Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  


Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Foto
- - - - -

Cosa facciamo con 10.000 Euro?


Discussione archiviata. Non è più possibile intervenire in questa discussione.
105 risposte a questa discussione

#41 Domenico

Domenico

    Advanced Member


  • 7179 messaggi
  • Iscritto il: 01-agosto 05

Inviato 23 aprile 2010 - 15:53

Nicò, mi sa che stai perdendo colpi!!! :roflmao:

Io mi sono iscritto nel Novembre 2001 e il forum era gia in funzione da almeno un anno!


Chissà dove ti eri iscritto nel 2001!!! Sicuramente non a Moldweb :bangin:
http://info.moldweb.it/perche/

Guarda che io non pensavo minimamente ai fondi della Onlus per organizzare le presentazione dei libri. Fondi per cosa? Per presentare i libri? A Bologna come abbiamo fatto?
In una saletta dell'Ambasciata, un tavolino, due o tre signori seduti che parlano dei libri...ci vogliono fondi?
Boh!


Scusa eh, ma se fai una proposta nella discussione dove parliamo di spendere soldi, io capisco che servono soldi per presentare i libri... :onguard:
Adesso concordo con te... :tongue2:

#42 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 23 aprile 2010 - 15:55

Sìsì, ma che lavorino tutti, non come qui... qualcuno aveva gia' cominciato a fare il... visitatore :roflmao: :tongue2:


:abbraccio: (questo per quelli che lavoravano)


Danza mi sono offerto e ho messo a disposizione lo studio ... il problema piuttosto è che taglio dare alla mostra e la raccolta del materiale. Ma vedrai che tutti daranno il loro contributo...

Il tutto naturalmente facilmente smontabile e trasportabile.

#43 Danza

Danza

    Mamma Moldweb


  • 4420 messaggi
  • Iscritto il: 03-ottobre 05

Inviato 23 aprile 2010 - 16:33

Sìsì, ma che lavorino tutti, non come qui... qualcuno aveva gia' cominciato a fare il... visitatore Immagine Postata Immagine Postata


Immagine Postata (questo per quelli che lavoravano)


Danza mi sono offerto e ho messo a disposizione lo studio ... il problema piuttosto è che taglio dare alla mostra e la raccolta del materiale. Ma vedrai che tutti daranno il loro contributo...

Il tutto naturalmente facilmente smontabile e trasportabile.





ehhiiiiiii Carlooooooooooooooooo Immagine Postata

quella a cui rispondi è Rosa Immagine Postata

io non ho detto nulla

anche perché io difficilmente potrò partecipare all'organizzazione in loco Immagine Postata

#44 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 23 aprile 2010 - 16:38

ehhiiiiiii Carlooooooooooooooooo Immagine Postata

quella a cui rispondi è Rosa Immagine Postata

io non ho detto nulla

anche perché io difficilmente potrò partecipare all'organizzazione in loco Immagine Postata


Si Danza avevo capito ma anche la mia affermazione era nel senso che se mi fornite il materiale posso partecipare attivamente e c'è anche chi mi dà una mano.

Comunque sarebbe forse opportuno cominciare a pensare al "taglio" da dare alla mostra... ma sarebbe utile spostare la discussione in un altro post.

#45 fede72

fede72

    Advanced Member


  • 2056 messaggi
  • Iscritto il: 29-dicembre 06

Inviato 23 aprile 2010 - 16:41

che più che altro è specializzata nella produzione di cartoline hand-made (nota del trad. specialmente x la sig.na Federica T. - "fatte a mano")



:fisch:

dai Danutza, te la sei legata al dito?
:tongue2:

...bello bello comunque il progetto, mi sa che si riesca a fare un po' tutto con 10.000 eurini,
sia la mostra itinerante che potrebbe essere vista anche come occasione x la premiazione del famoso premio Mdaemme e in separata sede la costruzione del pozzo

#46 nikita

nikita

    Advanced Member


  • 6673 messaggi
  • Iscritto il: 16-agosto 05

Inviato 23 aprile 2010 - 16:59

Nicò, mi sa che stai perdendo colpi!!! :roflmao:



Chissà dove ti eri iscritto nel 2001!!! Sicuramente non a Moldweb :bangin:
http://info.moldweb.it/perche/


:roflmao: :roflmao: :roflmao:

Azz...hai ragione! Confondo le date!
Chiedo scusa, mi sono sbagliato.
Nel 2001 mi sono iscritto ad un altro club. Il risultato di quella "iscrizione"...è che ora c'è una signora con uno strano accento che mi gira per casa!

