Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  


Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Foto
- - - - -

Eh si,alla fine sono andato e tornato..il vostro incubo: Fabietto


Discussione archiviata. Non è più possibile intervenire in questa discussione.
28 risposte a questa discussione

#1 Geralt

Geralt

    Member


  • 14 messaggi
  • Iscritto il: 22-settembre 12

Inviato 22 settembre 2012 - 00:31

Eccomi qui, Fabietto..si proprio io l'incubo di tutti voi...Ma veniamo al dunque sono andato in Moldavia e sono tornato ancora diversi giorni fa ma scrivo solo ora perchè ho dovuto formattarmi il pc per dei problemi....Prima di tutto voglio fare una piccola premessa: il mio account Fabietto91 stavo cercando di trasferirlo in una mail che mi sono fatto apposta per tenere tutte le registrazioni dei forum solo che la psw di tale mail creata da poco l'avevo salvato in un archivio di un programma tipo keepass,solo che mi è imploso l'archivio e non avevo un backup recente,quindi mi sono bloccato da solo l'account...poi ho cercato di trollarvi un po con l'acccount di Arkano,ma sono stato poco furbo e mi sono fregato da solo...Ecco questa è la mia storia qui su moldweb...Ma ora voglio iniziarvi a raccontarvi della mia vacanza in Moldavia,quindi se vi interessa continuate a leggere altrimenti uscite da questo topic...Allora..Sono partito il 4 settembre da Verona e non da Venezia (mi ero sbagliato io) arriviamo al check-in e poi al controllo dei bagagli, sfortunatamente becchiamo i controllori in una brutta giornata e sono piuttosto rompi scatole ma con me e la mia ragazza non ci hanno fatto storie,passiamo poi il controllo passaporti e ci lasciano passare senza problemi e senza controllare l'altezza ma solo la foto,verso le 12 e 20 saliamo in aereo.Il viaggio è tranquillo,e senza complicazioni,scendiamo in aeroporto a Chisinau passiamo il controllo passaporti senza problemi,controllo rapidamente i bagagli e noto che è tutto apposto e poi scambiamo un po di soldi,fuori dall'aeroporto ci aspetta una nostra amica con suo marito,subito fuori dall'aereporto ammiro la citta di Chisinau con il suo paesaggio collinare,saliamo in una marshutka (o maruska come l'ho chiamata io) paghiamo una manciata di lei e andiamo verso la stazione delle marshutke..durante il viaggio in marshutka ho modo di osservare un po questo paese finora a me sconosciuto,la marshutka è un po come si dice da noi "alla buona" un po come la vecchia corriere che mi portava a scuola,la città è piuttosto grande e ricca di verde,i veicoli sono invece la cosa che più ho notato: macchina vecchie e per lo più di produzione sovietica che circolano vicino a macchine nuove e che costano di più di me..un'altra cosa che ho notato è la quasi totale assenza di segnali stradali.La capitale è comunque una città caotica si ma tutto sommato abbastanza vivibile e abbastanza verde..Arrivati alla stazione la nostra amica, Ania, ci chiede dei soldi che ce li va a fare scambiare in rubli poi cerchiamo una marshtuka diretta a Tiraspol,il marshutkaro ci da i fogli della registrazio ci faciamo aiutare da Ania per compilare i moduli in cirillico perchè la mi ragazza fa fatica a scrivere in cirillico anche se parla benissimo il russo..saliamo in marshutka, ci aspetta una viaggio di un'oretta e mezza tra le campagne della moldavia, con stupore noto che sono simili alle campagna della pianura padana dove abito io solo che il terreno è a tratti collinare e a tratti pianneggiante e in giro per le campagne ci sono numerosi animali che pascolano tra capre e mucche..la strada sembra un po una di quelle lunghe strade americane costellate di grandi dossi ma ai fianchi alberate di noci..arriaviamo alla temutissima frontiera con la PMR,dei 3 controlli di cui parlavano le iene in realtà ce n'è solo uno.La marshutka si ferma e un doganiere sale a controllare i passaporti,fa un paio di domande alla mia ragazza in russo di cui io ovviamente non ci ho capito nulla e si prende su il mio passaporto mentre lascia stare quello della mia Ragazza in quanto lei ha il passaporto moldavo..scendiamo,mi ridanno il passaporto ed andiamo ad un ufficio nel quale consegniamo la registrazio e anche li ci fanno un paio di domande, la mia ragazza risponde senza problemi e ci danno la metà della registrazio da consegnare all'ufficio di città il giorno seguente..saliamo in marshutka e ripartiamo; tutto sommato il controllo della dogana della PMR è durato