Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  


Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Foto

Il lavoro della moglie di Tonino


Discussione archiviata. Non è più possibile intervenire in questa discussione.
210 risposte a questa discussione

#21 Polifemo

Polifemo

    Advanced Member


  • 1506 messaggi
  • Iscritto il: 09-dicembre 06

Inviato 26 aprile 2012 - 20:13

- Partiamo dal presupposto, che in altri paesi (la quasi totalità), chi è ricco :

a) paga le tasse
b) paga i dipendenti rispettando i contratti
c) rispetta più o meno le leggi

cosa che in Italia non so se avviene....


- sono un dipendente (fra poco di me stesso) pago il mutuo ormai da anni. ed il mio mutuo è al di sotto di tanti affitti che ci sono in giro, se lo vuoi sapere da uno stipendio di 1200 euro, pago 405 euro di mutuo al mese...

#22 pallino

pallino

    Newbie


  • 1587 messaggi
  • Iscritto il: 10-agosto 07

Inviato 27 aprile 2012 - 07:12

Saggezza italiana forse, altrimenti non saremmo il terzo Paese comunista al mondo :)

Negli altri Paesi chi è ricco non è un ladro, nè una pu.ttana, ma uno che ha lavorato sodo e duro o uno che ha avuto l' "IDEA" prima di altri, ma soprattutto è uno da rispettare e anche ringraziare....come diceva Churchill ( e succedeva 80 anni fa, giusto per capire noi italiani a che livello siamo...)

" alcune persone vedono un'impresa privata come una tigre feroce da uccidere subito, altri come una mucca da mungere, pochissimi la vedono com'è in realtà: un robusto cavallo che traina un carro molto pesante"


Oggi è considerato quasi un reato comprare una A7



chissà domani forse:




Qualcuno potrebbe chiedersi come fa un dipendente a pagarsi il mutuo di casa :)


Jerry la cosa migliore è rimanere nella razionalità lasciando da parte il feeling poltico. Tutti sappimao che facendosi il culo non ti arricchisci , puoi vivere bene ma non diventi mai ricco (nel vero senso della parola).; la gente per diventare ricca si inventa di tutto , in primis , lo sfruttamento degli altri , in secondo l'evasione e ducis in fondo se si può avere qualche mazzetta per qualche piacere ancora meglio. Faccio il mio caso, lavoro da più di 30 anni 12-13 ore al giorno e nonostante che occupo da sempre posti di elevata responsabilità non sono diventato ricco , sono riuscito a comprare una casa, fare 20-30 gg. di ferie all'anno, a comprare un auto e a mettre qualche soldo da parte per la vecchiaia; questo è lecito per una persona che ha sempre pagato fino all'ultimo centesimo di tasse. Oramai la gente onesta è diventata merce rara, ribadisco che non è mia intenzione criminalizzare il popolo della partita IVA ma quando vedi che un sig. dentista compra barche, case e dichiara 15000 euro qualche dubbio deve venire, quando si vede che si cammina in Cayenne qualche dubbio deve venire. E' inutile girare intorno ala palo, fondamentalmente l'italiano si considera UN FURBO e pensa di essere l'intelligentone di turno inculando il prossimo, l'aria che tira in Italia è nota, vista che la gente onesta non ne può più di questi masnadieri qualche cosa va fatta, poi se i i furfanti continuano a portare i soldi all'estero si vedrà.
Parli di reato se viaggi in A7, non per me non è reato se hai i soldi, ma considero un reato se benefici dei servizi che pago io senza pagare un euro e solo così puoi permetterti l'A7. Tirocordo che ogni dipendnete deve lavorare nella situazione attuale 6 mesi all'anno per lo stato , non dico che questo sia giusto ma è solo una constatazione; come vedi anche qualche dipendente potrebbe viaggiare in A7 senza fare come TONINO se avesse la possibilità di EVADERE.


PAllino

#23 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 27 aprile 2012 - 11:01

Quanta demagogia dietro ai discorsi che leggo.

Non sono un professore e non voglio insegnare niente a nessuno.
Ma si può diventare ricchi (semmai ci sarebbe da discutere su che cosa
significa ricco in termini monetari) anche pagando le tasse ed essendo una persona
onesta.
Si chiama imprenditorialità, genio, fantasia, fortuna, essere capaci, nella legalità, di fare quello che tanti altri hanno paura di fare. Un esempio ?

Un Tizio rimane dopo la separazione dalla moglie con soli 80 milioni delle vecchie lire, frutto del suo lavoro, di piccolo lascito della nonna e di un piccolo regalo del padre .
Si vede un'attimino "spiazzato" e comincia a pensare.
Lì vicino c'è una villetta fatiscente che il proprietario cerca di vendere ma senza esito.
Prezzo 300 milioni sempre delle vecchie lire.
Chiama altri tre amici (2 architetti ed un piccolo costruttore). Insieme decidono di
comprare la villetta. Propongono al proprietario 150 milioni più un appartamento
di 60 mq. all'interno dell'intervento in permuta. Il proprietario accetta, viene presentato un progetto in comune per la ristrutturazione ed il frazionamento della villetta in 5 appartamenti.
Dopo un anno cominciano. Oneri al comune da pagare, prime spese per l'allestimento del cantiere, primi colloqui per la vendita.
Vendono subito due alloggi ed il terzo qualche mese più avanti.
Alla fine di tutto, tasse pagate, ognuno raddoppia la somma investita.