#47 rosalinda

rosalinda

    Fotoreporter di InMoldova Ştiri


  • 298 messaggi
  • Iscritto il: 22-agosto 05

Inviato 24 aprile 2010 - 12:07

ho detto cartoline?

qui sul forum abbiamo Rosalinda

che più che altro è specializzata nella produzione di cartoline hand-made (nota del trad. specialmente x la sig.na Federica T. - "fatte a mano")

che se, il progetto va in porto, si possono esporre perché è anche quello un prodotto "made in Moldova" Immagine Postata


Grazie Danza per la pubblicità. Siamo sempre pronti sia con le cartoline hand-made, che con quelle stampate.

Allega File



#48 nikita

nikita

    Advanced Member


  • 6673 messaggi
  • Iscritto il: 16-agosto 05

Inviato 24 aprile 2010 - 14:45

Le proposte di Danza e Carlo sono molto interessanti ma hanno un difetto comune: presuppongono il coinvolgimento di troppe persone.
In passato abbiamo visto, mi riferisco a Bologna in primis e poi anche a Trento, che il povero Mimmo Nicotina ha dovuto fare il boia e l'impiccato, detto in dialetto gaelico: si è fatto un mazzo così!
Al momento del dunque...spariscono tutti, senza nulla togliere alle buone intenzioni di Carlo e Danza.
Non dobbiamo dimenticare che siamo in collegamento virtuale, che le distanze sono enormi, che è impossibile coordinare il tutto stando ognuno a casa sua dietro a un pc.
Questi sono problemi oggettivi.
Le mostre itiniranti sono sicuramente bellissime ed interessanti ma presuppongono un coinvolgimento di tante persone e, cosa da non trascurare, una grande disponibilità di tempo.
Sarebbe meglio organizzare un'unica manifestazione, in una unica allocazione facilmente raggiungibile da tutti, in un posto dove si potrebbe contare su un consistente numero di persone disposte a dare una mano.
Non per omaggiare il Mimmo Nicotina ma in passato le varie manifestazioni organizzate da Moldweb si sono svolte con il contributo decisivo, oserei dire solitario, del terrone trentino.
Una allocazione nella Liguria di Carlo non sarebbe male e si potrebbe contare, da quello che ho inteso, anche sul supporto morale e materiale della sua Associazione.
Certo la Liguria a ben pensarci è decentrata, forse una allocazione più "centrale" sarebbe più opportuna, mah, non so, le idee sono tante.
Anche se io caparbiamente insisto per una grande manifestazione da tenere in Moldova nel mese di Ottobre.
In Moldova si potrebbe contare sul supporto logistico di Alfredino che metterebbe a disposizione i suoi loft per quei giorni (scherzo!) e sull'aiuto, seppur prezzolato (arischerzo), del sottoscritto, insieme ad altri sciagurati "rifugiati" travolti dalla nostalgia.
L'Ambasciata Italiana in Moldova nella persona di S.E. Dott. De Leo, insieme al Ministro degli Esteri moldavo S. E. Leanca, sarebbero ben felici di dare il loro patrocinio a tale manifestazione e, per l'occasione, consegnare al nostro Mimmo Nicotina il titolo di Cavaliere della Repubblica d'Italia e la croce al merito per i servigi resi alla nazione moldava.
La qual cosa farebbe schiattare d'invidia una moltitudine di persone in Italia...e in Moldova! ;)
Così il nostro Admin, fresco fresco di nomina a Cavaliere e con la croce appuntata sul petto, a bordo della Punto di Alfredino, si recherà a Cucuruzeni a tagliare il nastro del pozzo costruito con i fondi di Moldweb. Una targa posta in bella evidenza sul manufatto recherà la scritta:
" Invece di bere vodka e tornare a casa ubriachi, bevete l'acqua di questo pozzo gentilmente donata dagli amici di Moldweb ".
Il nostro Mimmo non potrà più mettere piede a Cucuruzeni...ma avrà la riconoscenza eterna di tutte mogli del villaggio.
In quei giorni di Ottobre molti forumisti si troveranno a Chisinau per la nota esposizione del vino, le manifestazioni da organizzare potrebbero essere tante, ci sono quattro mesi di tempo.

