Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  


Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Foto
- - - - -

Aumentano le bollette in PMR


Discussione archiviata. Non è più possibile intervenire in questa discussione.
31 risposte a questa discussione

#21 badica

badica

    L'addetto stampa


  • 7636 messaggi
  • Iscritto il: 21-agosto 05

Inviato 02 gennaio 2013 - 18:01

Se poi vuoi parlare solo di costi della materia prima ... non credo che siano dei benefattori.

 

:) :)

 

Senti Carlo...

 

senza che stiamo qui a perdere tempo....

 

tu hai scritto questo: "materia prima, come l'acqua, il gas, il petrolio etc.. ,

praticamente a costo quasi zero"

 

Ecco, tanto per capirci....

 

non è che sono IO quello che parla di costi di materia prima

 

penso che, rileggendo quanto scritto, risulti evidente :)



#22 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 02 gennaio 2013 - 18:29

Senza perdere tempo, come dici tu.

... materia prima ... praticamente a costo quasi (l'ho specificato mi pare ...) zero ...

 

Arabia Saudita: il posto più economico del mondo. Il costo operativo per l'estrazione di un barile si ferma a 2 dollari, grazie alla vastità dei giacimenti e alla loro posizione vicino alla superficie del deserto.

Iraq: malgrado i problemi politici e di sicurezza, è ancora assai conveniente. Intorno ai 5$ al barile.

Nigeria: la situazione comincia a cambiare. Mentre un barile estratto nell'entroterra costa circa 15$, per l'offshore si valuta sui 30$.

Kazakhstan: tra i 12 e i 18$ al barile.

Venezuela: i giacimenti sono più piccoli e più sfruttati, quindi i costi si aggirano sui 20$. Molto più alti per le sabbie dell'Orinoco, circa 30$.

http://petrolio.blog...estrazione.html

 

Un approfondimento ...

http://oronero.wordp...e-e-break-even/


Messaggio modificato da CarloP il 02 gennaio 2013 - 18:42


#23 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 02 gennaio 2013 - 23:23

Ma il debito del gas PMR lo volete ancora far pagare alla MD?

A Kishinev si devono decidere

o la moglie ubriaca o la botte piena

#24 badica

badica

    L'addetto stampa


  • 7636 messaggi
  • Iscritto il: 21-agosto 05

Inviato 03 gennaio 2013 - 08:27

Senza perdere tempo, come dici tu.

... materia prima ... praticamente a costo quasi (l'ho specificato mi pare ...) zero ...

 

Arabia Saudita: il posto più economico del mondo. Il costo operativo per l'estrazione di un barile si ferma a 2 dollari, grazie alla vastità dei giacimenti e alla loro posizione vicino alla superficie del deserto.

Iraq: malgrado i problemi politici e di sicurezza, è ancora assai conveniente. Intorno ai 5$ al barile.

Nigeria: la situazione comincia a cambiare. Mentre un barile estratto nell'entroterra costa circa 15$, per l'offshore si valuta sui 30$.

Kazakhstan: tra i 12 e i 18$ al barile.

Venezuela: i giacimenti sono più piccoli e più sfruttati, quindi i costi si aggirano sui 20$. Molto più alti per le sabbie dell'Orinoco, circa 30$.

http://petrolio.blog...estrazione.html

 

Un approfondimento ...

http://oronero.wordp...e-e-break-even/

 

:) Ma allora non ci capiamo Carlo :)

 

Io sto cercando da 2 giorni di spiegarti che al costo operativo si debbono sommare altri costi importanti

 

costi che si manifestano ben prima del fatidico: PUMP!!!

 

Pensa che, a volte, questi costi possono mandare a "remengo" gruppi con le spalle molto larghe

 

che si trovano a dover affrontare problematiche intricate

 

sia nella fase autorizzativa che in quella esplorativa.

 

Mai sentito parlare di vessazioni e/o richieste esorbitanti dei governi locali?

 

Oppure di concessioni rilasciate e poi, chissà perchè chissà per come, ritirate?