Di lì a qualche mese, Tizio vede in vendita una casa sul lungomare. Sta in affitto,
decide di acquistarla, facendo una parte di mutuo per dieci anni.
Prezzo 300 milioni sempre delle vecchie lire.
Dopo dieci anni finisce di pagare il mutuo, intanto le lire si sono tramutate in euro.
Decide di vendere l'appartamento perchè piccolo per le sue esigenze e della nuova famiglia.
Valore di mercato sui 600.000 euro. Non lo convince e la mette in vendita a 750.000 euro. Passa un mese, due, tre, niente. Offerta massima 550.000 euro.
Una mattina una telefonata dalla sua agenzia. Un cliente c'è. Avvocato lui, una vecchia famiglia benestante del posto, direttrice di banca lei. L'appartamento piace. In un paio di ore e la cifra proposta viene aggiornata a 720.000 euro, stesso prezzo dichiarato in atto. Tizio accetta.

Ora ditemi .. Tizio è un evasore fiscale ? E' un ladro ?
Semplicemente ha avuto fiuto.
Tizio si gode il frutto delle sue preoccupazioni, delle sue fatiche, dei rischi che si è assunto.
Ogni tanto si chiede: e se la prima operazione andava male ?
Tizio è stato un buon imprenditore per il capitale che si è trovato a gestire,
circa 40.000 euro attuali.

Messaggio modificato da CarloP il 27 aprile 2012 - 11:19


#24 jerrydrake

jerrydrake

    Advanced Member


  • 9846 messaggi
  • Iscritto il: 22-agosto 05

Inviato 27 aprile 2012 - 12:31

Quanta demagogia dietro ai discorsi che leggo.

Non sono un professore e non voglio insegnare niente a nessuno.
Ma si può diventare ricchi (semmai ci sarebbe da discutere su che cosa
significa ricco in termini monetari) anche pagando le tasse ed essendo una persona
onesta.
Si chiama imprenditorialità, genio, fantasia, fortuna, essere capaci, nella legalità, di fare quello che tanti altri hanno paura di fare. Un esempio ?

Un Tizio rimane dopo la separazione dalla moglie con soli 80 milioni delle vecchie lire, frutto del suo lavoro, di piccolo lascito della nonna e di un piccolo regalo del padre .
Si vede un'attimino "spiazzato" e comincia a pensare.
Lì vicino c'è una villetta fatiscente che il proprietario cerca di vendere ma senza esito.
Prezzo 300 milioni sempre delle vecchie lire.
Chiama altri tre amici (2 architetti ed un piccolo costruttore). Insieme decidono di
comprare la villetta. Propongono al proprietario 150 milioni più un appartamento
di 60 mq. all'interno dell'intervento in permuta. Il proprietario accetta, viene presentato un progetto in comune per la ristrutturazione ed il frazionamento della villetta in 5 appartamenti.
Dopo un anno cominciano. Oneri al comune da pagare, prime spese per l'allestimento del cantiere, primi colloqui per la vendita.
Vendono subito due alloggi ed il terzo qualche mese più avanti.
Alla fine di tutto, tasse pagate, ognuno raddoppia la somma investita.

Di lì a qualche mese, Tizio vede in vendita una casa sul lungomare. Sta in affitto,
decide di acquistarla, facendo una parte di mutuo per dieci anni.
Prezzo 300 milioni sempre delle vecchie lire.
Dopo dieci anni finisce di pagare il mutuo, intanto le lire si sono tramutate in euro.
Decide di vendere l'appartamento perchè piccolo per le sue esigenze e della nuova famiglia.
Valore di mercato sui 600.000 euro. Non lo convince e la mette in vendita a 750.000 euro. Passa un mese, due, tre, niente. Offerta massima 550.000 euro.
Una mattina una telefonata dalla sua agenzia. Un cliente c'è. Avvocato lui, una vecchia famiglia benestante del posto, direttrice di banca lei. L'appartamento piace. In un paio di ore e la cifra proposta viene aggiornata a 720.000 euro, stesso prezzo dichiarato in atto. Tizio accetta.

Ora ditemi .. Tizio è un evasore fiscale ? E' un ladro ?
Semplicemente ha avuto fiuto.
Tizio si gode il frutto delle sue preoccupazioni, delle sue fatiche, dei rischi che si è assunto.
Ogni tanto si chiede: e se la prima operazione andava male ?
Tizio è stato un buon imprenditore per il capitale che si è trovato a gestire,
circa 40.000 euro attuali.


Esatto!

Non per nulla avevo scritto:

ma uno che ha lavorato sodo e duro o uno che ha avuto l' "IDEA" prima di altri,



#25 Polifemo

Polifemo

    Advanced Member


  • 1506 messaggi
  • Iscritto il: 09-dicembre 06

Inviato 27 aprile 2012 - 12:39

Quanta demagogia dietro ai discorsi che leggo.