Messaggio modificato da nikita il 24 aprile 2010 - 14:51


#49 jerrydrake

jerrydrake

    Advanced Member


  • 9846 messaggi
  • Iscritto il: 22-agosto 05

Inviato 24 aprile 2010 - 15:52

Le proposte di Danza e Carlo sono molto interessanti ma hanno un difetto comune: presuppongono il coinvolgimento di troppe persone.

(***)


(sulla dispersione) Tutti i torti non hai...., ma il pozzo? Un pozzo (uno solo) per tutto un villaggio? Mah... per quel pochissimo che ho visto nei villaggi, ogni famiglia ha, dietro casa, il suo pozzo. E farne uno principale, grande, per tutto il villaggio...servirebbe qualcosa del tipo "pompa industriale" e, senza essere prettamente del settore, su reminiscenze passate, ti assicuro che costano un botto...detto questo, sia chiaro, che sono daccordo anche io di fare qualcosa di mirato, ma se si fa il pozzo, si fa quello e basta. O si correrà il rischio di fare tutto tranne che quello, con il risultato che invece di un pozzo, alla fne, si costruirà un pozzino..un tombino..

#50 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 24 aprile 2010 - 23:24

Le problematiche sollevate da Nikita oggettivamente sono giuste.

C'è da fare una premessa. Quando Domenico ha promosso il sondaggio, il sottoscritto è rimasto piacevolmente sorpreso per essere stato inserito nella lista. E di questo lo ringrazio.

L'esposizione in merito al laboratorio era riferita alla nostra onlus ed ai progetti certamente non a breve, parliamo di due anni, ma certamente un tentativo di creare qualcosa che possa durare non solo una stagione ma essere di aiuto a creare reddito per qualche ragazzo in stato di disagio.

Il nostro modo di operare presuppone l'idea di creare uno sviluppo sostenibile con la partecipazione ed il lavoro dei singoli in opposizione alle diffuse politiche assistenzialistiche.

Questo in pratica cosa vuol dire: vuol dire formare ed avviare al lavoro, promuovere una sorta di cambiamento, nella persona, in una comunità.

In questi giorni un nostro amico, che ha avuto una consistente somma di finanziamento dalla Regione Lombardia per aver vinto un bando di concorso con la sua associazione e la corrispondente ONG, è in Moldova per l'acquisto dei terreni e la programmazione dei relativi spazi per la sistemazione di 10 ragazzi che arriveranno dagli orfanotrofi.

A breve, appunto, inizieranno le selezioni dei ragazzi e della famiglia moldava che li seguirà insieme a psicologi ed altro.

All'interno di uno di questi spazi, con ogni probabilità, ci sarà il nostro laboratorio, ospitato gratuitamente.

Faranno quella fattoria sociale che è il nostro sogno. Avranno piccole produzioni, ma venderanno i loro prodotti e saranno sempre meno dipendenti dagli altri.

Guardate questo sito: http://www.chefssansfrontieres.org

Ci sono molti modi di aiutare. Ma questa sarà la nostra linea guida.

In quanto agli altri discorsi sono disponibile. Se decide di fare qualcosa in Liguria altrettanto. Per la Moldova posso essere lì solo nel mese di novembre 2010.

Nella mostra spero ci sia un pannello che riguarderà “quelli che non hanno trovato l'America” - Dalla Fontanabuona alla Moldavia, che riguarda un gruppo di liguri che sono emigrati in Moldavia appunto alla fine dell'800. Su questo il materiale posso procurarlo io.

Un saluto a tutti.

Messaggio modificato da cp55 il 24 aprile 2010 - 23:33


#51 ziopaperone

ziopaperone

    Advanced Member


  • 504 messaggi
  • Iscritto il: 16-dicembre 06

Inviato 25 aprile 2010 - 15:56

il pozzo è la cosa più concreta per chi non solo non ha i soldi ma neanche l'acqua.
Se con iniziative di carattere culturale attirate anche un solo turista in Moldova, starete lavorando per AirMoldova e tutti coloro che vi ruotano intorno, e l'acqua continuerà a non arrivare. Tanto vale che vi facciate pagare invece che lavorare aggratis per chi i soldi già ce li ha

Per quanto riguarda i criteri da seguire su dove collocarlo: lasciate perdere cose commemorative, fare il pozzo dove l'acqua c'è già non serve.

