Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  


Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Foto
- - - - -

Aumentano le bollette in PMR


Discussione archiviata. Non è più possibile intervenire in questa discussione.
31 risposte a questa discussione

#1 badica

badica

    L'addetto stampa


  • 7636 messaggi
  • Iscritto il: 21-agosto 05

Inviato 02 gennaio 2013 - 08:23

L'anno nuovo ha portato diversi rincari anche in Transnistria. Gli abitanti della PMR pagheranno di più per trasporti, gas ed elettricità.

 

În regiunea transnistreană, anul 2013 a început cu scumpiri. Oamenii vor plăti mai mult pentru serviciile de transport public şi întreţinere.

 

Potrivit agenţiei "Novîi reghion", călătoria cu microbuzul s-a scumpit cu 20 de copeici - de la 2,8 ruble transnistrene până la trei. Totodată, preţul unui bilet de troleibuz costă două ruble, iar pe linia Tiraspol-Bender - 2,5 ruble.

 

De asemenea, locuitorii din stânga Nistrului vor plăti cu o rublă mai mult pentru un metru cub de gaze naturale. Asta dacă vor depăşi plafonul de consum de 8 metri cubi, timp de o lună.

 

Dacă însă acest lucru nu se va întâmpla, atunci ei vor achita doar 82 de copeici pentru un metru cub. Similar vor fi stabilite tarifele pentru energia electrică. Primii 150 de kilowaţi/oră vor costa 52 de copeici, restul - 56 de copeici pentru 1 kWt/oră.

 

http://www.publika.m...re_1193231.html



#2 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 02 gennaio 2013 - 08:29

Ma anche qui non scherzano ..

http://m.protv.md/st...tuieli-mai.html



#3 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 02 gennaio 2013 - 13:36

L'anno nuovo ha portato diversi rincari anche in Transnistria. Gli abitanti della PMR pagheranno di più per trasporti, gas ed elettricità.

http://www.publika.m...re_1193231.html

Il nostro amico Gio' dalla Transinistria, da buon bolognese, sara' a ridersela un po',

forse perche' questa manovra potrebbe segnare un piccolissimo passo per il distacco

dalla mamma russia, finora tutto sommato, benevola nei confronti della regione

separatista.



#4 badica

badica

    L'addetto stampa


  • 7636 messaggi
  • Iscritto il: 21-agosto 05

Inviato 02 gennaio 2013 - 13:50

 russia, finora tutto sommato, benevola nei confronti della regione

separatista.

 

Penso che,

 

con tutto l'amore possibile ed immaginabile da parte della Russia nei confronti della PMR,

 

questi aumenti (sopratutto per quanto concerne il gas)

 

siano inevitabili per il semplice motivo che

 

al di là dei discorsi geopolitici

 

i colossi del gas si sono ritrovati sì ad avere il permesso ad estrarre di più

 

ma

 

allo stesso tempo

 

hanno visto diminuire i ricavi sul mercato domestico

 

mentre, in contemporanea

 

sono aumentate le tasse di estrazione.

 

Teniamo poi presente che

 

il Cremlino

 

sta facendo di tutto per cercare di non far salire troppo i prezzi in Patria

 

per non creare proteste fra la popolazione

 

e per non mettere in crisi quelle industrie che consumano alte quantità di energia.

 

Insomma,

 

alla luce di tutto questo,

 

l'aumento del prezzo del gas in PMR non è

 

nè più nè meno

 

di

 

un atto dovuto.



#5 iucica

iucica

    Advanced Member


  • 136 messaggi
  • Iscritto il: 03-gennaio 11

Inviato 02 gennaio 2013 - 14:26

Scuzati-mi ignoranta, dar citi lei costa o rubla ( PMR)?



#6 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 02 gennaio 2013 - 14:36

Scuzati-mi ignoranta, dar citi lei costa o rubla ( PMR)?

Rubli ..



#7 badica

badica

    L'addetto stampa


  • 7636 messaggi
  • Iscritto il: 21-agosto 05

Inviato 02 gennaio 2013 - 14:39

Scuzati-mi ignoranta, dar citi lei costa o rubla ( PMR)?

 

 

Oggi 0,8805 per i Lei

 

per euro invece: 1 euro= 14,6720 PRB

 

 18083500-678.gif US dollar USD  11.1000

 18083343-594.gif Euro EUR 14.6720 

18083808-906.gif GB pound GBP 17.9487 

18084312-754.gif RUB  0.3658 

18084440-701.gif Ukrainian grivna UAH  1.3887 

18090700-79.gif Moldavian lei MDL 0.8805

 

Fonte: Trans-Dniester Republican Bank


Messaggio modificato da badica il 02 gennaio 2013 - 14:51


#8 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 02 gennaio 2013 - 14:57

l'aumento del prezzo del gas in PMR non è
 
nè più nè meno
 
di
 
un atto dovuto.

se si pensa che era praticamente venduto sottocosto .....