 

Per non parlare poi dei conflitti (nel vero senso della parola) che portano a spostare addirittura i confini delle Nazioni in funzione

 

della scoperta, o meno, di un giacimento.

 

Ecco, altro che costi operativi!

 

Quando si parla del costo della materia prima (soprattutto per petrolio e gas)

 

bisogna prendere in serissima considerazione

 

sommandoli in qualche modo

 

i costi di cui sopra

 

che definirei "costi politico-autorizzativi" ed "esplorativi"

 

...ripeto...

 

ancor prima di pompare una solo goccia di oro nero.


Messaggio modificato da badica il 03 gennaio 2013 - 08:34


#25 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 03 gennaio 2013 - 08:50

:) Ma allora non ci capiamo Carlo :)

Quando si parla del costo della materia prima (soprattutto per petrolio e gas)

bisogna prendere in serissima considerazione

sommandoli in qualche modo

i costi....che definirei "costi politico-autorizzativi" ed "esplorativi"

...ripeto...

ancor prima di pompare una solo goccia di oro nero.

:) Ecco ... finalmente ci siamo capiti.

E la risposta te la sei data da solo.



#26 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 03 gennaio 2013 - 13:29

basti pensare che

notoriamente

il petrolio russo è veramente remunerativo solo se il prezzo

si aggira sui 100 dollari al barile

dati gli alti costi di estrazione e le difficili condizioni ambientali

Messaggio modificato da Rick il 03 gennaio 2013 - 14:04


#27 TOROROLO

TOROROLO

    Advanced Member


  • 482 messaggi
  • Iscritto il: 03-febbraio 07

Inviato 03 gennaio 2013 - 18:35

basti pensare che

notoriamente

il petrolio russo è veramente remunerativo solo se il prezzo

si aggira sui 100 dollari al barile

dati gli alti costi di estrazione e le difficili condizioni ambientali

qualsiasi prodotto costa poco se non si calcolano tasse e costi, una pizza farcita credo non costi più di un euro, un auto media non più di 5mila, una ceretta dall'estetista 1 euro... poi aggiungi costo del lavoro, tasse statali, affitto, commercialista, pubblicità, servizi e il prezzo si impenna...



#28 giobruno

giobruno

    Il Prof


  • 1451 messaggi
  • Iscritto il: 03-febbraio 10

Inviato 03 gennaio 2013 - 21:46

L'anno nuovo ha portato diversi rincari anche in Transnistria. Gli abitanti della PMR pagheranno di più per trasporti, gas ed elettricità.

 

 

 

De asemenea, locuitorii din stânga Nistrului vor plăti cu o rublă mai mult pentru un metru cub de gaze naturale. Asta dacă vor depăşi plafonul de consum de 8 metri cubi, timp de o lună.

 

Dacă însă acest lucru nu se va întâmpla, atunci ei vor achita doar 82 de copeici pentru un metru cub. Similar vor fi stabilite tarifele pentru energia electrică. Primii 150 de kilowaţi/oră vor costa 52 de copeici, restul - 56 de copeici pentru 1 kWt/oră.

 

http://www.publika.m...re_1193231.html

 

sono piombato nel piu' assoluto mutismo dopo la raffica degli aumenti 2013in PMR

Sono stato colpito al cuore dal nuovo costo del gas passato da 0.82PRB a 1.82PRB. Se così è, si tratta di un aumento di piu' del 120% a partire dal 2013.

 

Se il prezzo precedente era visibilmente troppo allettante, un aumento di questo tipo è deprimente. Si è spagliato prima e si continua a sbagliare oggi. Non venitemi a dire che questa era una manovra necessaria, perchè nessun libro di economia giustifica da un giorno all'altro un'impennata cosi' drastica di una materia prima.

 

Sta scendendo sulla già fragile economia della PMR il gelido vento del buran 

 

Il nostro amico Gio' dalla Transinistria, da buon bolognese, sara' a ridersela un po',

forse perche' questa manovra potrebbe segnare un piccolissimo passo per il distacco

dalla mamma russia, finora tutto sommato, benevola nei confronti della regione

separatista.