Non sono un professore e non voglio insegnare niente a nessuno.
Ma si può diventare ricchi (semmai ci sarebbe da discutere su che cosa
significa ricco in termini monetari) anche pagando le tasse ed essendo una persona
onesta.
Si chiama imprenditorialità, genio, fantasia, fortuna, essere capaci, nella legalità, di fare quello che tanti altri hanno paura di fare. Un esempio ?

Un Tizio rimane dopo la separazione dalla moglie con soli 80 milioni delle vecchie lire, frutto del suo lavoro, di piccolo lascito della nonna e di un piccolo regalo del padre .
Si vede un'attimino "spiazzato" e comincia a pensare.
Lì vicino c'è una villetta fatiscente che il proprietario cerca di vendere ma senza esito.
Prezzo 300 milioni sempre delle vecchie lire.
Chiama altri tre amici (2 architetti ed un piccolo costruttore). Insieme decidono di
comprare la villetta. Propongono al proprietario 150 milioni più un appartamento
di 60 mq. all'interno dell'intervento in permuta. Il proprietario accetta, viene presentato un progetto in comune per la ristrutturazione ed il frazionamento della villetta in 5 appartamenti.
Dopo un anno cominciano. Oneri al comune da pagare, prime spese per l'allestimento del cantiere, primi colloqui per la vendita.
Vendono subito due alloggi ed il terzo qualche mese più avanti.
Alla fine di tutto, tasse pagate, ognuno raddoppia la somma investita.

Di lì a qualche mese, Tizio vede in vendita una casa sul lungomare. Sta in affitto,
decide di acquistarla, facendo una parte di mutuo per dieci anni.
Prezzo 300 milioni sempre delle vecchie lire.
Dopo dieci anni finisce di pagare il mutuo, intanto le lire si sono tramutate in euro.
Decide di vendere l'appartamento perchè piccolo per le sue esigenze e della nuova famiglia.
Valore di mercato sui 600.000 euro. Non lo convince e la mette in vendita a 750.000 euro. Passa un mese, due, tre, niente. Offerta massima 550.000 euro.
Una mattina una telefonata dalla sua agenzia. Un cliente c'è. Avvocato lui, una vecchia famiglia benestante del posto, direttrice di banca lei. L'appartamento piace. In un paio di ore e la cifra proposta viene aggiornata a 720.000 euro, stesso prezzo dichiarato in atto. Tizio accetta.

Ora ditemi .. Tizio è un evasore fiscale ? E' un ladro ?
Semplicemente ha avuto fiuto.
Tizio si gode il frutto delle sue preoccupazioni, delle sue fatiche, dei rischi che si è assunto.
Ogni tanto si chiede: e se la prima operazione andava male ?
Tizio è stato un buon imprenditore per il capitale che si è trovato a gestire,
circa 40.000 euro attuali.



Carlo, credo che porti esempi non pertinenti ...

e continui a sentirti tirato per la giacchetta in questa discussione

il tuo esempio è 1 su 10.000, ma parliamo di gioiellieri, dentisti e dottori in genere, avvocati, architetti, ingegneri, idraulici

e compagnia bella.

che dichiarano 10.000 euro, ed hanno barche, ville e auto potenti...

Carlo, e se proprio la vogliamo dire anche tanti ristoratori a questo paese l'hanno messo nel deretano alla a

questo paese, uno su tutti la buonanima di mio zio...

Messaggio modificato da Polifemo il 27 aprile 2012 - 12:41


#26 jerrydrake

jerrydrake

    Advanced Member


  • 9846 messaggi
  • Iscritto il: 22-agosto 05

Inviato 27 aprile 2012 - 14:12

che dichiarano 10.000 euro, ed hanno barche, ville e auto potenti...


Si vede che hai fatto sempre il dipendente Lello! Queste sono favole per bimbi.. :)

Sai cosa sono gli studi di settore? No, non lo sai...certo ora t andrai a fare una ricerca e capirai. Non lo sai perchè altrimenti non avesti scritto un fesseria del genere!

Un gioielliere, un ristorante non può dichiarare 10.000 euro Lello! Lo studio di settore non lo prevede, poichè se lo farebbe, il giorno dopo la finanzia arriva dritto, dritto nella sua attività! ;)

Io non metto in dubbio che in passato (abbastanza lontano) molti commercianti abbiano fatto i propri comodi Lello, lo sanno tutti! ma quelli erano tempo in cui TUTTI facevano i propri comodi, in primis i dipedenti.. assunti ad capocchiam negli Enti pubblici e che per tutta la vita hanno goduto di uno stipendio fisso.

Non è questo il problema, comunque. Chiaramente lo avete sposato su questo piano poichè è quanto vi hanno insegnato. Nessuno caro Lello dice che non bisogna pagare le tasse. a parte che in Italia le tasse sono vessazioni!! Non vi è nulla neanche di lontanamente simile in nessuna parte del mondo! ( ma finchè non vi metterete in proprio non potete capirlo..)