pochi minuti ed è stato tranquillo, nulla a che vedere con il servizio delle iene o sulle angherie raccontate dai giornali, anzi è sembrato un normale conrollo di dogana con l'eccezione della registrazio.Parlando poi con Iana (la mia ragazza) sono venuto a sapere che se attraversi la dogana in macchina o con un taxi potrebbero farti storie alla frontiera e controllarti i bagagli,ma se invece lo attraversi in marshutka non hai praticamente nessun problema e comunque non ne hai più di tanti nemmeno se lo attraversi in macchina.Il nostro viaggio prosegue,attraversiamo il ponte sul fiume,passiamo Bendere a poi arriviamo a Tiraspol dove fermano l'autista perchè corre troppo (magari fosse così anche in Italia dove invece la gente corre come pazzi in pieno centro sbattendosene dei pedoni).Ho visto poco di Tiraspol, ma comunque mi è sembrata una bella cittadina, tranquilla e pulita con i marcipiedi un po distrutti,un po come in Italia.Andiamo alla stazione e qui prendiamo una marshutka per Slobozia,la strada qui è messa un po male come dove abito io unoltre nella PMR ho notato che i veicoli sono più vecchi di quelli circolanti a Chisinau ambulanza compresa che mi sa che ora che arriva sei bello morto stecchito..arriviamo a Slobozia verso le 20,il supermercato è ancora aperto, anzi vengo a sapere che lo Sherif Market è aperto fino alle 24 e pare che qui in Moldavia tali orari siano di consuetudine..Ci instradiamo per andare verso la casa dei nonni di Iana, il paese è tranquillo non è immenso ma ha un po di tutto (supermercato,un suo bazar la mattina,discoteca,bar e negozi vari..) dopo un po di strada incontriamo i suoi nonni che ci vengono incontro, ci salutano e ci chiedono come è andato il viaggio (fortunatamente qualche piccola parola di italiano la sanno)..arriviamo a casa loro e ci sediamo a tavola per mangiare e da qui INIZIA LA SCOPERTA DI QUESTO SUPENDO PAESE..a mangiare con noi c'è un'amica dei suoi nonni che però è più vecchia di loro avrà circa 80 anni..Ivan, il nonno tira fuori del cognac Kvint e lo versa a tutti tranne a Iana a cui non piace,inziamo a mangiare delle squisite polpette e delle bistecche accompagnate da delle patate,dopo pchi bocconi Ivan mi inviata a bere il Kvint in quanto quando ci sono degli ospiti li è usanza berlo mentre si mangia,ho provato a berne un po ma sono abituato a berlo alla fine come digestivo ed infatto per me è stato come una bomba -_-..finito di mangiare mi bevo il Kvint e sistemo le mie cose.Poi io e Iana usciamo con 2 sue amiche e andiamo a prendere qualcosa da bere e mangiare al Sheriff,noto subito che tutto costa di meno ma mi dicono che anche gli stipendi sono più bassi,andiamo alla cassa e qui vedo come ho già potuto notare che tutti sono poco cortesi e tutti con il muso lungo..comunque ci sediamo su una panchina a ridere,scherzare,bere e cercare di parlare in russo,almeno ci ho provato; in giro c'erano parecchi ragazzi in giro che ascoltavano musica con la birra in mano,ma erano tutti tranquilli e allegri e non facevano nulla di male a nessuno.Torniamo a casa e andiamo a letto,ma prima noto con stupore che ci sono 2 "bagni" uno fuori estivo (che in pratica è un'unitas fatta con un buco nel terreno vicini all'orto) e uno dentro che si usa quando fa più freddo e nel quale per tirare lo sciacquone bisogna buttare un secchio d'acqua come facevano i miei nonni 50 anni fa..il SECONDO GIORNO la mattina andiamo con Ivan a portare la registrazio per me (a mia morosa non serve perchè è cmq moldava anche se non della PMR),facciamo poi un giro per il Bazar e una volta casa mi mostra l'orto,la vigna,la cantina ecc...sembra un po la casa dei miei defunti nonni che abitavano in campagna..mangio della carne squisita e accompagnamo il nonno a prendere la marshutka perchè nel frattempo viene in italia e poi con Katia, la nonna facciamo un giro per i negozi e le paghiamo una bella spesa al Sherif..ceniamo e la sera andiamo con le sue amiche in un bar a bere vodka e succo all'amarena, e li mi sono divertito a bere e a ballare oltre ad aver rotto 2 bicchieri senza accorgermene per colpa della vodka in circolo :)..GIOVEDI' prendiamo la marshutka er Tiraspol e poi per Chisinau,alla frontiera ci fanno solo un breve controllo e ci lasciano proseguire il viaggio,a Chisinau andiamo nell'appartamento dove alloggia temporaneamente e dove alloggiava negli anni dell'università Ania,è un appartamento vecchio e visto da fuori ha tutto l'aspetto