Andrebbe fatto 1) dove non esiste, 2) dove il paese è più popoloso.

Nulla vieta poi se i fondi bastano di farne 2 ovviamente coi criteri di sopra

Messaggio modificato da ziopaperone il 25 aprile 2010 - 16:05


#52 Domenico

Domenico

    Advanced Member


  • 7179 messaggi
  • Iscritto il: 01-agosto 05

Inviato 25 aprile 2010 - 16:07

Se con iniziative di carattere culturale attirate anche un solo turista in Moldova


Sei sicuro di aver capito cosa veniva proposto?

#53 ziopaperone

ziopaperone

    Advanced Member


  • 504 messaggi
  • Iscritto il: 16-dicembre 06

Inviato 25 aprile 2010 - 16:14

Sei sicuro di aver capito cosa veniva proposto?



valutando che il turismo in Moldova è la conseguenza economicamente tangibile in grado di produrre effetti concreti in Moldova nel breve periodo di qualunque forma di promozione culturale, direi di si.
Se guardi al lungo periodo e agli effetti della cultura e allora preferisci spendere 10mila euro per svuotare l'oceano con il cucchiaino allora no

Per quel genere di iniziative ambasciate e governi hanno fondi a sufficienza, e moldweb non ha i numeri per incidere, se non lo fanno loro è inutile che ci proviate voi

Messaggio modificato da ziopaperone il 25 aprile 2010 - 16:16


#54 Domenico

Domenico

    Advanced Member


  • 7179 messaggi
  • Iscritto il: 01-agosto 05

Inviato 25 aprile 2010 - 16:24

direi di si.


Io direi di no...
Forse perchè leggendo il post di Danza mi pare di capire che l'obiettivo da raggiungere sia un altro.

perché nelle città con maggiore concentrazione di immigrati moldavi e non li dove non sanno manco cos'è la Moldavia e dove si trova sulla mappa?

- perché è lì che ci conoscono meglio e spesso, purtroppo, NON dal miglior aspetto

quindi dobbiamo far capire loro che la Moldova non è solo il paese dei delinquenti, delle prostitute, dei bambini abbandonati etc


Non portare turisti in MD ma smontare l'idea diffusa in IT che i moldavi siano tutti dei poco di buono. I benefici di una tale campagna andrebbero a favore degli stessi moldavi in IT. E non mi pare poco!

#55 Paolo C.

Paolo C.

    Advanced Member


  • 1542 messaggi
  • Iscritto il: 13-agosto 05

Inviato 25 aprile 2010 - 23:13

Ciao a tutti, secondo me dovrebbero essere solamente i soci della Onlus a DECIDERE come utilizzare i fondi dell'associazione (e io non sono tra questi), tutti gli altri possono dare volentieri un PARERE e dei suggerimenti.


Il mio è per l'organizzazione, in Italia, di un meeting di alto livello, dove al tavolo dei relatori non siamo solamente noi che ce la suoniamo e la cantiamo da soli, anche perché avere per il 3° anno consecutivo l'Ambasciatore, il Console, Don Cesare e tutta l'allegra compagnia sarebbe stancante, per quanto i primi due sono sicuramente delle Autorità preziose a cui possiamo chiedere il patrocinio.


Numerose associazioni chiedono ogni anno e per ogni edizione della loro manifestazione periodica, il patrocinio o il contributo di un Ente pubblico (ministero, regione, provincia, comune) ma non è che ogni anno viene sempre lo stesso assessore o lo stesso ministro come relatore. Altrimenti rischiamo l'effetto opposto, cioè quello di sembrare solamente un gruppo chiuso, autoreferenziale e che non rappresenta nessuno.. Sarebbe l'impressione peggiore che potremmo dare all'esterno.



L'idea di fare una manifestazione pro Maurizio Mdaemme prima dell'estate mi sembra ormai svanita.


Peccato, sarebbe stata una bella giornata!





A questo punto puoi (o meglio, potete) organizzarla durante l'estate.
Si potrebbe, la butto lì, organizzare una manifestazione nel mese di Settembre-Ottobre in Moldova.


