in IT?

ciao,si la figlia piu grande da due anni sta qui con noi,e va a scuola insieme ai bambini italiani.ciao a tutti

#38 lilianaamore

lilianaamore

    Member


  • 63 messaggi
  • Iscritto il: 16-agosto 12

Inviato 29 agosto 2012 - 07:37

Immagine PostataGiovanniR, il 28 agosto 2012 - 12:18, ha scritto:


Mi chiedo, invece tu, cosa hai trovato in MD, oltre la descrizione che ci hai fatto. Io al tuo posto avrei costruito un bagno con fossa biologica il giorno dopo l'arrivo. con affetto ti saluto


Esatto!

Oppure bastava andarsene.... :)


Vedi cara Lilly,
Jerrydrake ha dato la stessa risposta del tuo compagno: "bastava andarsene" e non tornarci più.

Non sono invece d'accordo con GiovanniR, anche se condivido il suo giudizio sul tuo compagno (un balordo!) perchè l'errore è tuo; e Nikita te lo ha detto chiaramente: hai portato prima di sposarvi il tuo compagno in Moldavia? Hai ... Hai ... Hai ...
Adesso perchè vieni a piangere da noi: vuoi che gli cambiamo testa in virtù d'essere suoi connazionali; o vuoi svergognarci tutti perchè siamo italiani come lui? E' proprio questa infatti l'impressione di CarloP nella sua prima risposta: Forse dietro c'è qualcuno che vuole prenderci in giro? . . . e sei proprio tu!
non devi scaricare le responsabilità personali sugli altri, non ne caverai mai niente.

P.S. Non crederete davvero che stia ancora seduto sulla latrina? E' una questione di igiene questa, non ti pare caro GiovanniR. interessante invece la nuova discussione che dice di voler aprire CarloP quando ha un pò di tempo. Sono convinto che salterà fuori qualcosa di interessante.

scusate-ci,però legendo tutto quello che avete scritto,non mi sembrate cosi comprensivi,ho voluto scrivere un po della mia esperienza di vita,e non;ce una presa in giro,mi dispiace che avete capito cosi,non sono riuscita andare in moldavia con mio compagnio al epoca,ma perche non avevo i documenti in regola,se no avrrei fatto.comunque ho sposato mio marito solo per amore e non per convenienza.Lilly

#39 mamo

mamo

    Member


  • 14 messaggi
  • Iscritto il: 22-agosto 05

Inviato 29 agosto 2012 - 08:36

Soccia, quante sentenze in questo post!
E quanti "esperti" dell'amore vero!!

Liliana ha solo voluto condividere un suo problema e voi avete già battezzato il marito come un ignorante, bastardo e mammone e il loro matrimonio come un completo fallimento. Non vi sembra di esagerare un po'?

Io trovo che tutto sia molto meno drammatico di come l'avete dipinto.
Credo sia assolutamente normale, per chi è nato e cresciuto negli agi e nella ricchezza della nostra bella Italia, rimanere un po' scosso dalle condizioni di vita moldave (soprattutto quelle dei villaggi di campagna). E magari reagire come ha fatto il marito di Liliana.

Io sono stato solo un paio di volte in Moldavia insieme a mia moglie e la mia reazione è stata molto diversa. Me ne sono subito innamorato. Forse perchè il bagno in cortile, l'acqua del pozzo e la stufa a legna mi riportano a quand'ero bambino. Però, è oggettivo: il water, l'acqua corrente (calda, magari) e la cucina attrezzata sono belle comodità.
E poi, non ditelo a mia moglie, ogni volta che andiamo mi devo sorbire tre giorni di "visite parenti", con relative placinte, sarmale, vino di casa e peperoni ripieni. Una vera tortura!

Non ho consigli per Liliana, ma se potessi parlare con suo marito lo spronerei a riprovarci. La Moldova è davvero molto bella e sono sicuro che anche lui, superato lo shock iniziale, potrebbe apprezzarla.

#40 jerrydrake

jerrydrake

    Advanced Member


  • 9846 messaggi
  • Iscritto il: 22-agosto 05

Inviato 29 agosto 2012 - 08:50

ogni volta che andiamo mi devo sorbire tre giorni di "visite parenti", con relative placinte, sarmale, vino di casa e peperoni ripieni. Una vera tortura!



La tortura non è quella, quanto ....la dieta da fare al rientro ... ;)

Messaggio modificato da jerrydrake il 29 agosto 2012 - 08:50