Il topic parlava di altro Lello! Di come, oggi in Italia, si sta raschiando il fondo! Si inizia ad entrare in gioco pericoloso di caccia alle streghe ( e di questo volevo parlare!) secondo il quale, a parte la libertà personale, chi compra un bene di lusso POSSA ESSERE UN EVASORE FISCALE! E quindi debba essere controllato! Questo gioco caro Lello, può avere conseguenze NEFASTE per tutta l'economia italiana. Ripeto: ( e mettitelo bene in testa) se un milione di piccoli imprenditori decidesse all' improvviso di non "spendere" piu' o di andarsene dall' italia, TU, e molti come te, RESTEREBBERO con il culo per terra! In 8 mesi l' Italia cosi come la conosci, non esisterebbe piu'!!

Questo dovrebbero insegnarvi i mass media! Non inculcarvi stupido odio atavico. Il sistema economico di un Paese, di una nazione si regge sulla libera imprenditoria! Piu' essa è ricca piu' una nazione è ricca lello!

Quel tuo zio ristoratore, presunto evasore, Lello ha certamente goduto di un andazzo che c'era in Italia fino a quel periodo, ma puoi star sicuro che centinaia di migliaia di ristoratori come lui hanno dato lavoro a milioni di persone, tra camerieri ed indotto e sia lui che l'indotto stesso ha pagato miliardi di miliardi di vecchie lire in tasse contribuendo e non poco a rendere l' Italia quella che noi conosciamo

#27 pallino

pallino

    Newbie


  • 1587 messaggi
  • Iscritto il: 10-agosto 07

Inviato 27 aprile 2012 - 14:13

Carlo, credo che porti esempi non pertinenti ...

e continui a sentirti tirato per la giacchetta in questa discussione

il tuo esempio è 1 su 10.000, ma parliamo di gioiellieri, dentisti e dottori in genere, avvocati, architetti, ingegneri, idraulici

e compagnia bella.

che dichiarano 10.000 euro, ed hanno barche, ville e auto potenti...

Carlo, e se proprio la vogliamo dire anche tanti ristoratori a questo paese l'hanno messo nel deretano alla a

questo paese, uno su tutti la buonanima di mio zio...


Quanto parlo di "RICCO" intendo persone che hanno tanti ma tanti soldi,.
Ribadisco, non è mia intenzione criminalizzare gli imprenditori o i professionisti onesti , ma parlo o di quelli disonesti.
Le idee , la professionalità, l'impegno, nessuno li vuole moritificare,, anzi certe cose vanno premiate e elogiate ma questo non significa che certi signori debbano avere trattamenti diversi dagli altrii .
Le persone oneste non temono le convocazioni del funzionario dell' Agenzia delle Entrate" , solo chi naviga in acque torbide teme queste cose. Basta guardare i redditi del 2010,e a chi appartengono certi redditi, da la si capisce tutto il panorama italiano e il modo di comportarsi di certe categori.
Continuo a pensare che una persona che guadagna 15000 euro all'anno non può comprare una Cayenne o una A7 , se lo fa è giusto capire come ha fatto a comprarla.
Visto che tutti dobbiamo dare il ns. contributo non vedo il perchè lo debbano fare solo alcune categorie di lavoratori.
Non credo che i 1200 miliardi di evasione fiscale siano da attribuire ai pensionati o ai dipendenti.

PAllino

#28 pallino

pallino

    Newbie


  • 1587 messaggi
  • Iscritto il: 10-agosto 07

Inviato 27 aprile 2012 - 14:18

Si vede che hai fatto sempre il dipendente Lello! Queste sono favole per bimbi.. :)

Sai cosa sono gli studi di settore? No, non lo sai...certo ora t andrai a fare una ricerca e capirai. Non lo sai perchè altrimenti non avesti scritto un fesseria del genere!

Un gioielliere, un ristorante non può dichiarare 10.000 euro Lello! Lo studio di settore non lo prevede, poichè se lo farebbe, il giorno dopo la finanzia arriva dritto, dritto nella sua attività! ;)

Io non metto in dubbio che in passato (abbastanza lontano) molti commercianti abbiano fatto i propri comodi Lello, lo sanno tutti! ma quelli erano tempo in cui TUTTI facevano i propri comodi, in primis i dipedenti.. assunti ad capocchiam negli Enti pubblici e che per tutta la vita hanno goduto di uno stipendio fisso.

Non è questo il problema, comunque. Chiaramente lo avete sposato su questo piano poichè è quanto vi hanno insegnato. Nessuno caro Lello dice che non bisogna pagare le tasse. a parte che in Italia le tasse sono vessazioni!! Non vi è nulla neanche di lontanamente simile in nessuna parte del mondo! ( ma finchè non vi metterete in proprio non potete capirlo..)

Il topic parlava di altro Lello! Di come, oggi in Italia, si sta raschiando il fondo! Si inizia ad entrare in gioco pericoloso di caccia alle streghe ( e di questo volevo parlare!) secondo il quale, a parte la libertà personale, chi compra un bene di lusso POSSA ESSERE UN EVASORE FISCALE! E quindi debba essere controllato! Questo gioco caro Lello, può avere conseguenze NEFASTE per tutta l'economia italiana. Ripeto: ( e mettitelo bene in testa) se un milione di piccoli imprenditori decidesse all' improvviso di non "spendere" piu' o di andarsene dall' italia, TU, e molti come te, RESTEREBBERO con il culo per terra! In 8 mesi l' Italia cosi come la conosci, non esisterebbe piu'!!