di un vecchio edificio del periodo sovietico,è una bella giornata ed andiamo a fare un giro per la città,andiamo in un grande Bazar che è permanente,è un mercato pieno di bancarelle una attaccata all'altra a ricoperto di tendoni in cui vendono di tutto.Facciamo poi un giro per la città,prendiamo il lercio filobus ed andiamo in farmacia a prendere qualcosa per i miei problemi instestinali,causati non tanto dal cibo un po diverso ma più da un fattore ansioso presumo (sia maledetto io e le mie paranoie)..poi torniamo in appartamento,prepariamo un letto improvvisato sul paviemento e la sera andiamo a mangiare al celentano e poi al bowling,poi andiamo al supermercato a prendere qualcosa per la colazione e vedo che anche qui come al Sherif i prodotti di importatazion Italiani, Tedeschi, ecc.. costano l'ira di dio mentre il resto costa poca,anche qui la gente non è molto cortese ma come un po in tutta la Moldavia..il giorno seguente, VENERDI' prendiamo la marshutka per tornare a Slobozia, dopo aver mangiato un po di zuppa al Blinof,anche questa volta c'è la solita rottura della registrazio ma nulla di complicato,tornati a Slobozia mangio e poi la sera ci mettiamo nella panchina difronte casa dei suoi nonna con le sue amiche a ridere e parlare..SABATO andiamo a consegnare la registrazio con sua nonna e facciamo un giro per il Bazar dove vendono un po di tutto anche qui e più di tutto noto alcune curiosità: una bancarella che vende solo sportine ed un'altra bancarella che vende la carne che vuoi: cioè te vai li al banco dove c'è una parte di mucca appena uccisa e te scegli che pezzo vuoi che ti tagliano,e tutta carne di casa: semplicemente amo tutto ciò!!torniamo a casa,mangio del Plof (riso e pollo squisito),poi la sera stiamo in casa perchè ho male stomaco..DOMENICA andiamo dalla sorella di sua nonna con un taxi,ci mostra i conigli,l'orto le anatre ecc..e mi regala una bottiglia di grappa fatta in casa (aggiungo: grappa da orgasmo) poi andiamo a trovara l'altra nonna di Iana,andiamo poi dal suo compagno e qui raccolgo delle prugne fresche da un albero aggrappandomi come una scimmia per scuoterlo per far cadere le prugne;poi lui mi consiglia di bere grappa con sale e pepe per liberare lo stomaco,ma questo mi sembra tanto un metodo da sciamani e lascio perdere,torniamo a casa con il mio sacchettino di prugne in mano passeggiando per un paese di campagna che però nel suo piccolo ha un po di tutto con un'atmosfera tranquilla e serena che a tratti ti da la sensazione di essere tornato indietro nel tempo..la sera mangiamo e poi chiamiamo le sue amiche a casa dei suoi nonni per stare un po in compagnia e così mi faccio anche insegnare 2 o 3 parole di russo mentre insegno al cane il comando “zampa” in italiano e ci sono riuscito...LUNEDI' partiamo per andare ad Odessa,prendiamo una corriera a Tiraspol,facciamo la registrazio per l'Ucraina e la consegniamo al breve controllo della frontiera,poi prendiamo una marshutka per andare in centro,qui compriamo dei lamponi freschi da una gentile signora e delle efficaci medicine in farmacia,giriamo un po per la città fino ad arrivare a casa di un'amica della mia fidanzata,qui ho modo di parlare un po in iglese con un bambino di 12 anni e la sorellina di 8,in ogni caso come sempre Iana mi traduce dal Russo all'italiano anche se qualche piccola parola di russo inizio a masticarla..qui mi fanno bere del kefir che fa bene allo stomaco e all'intestino ma che a me fa schifo,ma comunque lo bevo. Verso sera andiamo con i 2 bambini che ci fanno da guida a fare un giro per la città,prendiamo dei souvenir prestando attenzione a non parlare in italiano altrimenti fanno come a Venezia: sei cinese 50€, ostregheta te sì de venessia sinque euro sior..giriamo per la città, abbastanza tranquilla e molto pulita e a differenza di Chisinau ha tutte le tipe caratteristiche riscontrabili in una tipica città europea,ricca di monumenti e di stupendi edifici storici e per non parlare della famosa scalinata che offre una vista sublime sul porto e sul mar Nero senza dimenticare il teatro e i stupendi vialetti alberati..alla sera mangiamo la pizza fatta in casa (noi abbiamo portato la mozzarella dall'italia) provo ad improvvisarmi pizzaiolo stendendo la pizza ma alla fine mi limito solo a tagliare la mozzarella,l'impasto l’ha fatto l'amica di Iana ed era veramente buono,suo marito tornato da poco dal lavoro mi invita a bere della birra,avrei tanto voluto ma