 

Carletto caro, non me la sto ridendo affatto...anzi me la sto piangendo. Il debito accumulato dalla PMR nei confronti della Russia, si aggira oggi sui 3.5 miliardi di USD e mi consta che questa cifra derivi soprattutto dalla bolletta del gas .Piu' il debito si alza, meno si acuisce il distacco....nel senso che i due soggetti sono oggi legati a doppio filo, con la PMR in una situazione di sudditanza economica sconcertante.

Prevedo che lafragile amministrazione Sevchuk continuerà a non pagare quel debito, ma per il futuro non intende ampliarlo aumentando ovviamente le tasse. Debito che mai si accollerà la MD nel caso oggi di un'improbabile integrazione nei tempi brevi.

Ma c'è sempre un ma. Aumenteràsenza dubbio il peso decisionale dell'influenza della Russia nella soluzione della questione dnistriana.



#29 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 04 gennaio 2013 - 11:30

Carletto caro, non me la sto ridendo affatto...anzi me la sto piangendo. Il debito accumulato dalla PMR nei confronti della Russia, si aggira oggi sui 3.5 miliardi di USD e mi consta che questa cifra derivi soprattutto dalla bolletta del gas .Piu' il debito si alza, meno si acuisce il distacco....nel senso che i due soggetti sono oggi legati a doppio filo, con la PMR in una situazione di sudditanza economica sconcertante.
Prevedo che lafragile amministrazione Sevchuk continuerà a non pagare quel debito, ma per il futuro non intende ampliarlo aumentando ovviamente le tasse. Debito che mai si accollerà la MD nel caso oggi di un'improbabile integrazione nei tempi brevi.
Ma c'è sempre un ma. Aumenteràsenza dubbio il peso decisionale dell'influenza della Russia nella soluzione della questione dnistriana.

Beh

da un punto di vista puramente formale

il debito non è della PMR ma della Moldova

che quindi se lo è già accollatto

almeno dal punto di vista "legale"


Se si consentisse alla PMR di concludere direttamente e personalmente

contratti di fornitura del gas

allora si che si potrebbe parlare di vero e proprio debito della PMR

come sarebbe giusto e logico


Ma in MD si oppongono a tale soluzione

vedendo nella contrattazione diretta

una forma velata di riconocimento dell'autonomia

#30 giobruno

giobruno

    Il Prof


  • 1451 messaggi
  • Iscritto il: 03-febbraio 10

Inviato 04 gennaio 2013 - 11:52

Beh

da un punto di vista puramente formale

il debito non è della PMR ma della Moldova

che quindi se lo è già accollatto

almeno dal punto di vista "legale"


Se si consentisse alla PMR di concludere direttamente e personalmente

contratti di fornitura del gas

allora si che si potrebbe parlare di vero e proprio debito della PMR

come sarebbe giusto e logico


Ma in MD si oppongono a tale soluzione

vedendo nella contrattazione diretta

una forma velata di riconocimento dell'autonomia

 

vale, Rick.

Mi sa che quella del debito diventerà sempre più una delle vere 'monete dello scambio' nella questione dnistriana.

 

Il debito verrà annullato a patto che......

Lasciamo agli osservatori- politologi il compito di riempire i puntini

 

 

хорошее продолжение в новом году.....buon proseguimento di questo 2013.!



#31 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 04 gennaio 2013 - 19:33

Mi sa che quella del debito diventerà sempre più una delle vere 'monete dello scambio' nella questione dnistriana.

Il debito verrà annullato a patto che......

Lasciamo agli osservatori- politologi il compito di riempire i puntini

Del resto non si puo' avere la botte piena e la ....



#32 badica

badica

    L'addetto stampa


  • 7636 messaggi
  • Iscritto il: 21-agosto 05

Inviato 05 gennaio 2013 - 07:51

A Kishinev si devono decidere

o la moglie ubriaca o la botte piena