Temo che per esigenze statutarie la manifestazione dovrebbe svolgersi in Italia. E se ricordo bene la provincia autonoma del Trentino concede dei contributi solo alle Onlus che fanno almeno X eventi all'anno in un comune della provincia.


una giornata (o mezza giornata) dedicata alla Moldova
per far conoscere alla gente l'altra facciata della medaglia...quella bella Immagine Postata

se non sbaglio, qualcosa di simile hanno organizzato varie società e associazioni romene qualche mese fa, sempre in Italia


Qualche italiano si ricorda di quella campagna pubblicitaria promossa e finanziata dal Governo romeno? E i pochi che se la ricordano hanno cambiato la loro opinione (magari sbagliata) sui romeni? Non penso proprio. A mio parere sarebbero soldi spesi male.. per non dire buttati.



Non portare turisti in MD ma smontare l'idea diffusa in IT che i moldavi siano tutti dei poco di buono. I benefici di una tale campagna andrebbero a favore degli stessi moldavi in IT. E non mi pare poco!


Come sopra.. Ma Domenico sei davvero sicuro che mezza giornata a diffondere volantini o a vendere marmellate moldave in una sola piazza di un paese sia utile a smontare l'idea diffusa in tutta Italia?



#56 nikita

nikita

    Advanced Member


  • 6673 messaggi
  • Iscritto il: 16-agosto 05

Inviato 26 aprile 2010 - 05:29

A mio parere sarebbero soldi spesi male.. per non dire buttati.
..........
Ma Domenico sei davvero sicuro che mezza giornata a diffondere volantini o a vendere marmellate moldave in una sola piazza di un paese sia utile a smontare l'idea diffusa in tutta Italia?


Paolo la butta giù dura ma dice cose ragionevoli e condivisibili.
Ci dobbiamo tutti ingegnare per pensare ad iniziative utili che danno un seppur piccolo contributo alla causa moldava. Il rischio che questi denari vengono usati in maniera sbagliata è alto!
Tutte le proposte formulate fino ad ora sono interessanti senza dubbio però bisogna guardare in faccia la realtà, che a mio modesto avviso è questa:
1) Pochi sono interessati veramente a dare una mano per organizzare un qualsiasi evento. Il passato dovrebbe insegnarci qualcosa, quasi sempre, alla fine, siamo andati a finire alla famosa invettiva... "armiamoci e partite"
2) Le manifestazioni organizzate in passato sono state di grande successo, penso a Bologna e Trento, però bisogna anche dire che Mimmo ha svolto la gran mole di lavoro quasi da solo, aiutato da pochissimi volenterosi: Badica e la signora Liuba.
3) E' obiettivamente difficile organizzare questi eventi perchè siamo una comunità virtuale, detta terra terra e brutalmente..."siamo bravi a scrivere dietro a un pc, ma la musica cambia quando bisogna darsi da fare concretamente".
4) Mimmo Nicotina non può sempre portare la croce e cantare, comincia ad avere una certa età e la circonferenza vita non gli permette più di muoversi come un tempo (scherzo!).
Per quanto riguarda poi se i denari in questione siano utilizzabili per organizzare manifestazioni in Italia e non in Moldova, mi sembra una questione di lana caprina.
Non ho capito bene: questi denari sono della Onlus? Le Onlus, per organizzare manifestazioni, devono rispettare leggi o un regolamento interno? Se gli isritti alla Onlus decidono di utilizzare i denari in Moldova è contro la legge?
In Moldova con i 10.000 euro si potrebbero fare tante cose utili, iniziative che andrebbero a incidere concretamente sulla vita di tanti moldavi indigenti, c'è al riguardo l'imbarazzo della scelta.
Mi permetto di insistere: con l'aiuto di Alfredino, di Danza, del sottoscritto e di altri che sicuramente daranno una mano, si potrebbero organizzare nel mese di Ottobre, o al più tardi in Novembre, una serie di iniziative concrete e utili alla causa.
C'è tempo a sufficienza per pensare ed organizzare e, soprattutto, darsi da fare.
Sono d'accordo con Paolino manidifata, organizzare l'ennesima manifestazione in Italia potrebbe avere il sapore della autoreferenzialità, della stucchevole ripetizione, del... "tanto per fare".