avevo lo stomaco a puttane,la sera dormiamo nel loro letto mentre loro dormono per terra e questo mi ha dato fastidio perchè non l'ho trovato corretto,ma da queste parti funziona così:davvero ammirevole!!MARTEDI'facciamo un ultimo giro per il centro io e Iana da soli,scattiamo un po di foto,compriamo un po di cose e ci prepariamo per tornare anche se ci dispiace lasciare questa bellissima città,al ritorno prendiamo una marshutka e poi una corriera,ad un certo punto la corriera fa scendere delle persone ad una fermata che aveva tutto l'aspetto di essere una dogana ma Iana mi dice che non dobbiamo scendere li,io le dico che mi sembra la frontiera lo chiede parlando in russo al signore davanti a noi e quando questo dice "da" capisco che siamo nell m***a,con un'urlo all'autista ci fa scendere ad andiamo a piedi fino alla frontiera,ecco attraversandola a piedi si vede il lato più severo della frontiera..ci facciamo dare i fogli per la registrazio,Iana li compila con l'alfabeto occidentale perchè tanto vanno bene lo stesso e siamo di fretta,andiamo da un tizio che ci fa andare da un altro e poi da un altro ancora,quest'ultimo faceva finta di scrivere al pc infatti sembrava un robot che scorreva a caso le dita sulla tastiera e premeva tasti a caso (da notare che il vetro dietro di lui rifletteva lo schermo del pc che era sempre uguale) poi questo ci timbra la registrazio e passiamo,qui ho visto anche un tizio con una mercedes munito del passaporto della pmr a cui era stato fatto aprire il bagagliaio per controllare cosa trasportava e a cui avevano fatto un po di storie sebbene fosse transistriano,a noi che eravamo a piedi invece è andato bene dato che in 20 minuti e senza pagare nulla (alla faccio di voi giornalisti italiani venduti) abbiamo attraversato la frontiera e preso un taxi per 150 rubli..arrivati a casa la sera la trascorriamo a casa di una sua amica navigando in internet e chiaccherando...MERCOLEDI' facciamo un ultimo giro per la città prima di prendere la marshutka per il ritorno e qui inzia a crescermi un profondo senso di malinconia perchè mi dispiace moltissimo lasciare questo tranquillo paese che mi ha fatto tornare in memoria vecchi ricordi d'infanzia,vivere un'esperienza insolita perchè è stato un po, per certi aspetti,come tornare indietro nel tempo all'epoca dei miei nonni ma vivendo tutto ciò di persona, è stato come un spensierato ritorno alla semplicità e ad essere sincero in quei giorni non mi mancava nulla di ciò che ho qui in Italia: la macchina,il computer,la tv,gli amici,i videogames..niente di tutto ciò mi mancava ad eccezione dei miei genitori che comunque sentivo in Skype,non mi mancava nulla perchè la stavo bene,stavo tranquillo e spensierato pur non parlando il russo ed ero contento di conoscere usanze,tradizioni e luoghi con cui è cresciuta la mia ragazza..con la malinconia dentro di me e presumo anche dentro Iana prendiamo la corriera per Chisinau,anche qui breve controllo alla dogana e poi via libera..arriviamo nella capitale dopo aver ammirato ancora per una volta le grandi campagne della Moldavia e le tipiche case di campagna, sembra un po come quando si va nel sud Italia attraverso le lunghe strade di campagna, alla fine non sono paesaggi cos' insoliti per me..fino a sera stiamo nell'appartamento della nostra amica con il suo marito,la sera usciamo un po e po torniamo a dormire..GIOVEDI’ facciamo un giro veloce per un paio di bazar dove ho visto vendere di tutto,dai bagni alle cucine passando per la roba da vestire ecc..compro dei bicchieri di cristallo a buon mercato e poi torniamo a casa,chiamiamo un taxi per l’aeroporto e prendiamo l’aereo per il ritorno..
E ora eccomi qui a scrivere dopo più di una settimana dal ritorno…Be che posso dire, avevate tutti ragione alla fine le mie paure erano tutte infondate ed anzi me l’aspettavo molto peggio di quel che è stato,anzi onestamente mi è piaciuto stare la e ci ritornerei volentieri, e già mi manca parecchio non tanto Chisinau ma Slobozia..Li è tutto un po strano e affascinante,sembra di tornare per certi versi indietro nel tempo ma più che una sorta di viaggio nel tempo è un ritorno alla semplicità, e mi ritengo anche fortunato a non sapere il russo così non ho perso tempo davanti alla tv ma ho potuto osservare e conoscere la gente e i luoghi di un paese straordinario, screditato da molti ma ingiustamente perché come mi hanno detto in tanti: Moldavia, bisogna starci per capirla!