Questo dovrebbero insegnarvi i mass media! Non inculcarvi stupido odio atavico. Il sistema economico di un Paese, di una nazione si regge sulla libera imprenditoria! Piu' essa è ricca piu' una nazione è ricca lello!

Quel tuo zio ristoratore, presunto evasore, Lello ha certamente goduto di un andazzo che c'era in Italia fino a quel periodo, ma puoi star sicuro che centinaia di migliaia di ristoratori come lui hanno dato lavoro a milioni di persone, tra camerieri ed indotto e sia lui che l'indotto stesso ha pagato miliardi di miliardi di vecchie lire in tasse contribuendo e non poco a rendere l' Italia quella che noi conosciamo


Visto il totale di evasione all'anno chi evade le tasse? Forse sono i pensionati o i dipendenti e nessuno li aveva scoperto.

Pallino

#29 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 27 aprile 2012 - 14:19

Carlo, credo che porti esempi non pertinenti ...
e continui a sentirti tirato per la giacchetta in questa discussione
il tuo esempio è 1 su 10.000, ma parliamo di gioiellieri, dentisti e dottori in genere, avvocati, architetti, ingegneri, idraulici
e compagnia bella.
che dichiarano 10.000 euro, ed hanno barche, ville e auto potenti...
Carlo, e se proprio la vogliamo dire anche tanti ristoratori a questo paese l'hanno messo nel deretano alla a
questo paese, uno su tutti la buonanima di mio zio...


Lello, luoghi comuni.
Quando mi laureai feci domanda per insegnare ... mi risposero ... avrei potuto scegliere
di fare il prof. a vita. Ho fatto una scelta con dei rischi. Dipende dal carattere di ognuno.

Per il resto esistono studi di settore, controlli (cosa pensi che al mio ristorante non siano
venuti a farmi visita o controllato i clienti in uscita).

Luoghi comuni ... esistono commercianti seri, liberi professionisti seri come esistono dei ladri.
Come esistono i bravi dipendenti o quelli ladri che intascano mazzette o altro.
Io ho scelto una vita da "precario" ma non faccio le manifestazioni.

#30 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 27 aprile 2012 - 14:34

Partecipare ad una discussione non significa avere la coda di paglia o essere tirato in ballo.
Significa discutere.
Lo studio di settore viene fatt anche su parametri dinamici ...
acquisti, consumo di energia, numero di dipendenti, posti del ristorante.
Il mio 9 tavoli per 36 persone ha uno studio di settore che va da 120.000 euro in su.
E pensa quanto "contribuisco" ... e per di più pago anche le tasse sul TFR del dipendente
che decide di andaresene. Secondo te le agenzie delle entrate hanno bisogno di venire al ristorante per sapere cosa guadagno ?
Mettiti in proprio ... poi ne parliamo.

Poi hai fatto l' esempio ... il tuo.
Anche io potrei dire ... uno stipendio di 1200 euro, pago 405 euro di mutuo al mese...
te ne rimangono 795 ... togli spese fisse, luce, gas, rsu etc...ici, imu e chi più ne ha ne metta ... come fai a vivere ?

Messaggio modificato da CarloP il 27 aprile 2012 - 14:35


#31 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 27 aprile 2012 - 14:37

Ah ... dimenticavo.
Chi si toglie la vita in questo momento in Italia mi sembra non siano dipendenti pubblici.
O mi sbaglio.
E questo la dice lunga.