#57 antonov81

antonov81

    Advanced Member


  • 436 messaggi
  • Iscritto il: 19-gennaio 10

Inviato 26 aprile 2010 - 07:57

Paolo la butta giù dura ma dice cose ragionevoli e condivisibili.
Ci dobbiamo tutti ingegnare per pensare ad iniziative utili che danno un seppur piccolo contributo alla causa moldava. Il rischio che questi denari vengono usati in maniera sbagliata è alto!
Tutte le proposte formulate fino ad ora sono interessanti senza dubbio però bisogna guardare in faccia la realtà, che a mio modesto avviso è questa:
1) Pochi sono interessati veramente a dare una mano per organizzare un qualsiasi evento. Il passato dovrebbe insegnarci qualcosa, quasi sempre, alla fine, siamo andati a finire alla famosa invettiva... "armiamoci e partite"
2) Le manifestazioni organizzate in passato sono state di grande successo, penso a Bologna e Trento, però bisogna anche dire che Mimmo ha svolto la gran mole di lavoro quasi da solo, aiutato da pochissimi volenterosi: Badica e la signora Liuba.
3) E' obiettivamente difficile organizzare questi eventi perchè siamo una comunità virtuale, detta terra terra e brutalmente..."siamo bravi a scrivere dietro a un pc, ma la musica cambia quando bisogna darsi da fare concretamente".
4) Mimmo Nicotina non può sempre portare la croce e cantare, comincia ad avere una certa età e la circonferenza vita non gli permette più di muoversi come un tempo (scherzo!).
Per quanto riguarda poi se i denari in questione siano utilizzabili per organizzare manifestazioni in Italia e non in Moldova, mi sembra una questione di lana caprina.
Non ho capito bene: questi denari sono della Onlus? Le Onlus, per organizzare manifestazioni, devono rispettare leggi o un regolamento interno? Se gli isritti alla Onlus decidono di utilizzare i denari in Moldova è contro la legge?
In Moldova con i 10.000 euro si potrebbero fare tante cose utili, iniziative che andrebbero a incidere concretamente sulla vita di tanti moldavi indigenti, c'è al riguardo l'imbarazzo della scelta.
Mi permetto di insistere: con l'aiuto di Alfredino, di Danza, del sottoscritto e di altri che sicuramente daranno una mano, si potrebbero organizzare nel mese di Ottobre, o al più tardi in Novembre, una serie di iniziative concrete e utili alla causa.
C'è tempo a sufficienza per pensare ed organizzare e, soprattutto, darsi da fare.
Sono d'accordo con Paolino manidifata, organizzare l'ennesima manifestazione in Italia potrebbe avere il sapore della autoreferenzialità, della stucchevole ripetizione, del... "tanto per fare".


Il ragionamento è valido.... so per esperienza diretta che non si cambia la mentalità della cittadinanza solo con un appuntamento... però è anche vero che bisogna pur provarci! Almeno io sono di questa idea.
Un paio di mesi fa abbiamo fatto una serata sull'Afghanistan, con un paio di ragazzi Afghani con cui si è chiaccherato...è stato utile ed interessante conoscere "the other side...." e, per la cronaca, in un piccolo comune di provincia avevamo un centinaio di persone ;)

Alla luce di ciò io non scarterei l'idea di far conoscere "l'altra faccia della medaglia..." non necessariamente servono molti soldi...una mostra fotografica ed un paio di "relatori" sono piuttosto economici ))))

Sul discorso del "darsi da fare nella realtà" sono d'accordo, è complicato....ma non impossibile!
Basterebbe "delegare" l'organizzazione dell'evento a qualche associazione che opera sul territorio, ad esempio io rinnovo la mia disponibilità qui in provincia di Torino!

#58 Domenico

Domenico

    Advanced Member


  • 7179 messaggi
  • Iscritto il: 01-agosto 05

Inviato 27 aprile 2010 - 10:33

E anche questa trattiva si è conlcusa positivamente. Il contratto è stato firmato, manca solo il banner...


Banner online :)

#59 Livi

Livi

    Advanced Member


  • 3079 messaggi
  • Iscritto il: 27-ottobre 05

Inviato 27 aprile 2010 - 22:18

CHE FORTUNA!!!
In tempi di crisi ....abbiamo soldi che non sappiamo come spendere!!
1o.ooo euro sono una bella sommetta io credo che andrebbo investiti in qualche cosa che possa produrre anche altre entrate per l' Associazione.
In futuro potremmo così affrontare progetti più importanti

Il progetto di Danza attualmente mi sembra l'unico che potrebbe essere abbinato ad una raccolta fondi.
Una mostra di foto, uno spettacolo con musica e ...( non posso non dirloImmagine Postata ) accompagnato dalle stupende e coinvolgenti danze popolari ....il tutto abbinato ad una festa tipo "sagra" con ad una bella cena ( a pagamento) con assaggi di prodotti tipici inoltre... "shaslik" alla griglia, vino moldavo ...e polentaImmagine Postata
" potrebbe essere un modo carino per far conoscere agli italiani qualche aspetto della cultura Moldova in un clima di amicizia e di festa
Per farlo bisogna avere qualche soldino da investire...ma alla" fine della fiesta".... le entrate dovrebbero ben essere superiori alle spese!!!!