#9 badica

badica

    L'addetto stampa


  • 7636 messaggi
  • Iscritto il: 21-agosto 05

Inviato 02 gennaio 2013 - 15:01

se si pensa che era praticamente venduto sottocosto .....

 

Esatto



#10 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 02 gennaio 2013 - 15:10

cmq la faccenda del gas in PMR

è un tantino + complicata

se si pensa che sono alcuni anni che il governo della PMR

il gas

semplicemente

non lo paga .....

quindi è assai diffcile legare gli aumenti ad una diretta volontà di Mosca



E' assai probabile che in ultima istanza

sia proprio questa la chiave di volta della soluzione del conflitto

una PMR che si porta dietro un fardello di miliardi di dollari di debito del gas

diventa ogni giorno di + un boccone troppo indigesto per la povera e piccola MD .

Messaggio modificato da Rick il 02 gennaio 2013 - 15:18


#11 badica

badica

    L'addetto stampa


  • 7636 messaggi
  • Iscritto il: 21-agosto 05

Inviato 02 gennaio 2013 - 15:12

cmq la faccenda del gas in PMR

è un tantino + complicata
 

 

Certo,

una faccenda complicata che rientra in un più ampio scenario di difficoltà sia per i produttori che per il Cremlino stesso.

A proposito...

Ma il debito del gas PMR lo volete ancora far pagare alla MD?



#12 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 02 gennaio 2013 - 15:14

Anzi ,
è assai probabile che in ultima istanza
sia proprio questa la chiave di volta della soluzione del conflitto
una PMR che si porta dietro un fardello di miliardi di dollari di debito del gas
diventa ogni giorno di + un boccone troppo indigesto per la povera e piccola MD .

Credo che sia il vero problema da anni ...



#13 badica

badica

    L'addetto stampa


  • 7636 messaggi
  • Iscritto il: 21-agosto 05

Inviato 02 gennaio 2013 - 15:24

Credo che sia il vero problema da anni ...

Mmm,

non lo so sai...

fino ad ora la PMR ha potuto beneficiare,

tutto sommato,

di tariffe mooolto vantaggiose rispetto al prezzo medio di mercato.

In fin dei conti sappiamo tutti che il debito non è nato ieri...ma si è accumulato negli anni.

Io continuo a pensare che il problema rientri all'interno di uno scenario globale assai critico

che

se prima permetteva una certa manica larga

oggi non lo può più fare.

Proviamo a pensare, oltre al discorso del debito,

al problema dell'UE per la diversificazione delle fonti di approvvigionamento del gas

quindi, di conseguenza

al problema del bypassaggio della Russia dei vari corridoi energetici.

Ecco, in questo contesto la MD (e più di lei la Transnistria)

diventano degli attori fondamentali

Da una parte per l'UE per l'approvvigionamento che evita la Russia

Dall'altra per la Russia per impedire all'UE di arrivare, via MD, in Azerbaijan e Turkmenistan.

La Russia, e i suoi colossi energetici, non se la stanno passando troppo bene,

ricordo di aver discusso tempo fa con un amico

che riceve da Gazprom dei bei soldini

sottoforma di sponsorship sportiva

il quale mi diceva che se il Cremlino non prenderà provvedimenti in termini di

innalzamento del prezzo di vendita

la stessa Gazprom dovrà abbandonare o quantomeno ridimensionare

importanti progetti per il futuro dell'economia russa

nonchè per il sostegno di svariati soggetti (anche sportivi).

Se non è questo un segno della crisi....


Messaggio modificato da badica il 02 gennaio 2013 - 15:48


#14 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 02 gennaio 2013 - 16:04

Mmm,

non lo so sai...

fino ad ora la PMR ha potuto beneficiare,

tutto sommato,

di tariffe mooolto vantaggiose rispetto al prezzo medio di mercato.

In fin dei conti sappiamo tutti che il debito non è nato ieri...ma si è accumulato negli anni.

Io continuo a pensare che il problema rientri all'interno di uno scenario globale assai critico

che

se prima permetteva una certa manica larga

oggi non lo può più fare.

Proviamo a pensare, oltre al discorso del debito,

al problema dell'UE per la diversificazione delle fonti di approvvigionamento del gas

quindi, di conseguenza

al problema del bypassaggio della Russia dei vari corridoi energetici.

Ecco, in questo contesto la MD (e più di lei la Transnistria)

diventano degli attori fondamentali

Da una parte per l'UE per l'approvvigionamento che evita la Russia

Dall'altra per la Russia per impedire all'UE di arrivare, via MD, in Azerbaijan e Turkmenistan.