Messaggio modificato da CarloP il 27 aprile 2012 - 14:38


#32 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 27 aprile 2012 - 15:09

Buongiorno,
mi chiamo Stefano,ho 30 anni e lavoro da sempre in Azienda che mio Papà ha messo su con enorme fatica,ma anche gioia e speranza.
Non abbiamo più nulla se non debiti.
Vantiamo crediti per 800.000 euro da parte della Provincia da 3 anni.
Mai stati in ritardo con i pagamenti,abituati a pagare un giorno prima piuttosto che un giorno dopo,ora la mia morte nel cuore è vedere mio Papà che sta davanti al telefono che non suona mai,vederlo letteralmente appassire di giorno in giorno.
"E' troppo,io non reggo: la faccio finita"
L'ho pensato tante volte e la scorsa settimana ho fermato la macchina (pignorata) nel bel mezzo del cavalcavia e ho pensato di buttarmici sotto.
Ho guardato nel vuoto e non ho avuto paura. Anzi,sarà la mia liberazione.
Non l'ho fatto perchè dovevo sbrigare le ultime cose pratiche per non sommare dolore su dolore alla mia compagna e alla mia amata ma ormai,vessata,denutrita nell'anima,snaturata famiglia.
Sono tornato a casa sempre più convinto,ho sbrigato le pratiche,ho scritto le lettere e poi...poi l'acqua ha divelto la tettoia dei miei cani e ho pensato che non li potevo lasciare in quello stato. Allora mi sono messo a lavorare,a faticare a ricostruire questa benedetta tettoia.
E dopo,stanco,stremato mi sono messo a guardare il lavoro che avevo fatto e mi sono concesso una fresca bottiglietta di Coca-Cola.
Stavo li,sotto il sole,sudato e ho avuto una folgorazione:
Bhè,sai che c'è?? C'è che non ne vale la pena.
Tu,tu,proprio tu che stai pensando di farla finita...bhè,non ne vale la pena.
Io non ho più nulla,ho solo debiti che mai riuscirò ad onorare ma ho la cosa più importante: la mia vita,la mia famiglia,i miei cani..e la mia bottiglietta di Coca-cola.
Ho la casa ipotecata.Bene,si fottano.
Ho la macchina ipotecata.Bene,si fottano.
Ho solo debiti NON per causa nostra.Bene,si fottano.
Noi non possiamo permettere di toglierci la vita.
Noi non abbiamo mai evaso,mai fatto fatture false,mai eluso,mai omesso di versare quanto dovevamo.
Loro,proprio loro non ci pagano e poi ci chiedono praticamente il doppio di quanto avremmo dovuto dare. E lo fanno con arroganza,con cattiveria o con sufficienza quando va bene.
E quando chiediamo i nostri (N-O-S-T-R-I) soldi ci dicono che per ora non ci sono e non si sa quando se ne parla.
A volte le parole non bastano,ma nel mio GRAZIE a Oscar e Sebastiano c'è tutto l'amore possibile ed immaginabile. Vorrei abbracciarvi e piangere di gioia sulla vostra spalla.
E ora?
E ora ci reinventeremo.
Ma state tranquilli che abbiamo imparato la lezione e sapremo come comportarci.
Abbiamo ben chiaro chi sia il nemico.
Un abbraccio,
Stefano

http://www.radio24.i...e-testimonianze


Ascoltate quando vi capita su Radio 24 o su internet ... capirete che cosa significa fare i
veri imprenditori quelli che le tasse le pagano ... gli altri si chiamano ladri !!!

#33 Polifemo

Polifemo

    Advanced Member


  • 1506 messaggi
  • Iscritto il: 09-dicembre 06

Inviato 27 aprile 2012 - 17:26

Poi hai fatto l' esempio ... il tuo.
Anche io potrei dire ... uno stipendio di 1200 euro, pago 405 euro di mutuo al mese...
te ne rimangono 795 ... togli spese fisse, luce, gas, rsu etc...ici, imu e chi più ne ha ne metta ... come fai a vivere ?



come fanno tanti italiani... non vivo, ma provo a sopravvivere...

non sono l'unico, anzi mi devo ritenere fortunato, perchè ci sono persone che hanno mutui ben più pesanti, o fitti più elevati...

#34 Polifemo

Polifemo

    Advanced Member


  • 1506 messaggi
  • Iscritto il: 09-dicembre 06

Inviato 27 aprile 2012 - 17:37

L’articolo 62 bis del D.L. 30 agosto 1993, n. 331, ha introdotto nel nostro ordinamento tributario l’istituto dello studio di settore. Questo particolare strumento è stato studiato al fine di controllare la veridicità, attraverso una analisi della congruità, dei compensi e dei ricavi dichiarati dagli esercenti arti e professioni e dagli imprenditori.
I risultati forniti da questa nuova forma di controllo vengono annunciati quali affidabili, poiché basati su sofisticate elaborazioni matematico-statistiche capaci di controllare la relazione tra i dati relativi allo svolgimento dell’attività economica del contribuente e i suoi ricavi o compensi.


ed allora vuol dire che fino alla loro introduzione qualcuno barava....

quindi Jerry... noi oggi paghiamo errori di anni ed anni... dove tutti siamo stati colpevoli in un modo e nell'altro

quindi non veniamoci a dirci le bugie uno con l'altro, se eravamo tutti onesti iniziando dallo stato, non eravamo con le pezze al culo

#35 giobruno

giobruno

    Il Prof


  • 1451 messaggi
  • Iscritto il: 03-febbraio 10

Inviato 27 aprile 2012 - 19:08

Buongiorno,
mi chiamo Stefano,ho 30 anni e lavoro da sempre in Azienda che mio Papà ha messo su con enorme fatica,ma anche gioia e speranza.
Non abbiamo più nulla se non debiti.
Vantiamo crediti per 800.000 euro da parte della Provincia da 3 anni.

Ho solo debiti NON per causa nostra.Bene,si fottano.
Noi non possiamo permettere di toglierci la vita.
Noi non abbiamo mai evaso,mai fatto fatture false,mai eluso,mai omesso di versare quanto dovevamo.
Loro,proprio loro non ci pagano e poi ci chiedono praticamente il doppio di quanto avremmo dovuto dare. E lo fanno con arroganza,con cattiveria o con sufficienza quando va bene.
E quando chiediamo i nostri (N-O-S-T-R-I) soldi ci dicono che per ora non ci sono e non si sa quando se ne parla.
A volte le parole non bastano,ma nel mio GRAZIE a Oscar e Sebastiano c'è tutto l'amore possibile ed immaginabile. Vorrei abbracciarvi e piangere di gioia sulla vostra spalla.
E ora?
E ora ci reinventeremo.
Ma state tranquilli che abbiamo imparato la lezione e sapremo come comportarci.
Abbiamo ben chiaro chi sia il nemico.
Un abbraccio,
Stefano



è proprio una grande lettera quella di Stefano, una lettera 'modello'' per chi si trova in una situazione simile e ha...il colpo di coda per tornare su suoi passi e trovare tanti altri argomenti e motivi affettivi per continuare a vivere.