Si potrebbero raggiungere così vari obiettivi
1) quello più importante e ben descritto da Danza
2) incrementare i fondi
3) comperando prodotti moldavi per feste di piazza ....si aiuta ( anche se in briciole) l'economia moldava
potremmo inoltre selezionare dove e cosa comperare aiutando se possibile associazioni che producono qualche cosa in MD
4) divertimento assicurato per tutti i moldwebbiani che si offriranno di organizzare l'evento nella loro città!!
4) ai moldavi in italia...una bella serata ... protagonisti di una festa dedicata al proprio Paese!!!

Per concludere non dimentichiamo che ci siamo presi l'impegno di seguire 3 bambini.
Uno di loro avrà bisogno in futuro di un intervento chirurgico ( credo)
se malauguratamente ci fosse un'urgenza ....si dovrebbe poter far fronte subito!
Il mantere quindi una certa riserva (come un buon padre di famiglia) mi sembra doveroso per non dover contare nei momenti critici ...sulla generosità altrui

#60 Paolo C.

Paolo C.

    Advanced Member


  • 1542 messaggi
  • Iscritto il: 13-agosto 05

Inviato 28 aprile 2010 - 09:53

Paolo la butta giù dura ma dice cose ragionevoli e condivisibili.

Grazie!


Ci dobbiamo tutti ingegnare per pensare ad iniziative utili che danno un seppur piccolo contributo alla causa moldava. Il rischio che questi denari vengono usati in maniera sbagliata è alto!

Il punto delicato è proprio questo, qual'è la causa moldava che possiamo sostenere?

A Milano un saggio detto popolare dice "Ogni ofele el fà el so mestè" cioè Ogni pasticcere fa le paste che è capace di fare. Noi dobbiamo fare quello che sappiamo fare. La Onlus è un ente di promozione turistica? No, e allora lasciamo fare questo mestiere all'ente preposto. La Onlus è il governo moldavo che può fare campagne pubblicitarie per sensibilizzare gli italiani sulla Moldova? No, e allora lasciamo fare questo al governo moldavo. La Onlus è un organizzazione culturale? Sì, e allora che faccia pure le mostre fotografiche, i dibattiti, i convegni, la pubblicazione di opuscoli sulle relazioni di amicizia tra Italia e Moldova, lasciando perdere però le relazioni imprenditoriali e commerciali, perché per quello ci sono le camere di commercio e gli istituti per il commercio estero.



Non ho capito bene: questi denari sono della Onlus? Le Onlus, per organizzare manifestazioni, devono rispettare leggi o un regolamento interno? Se gli isritti alla Onlus decidono di utilizzare i denari in Moldova è contro la legge?

Dipende cosa dice lo statuto, la Onlus è stata riconosciuta dalla regione o in questo caso mi sembra dalla provincia autonoma e finché è iscritta nel registro del volontariato, gode da una parte dei benefici fiscali inerenti il proprio status ed è obbligata dall'altro a svolgere esclusivamente le attività descritte nell'oggetto sociale, perché è in forza di quello che è stata riconosciuta.


Sono d'accordo con Paolino manidifata, organizzare l'ennesima manifestazione in Italia potrebbe avere il sapore della autoreferenzialità, della stucchevole ripetizione, del... "tanto per fare".

Io però non ho scritto che va fatta fuori dall'Italia, ho semplicemente ricordato che un altro convegno simile a quello di Trento e Bologna con al tavolo dei relatori sempre le stesse persone, per quanto autorevoli eccetto il sottoscritto, può dare la forte sensazione che dietro quelle 4-5 persone non ci sia niente. E siccome non è così e lo sappiamo bene, perché dobbiamo dare al mondo un'impressione diversa da quello che questa piccola comunità virtuale è riuscita a creare. A meno che il nostro scopo non sia unicamente quello di entrare o restare nelle grazie dei vari ambasciatori, consoli, preti condannati e imprenditori di dubbia moralità.