La Russia, e i suoi colossi energetici, non se la stanno passando troppo bene,

ricordo di aver discusso tempo fa con un amico

che riceve da Gazprom dei bei soldini

sottoforma di sponsorship sportiva

il quale mi diceva che se il Cremlino non prenderà provvedimenti in termini di

innalzamento del prezzo di vendita

la stessa Gazprom dovrà abbandonare o quantomeno ridimensionare

importanti progetti per il futuro dell'economia russa

nonchè per il sostegno di svariati soggetti (anche sportivi).

Se non è questo un segno della crisi....

Tanti sono gli argomenti che hai postato su cui bisognerebbe riflettere ...

Ma ogni volta non riesco, l'economia non e' mai stata la mia passione,

a capacitarmi come una materia prima, come l'acqua, il gas, il petrolio etc.. ,

praticamente a costo quasi zero ... riescano a mettere le societa' in crisi ...

per me e' un mistero (a parte poi vedere come vivono, dove vivono e come

si muovono, o cosa fanno in termini di investimento, questi paperoni che

sfruttano tali materie !!!).


Messaggio modificato da CarloP il 02 gennaio 2013 - 16:06


#15 badica

badica

    L'addetto stampa


  • 7636 messaggi
  • Iscritto il: 21-agosto 05

Inviato 02 gennaio 2013 - 16:30

 materia prima, come l'acqua, il gas, il petrolio etc.. ,

praticamente a costo quasi zero ... riescano a mettere le societa' in crisi ...

per me e' un mistero

 

Costo quasi ZERO???

 

No Carlo, non è assolutamente così.

 

Ne avevo parlato in un altro topic, relativamente ai problemi in Africa e Kazakhstan del petroliere Anatol Stati,

 

i costi sono altissimi ancor prima di poter estrarre un solo barile di petrolio o un solo metro cubo di gas.

 

Parlo dei costi relativi ai RILIEVI (antisismica e via dicendo)

 

alle CONCESSIONI dei giacimenti,

 

non parliamo poi, una volta ricevuto l'ok "tecnico" e politico

 

dei costi relativi all'ESTRAZIONE e alla RAFFINAZIONE

 

e al TRASPORTO di queste benedette (o maledette a seconda dei casi)

 

materie prime.

 

Parliamoci poi chiaro...non è che questi costi se li appioppino i soli petrolieri e i governi che li sostengono

 

perchè alla fine della fiera siamo noi, utilizzatori finali, quelli più tartassati.

 

Quello che voglio dire, ad ogni modo, è che i costi sono elevatissimi già in fase esplorativa, questo si.



#16 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 02 gennaio 2013 - 16:38

Il tuo ragionamento Gianni non fa una piega ...

ma chissa' perche' ....

http://www.mondoalla...-ai-petrolieri/



#17 badica

badica

    L'addetto stampa


  • 7636 messaggi
  • Iscritto il: 21-agosto 05

Inviato 02 gennaio 2013 - 16:39

Il tuo ragionamento Gianni non fa una piega ...

ma chissa' perche' ....

http://www.mondoalla...-ai-petrolieri/

 

Beh... ma questo cosa centra con i costi della materia prima?



#18 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 02 gennaio 2013 - 16:58

Beh... ma questo cosa centra con i costi della materia prima?

Per il semplice fatto che basterebbe ...

ridurre i ricarichi alla fonte (non mi riferisco alle varie tasse e accise).



#19 badica

badica

    L'addetto stampa


  • 7636 messaggi
  • Iscritto il: 21-agosto 05

Inviato 02 gennaio 2013 - 17:06

Per il semplice fatto che basterebbe ...

ridurre i ricarichi alla fonte (non mi riferisco alle varie tasse e accise).

 

Ricarichi alla fonte?

 

Se non sbaglio stavamo parlando dei costi di alcune materie prime tipo gas e petrolio,

 

quali sarebbero, in questo contesto, i ricarichi alla fonte?



#20 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 02 gennaio 2013 - 17:23

Ognuno di noi due va avanti con il proprio discorso.

Il costo delle materie prime. Esiste, come mi hai fatto notare, ma quanto incide ?

I costi che paghiamo abbondandemente nel consumo sono la somma di costo di produzione

(tutto quello elencato da te che dovrebbe essere diviso per tutti gli anni di vita del giacimento),

tasse (concessioni, etc. etc.), utili (quello che guadagnano questi signori ...).

L'utile (per me, l'ho precisato prima che non sono un appassionato di economia) e' quello che

io indico come ricarico ... guadagnino meno questi signori, qualche squadra di calcio o yacht

in meno non gli farebbe male ...

Se poi vuoi parlare solo di costi della materia prima ... non credo che siano dei benefattori.


Messaggio modificato da CarloP il 02 gennaio 2013 - 17:25