E' alla fin fine, un inno alla vita che fa meditare tutti noi.
Perchè sprecare la propria esistenza a causa di poteri strumentali che propria per la loro natura sono insensibili e hanno una solo concezione 'esattoriale' dell'esistenza del cittadino?

Anche per questi poteri che non hanno un volto, debitori a loro volta, arriverà prima o poi la resa dei conti!

Bravo Stefano! anche noi abbiamo chiaro chi sono i nemici.................e non sono ovviamente solo gli evasori

#36 cemento

cemento

    Advanced Member


  • 814 messaggi
  • Iscritto il: 04-settembre 07

Inviato 27 aprile 2012 - 21:31

è proprio una grande lettera quella di Stefano, una lettera 'modello'' per chi si trova in una situazione simile e ha...il colpo di coda per tornare su suoi passi e trovare tanti altri argomenti e motivi affettivi per continuare a vivere.

E' alla fin fine, un inno alla vita che fa meditare tutti noi.
Perchè sprecare la propria esistenza a causa di poteri strumentali che propria per la loro natura sono insensibili e hanno una solo concezione 'esattoriale' dell'esistenza del cittadino?

Anche per questi poteri che non hanno un volto, debitori a loro volta, arriverà prima o poi la resa dei conti!

Bravo Stefano! anche noi abbiamo chiaro chi sono i nemici.................e non sono ovviamente solo gli evasori


Avevo fatto una lettera in un'altro forum....

nella mia testa mi vengono strani pensieri.......

quando tu sei corretto.....hai sempre pagato il tuo....ma al resto del mondo

non gliene frega niente.....anche se tu hai dato tutto per gli altri....

forse di più di quello che potevi....hai solo una soluzione.....

chiudere con la vita.....

ma mi piacerebbe che ogni imprenditore che chiude con la vita.......

prima chiudesse la vita di almeno 10 parassita che hanno distrutto la sua vita,

ma purtroppo questo non avviene.....perchè tu sei un uomo solo se muori....da solo.

mi fermo qui.

#37 giobruno

giobruno

    Il Prof


  • 1451 messaggi
  • Iscritto il: 03-febbraio 10

Inviato 27 aprile 2012 - 21:57

Avevo fatto una lettera in un'altro forum....

nella mia testa mi vengono strani pensieri.......

quando tu sei corretto.....hai sempre pagato il tuo....ma al resto del mondo

non gliene frega niente.....anche se tu hai dato tutto per gli altri....

forse di più di quello che potevi....hai solo una soluzione.....

chiudere con la vita.....

ma mi piacerebbe che ogni imprenditore che chiude con la vita.......

prima chiudesse la vita di almeno 10 parassita che hanno distrutto la sua vita,

ma purtroppo questo non avviene.....perchè tu sei un uomo solo se muori....da solo.

mi fermo qui.


oserei ancor piu' con il dire che per questi parassiti che tu nomini, l'estremo atto di chiudere con la vita è un atto causato dalla vergogna dell'insolvenza, perchè la morale non va nel doppio senso.

Tu parassita ti puoi permettere di farti attendere, di essere inadempiente......ma se tu imprenditore o cittadino comune non rispetti le scadenze semplicemente perchè non hai piu' risorse, diventi automaticamente un pericolo pubblico.

#38 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 27 aprile 2012 - 21:58

Carlo ... e continui a sentirti tirato per la giacchetta in questa discussione
... architetti ...e se proprio la vogliamo dire anche tanti ristoratori ...

Certo.
Rappresento la "summa" degli evasori ... architetto e ristoratore.

come fanno tanti italiani... non vivo, ma provo a sopravvivere...

E' qui, forse, sta parte del nocciolo.
La tua e' una scelta, condivisibile, per certi versi.
Ma c'e' chi non ha accettato "passivamente" o subito tutto questo e ha cambiato
lavoro. E' stato un rischio, non sempre prevedibile.
Qualcuno su questo forum ha lasciato la sua carriera statale
per una libera professione. E non a tutti e' andata allo stesso modo.

ed allora vuol dire che fino alla loro introduzione qualcuno barava....
quindi Jerry... noi oggi paghiamo errori di anni ed anni...
dove tutti siamo stati colpevoli in un modo e nell'altro
quindi non veniamoci a dirci le bugie uno con l'altro, se eravamo tutti onesti iniziando dallo stato, non eravamo con le pezze al culo

Sono daccordo con questa affermazione.
Abbiamo vissuto, comprensibilmente, dopo la guerra, come il ricco Epulone, sperperando fiumi di denaro, arricchendo una classe politica che continua ancora a farlo ...



#39 pallino

pallino

    Newbie


  • 1587 messaggi
  • Iscritto il: 10-agosto 07

Inviato 28 aprile 2012 - 07:31

Avevo fatto una lettera in un'altro forum....

nella mia testa mi vengono strani pensieri.......

quando tu sei corretto.....hai sempre pagato il tuo....ma al resto del mondo

non gliene frega niente.....anche se tu hai dato tutto per gli altri....

forse di più di quello che potevi....hai solo una soluzione.....

chiudere con la vita.....

ma mi piacerebbe che ogni imprenditore che chiude con la vita.......

prima chiudesse la vita di almeno 10 parassita che hanno distrutto la sua vita,

ma purtroppo questo non avviene.....perchè tu sei un uomo solo se muori....da solo.

mi fermo qui.


Stiamo dibattendo di evasori e di evasione. E' cristallino che quanto affermiamo non fa riferimento agli ONESTI ma tutti noi rivolgiamo l'attenzione verso i disonesti.
Nessuno di noi dice che lo stato deve strozzare l'imprenditoria anzi questa va supportata con tutte le forze perchè costituisce l'elemento portante della ns. società CIVILE ma, non possiamo più fare finta e tollerare la disonestà fiscale perchè mette a repentaglio la ns. vita.
E' molto triste quello che sta succedendo da noi , una persona che arriva al punto di togliersi la vita ; queste cose sono inaccettabili , non è giusto assistere ad uno stato che si gira dall'altra parte.
Tornando all'argomento evasione , proprio ieri sera l'Agenzia delle Entrate ha comunicato che nei primi 4 mesi sono stati scoperti oltre 2000 evasori totali e sono stati recuperati 3 miliardi di euro, la stessa agenzia ha detto che tali evasori erano liberi professionisti e localizzati dal Nord al Sud; come si può vedere il giochetto è sempre lo stesso.
Moltissimi liberi professionisti sono persone oneste che pagano quanto dovuto, ma la realtà dimostra che il numero dei disonesti è numerosissimo.
In un momento dove lo stato ci conta i peli sul culo , stringendoci sempre più la corda al collo , penso da cittadino e onesto lavoratore che la situazione debba cambiare, ed è per questo motivo che condivido la pressione esercitata nei confronti degli evasori.
I contribuenti onesti non devono temere la Guardia di finanza come non la temono i pensionati e i dipendenti.
Tutti noi abbiamo fatto delle scelte nella vita , chi è diventato dipendente, chi ristoratore, chi ingegnere, chi costruttore, chi dentista , insomma normali scelte in funzione delle proprie ambizioni e caratteristiche ma , questo non può e non deve giustificare che parte della popolazione è tartassata all'inverosimile mentre altri possono comprare auto di grossa cilindrata, e fare la bella vita con la tecnica dell'elusione e dell'evasione.
Elogi ,elogi, elogi a chi si fa il culo dalla mattina sera spaccandosi la schiena sia esso dipendente che professionista e nessuno critica l'agiatezza di queste persone quando godono i frutti del proprio lavoro ma critico le altre categorie e cioè dipendenti fannulloni che sfruttano le protezioni sindacali e che letteralmente rubano lo stipendio e i professionisti disonesti tipo "dentista" che ti propone lo sconto purchè non chiedi fattura; furbizie da poco e i risultati li conosciamo.
Quante volte ognuno di noi si è trovato in situazioni del genere?
Ci troviamo a questo punto solo per politiche compiacenti e distruttive che ci hanno messo letteralmente con il culo per terra in tanti anni.

Pallino

Messaggio modificato da pallino il 28 aprile 2012 - 07:54


#40 jerrydrake

jerrydrake

    Advanced Member


  • 9846 messaggi
  • Iscritto il: 22-agosto 05

Inviato 28 aprile 2012 - 08:07

come fanno tanti italiani... non vivo, ma provo a sopravvivere...

non sono l'unico, anzi mi devo ritenere fortunato, perchè ci sono persone che hanno mutui ben più pesanti, o fitti più elevati...


beh.. 400 euro di mutuo X 20 anni sono circa 70.000 euro, non penso ti siano bastati per comprare una casa Lello...Avrai certamente dato una quota di anticipo..Come hai fatto con uno stipendio di 1.200 euro? L'agenzia delle entrate potrebbe insospettirsi... :)
E comunque avrai anche la rata della macchina ( e se non l' hai, hai pagato contanti anche quella, altro motivo per l'agenzia delle entrate per farti una verifica)... ti restano max 500 euro. Assicurazione + bollo e sono altre 100 euro al mese (e restano 400) luce, telefono, gomme, revisione ( e spero non fumi) e te ne restano 300; immagino ogni tanto devi comprarti dei vestiti, delle scarpe, e mettere la benzina...Quindi con cosa mangi Lello????
Come vedi i conti non tornano!

Anche perchè tu a differenza di Tonino non hai patrimonio!!

Visto come è bello e facile fare i conti in tasca agli altri? :)

, se eravamo tutti onesti iniziando dallo stato, non eravamo con le pezze al culo


Con le pezze al culo, a parte qualche sfortunato, ci è rimasto chi ha sempre pensato che chi ha fatto fortuna sono coloro che o hanno rubato o facevano le putt.ane!....

Messaggio modificato da jerrydrake il 28 aprile 2012 - 15:33