P.S Forse è una domanda stupida ma perché sia in Moldavia sia in Ucraina la gente dei negozi spesso non è cortese a accogliente come invece è solito qui in Italia?E’ una cosa che non riesco a spiegarmi essendo abituato al "fare da commerciante" che hanno gli italiani e forse una delle poche cose che non mi è piaciuta..

P.P.S. Mi spiegate perché gli alberi e i pali alla base sono tutti dipinti di bianco (Ivan mi ha detto che è una tradizione dell’epoca sovietica,ma perchè)?

#2 Geralt

Geralt

    Member


  • 14 messaggi
  • Iscritto il: 22-settembre 12

Inviato 22 settembre 2012 - 00:38

An le foto non le ho dimenticate ma le aggiungerò nei prossimi giorni perchè ho appena formattato il pc e ho tutti i miei dati tra un hard disk e l'altro..

#3 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 22 settembre 2012 - 01:20

Allega File  0002rrqh.gif   15,75K   0 Numero di downloads


Bravo Fabietto ! Sono proprio contento per te e Iana !

Lo sapevo quando ho speso qualche parola in tua difesa

che non eri un Bluff

ed a tanti vecchi marpioni che ti avevano subito bollato

ricordo che tra i giovinastri italiani dei giorni nostri , viziati e pretenziosi

ben pochi si sarebbero imbarcati in questa avventura

prefriscono rifarsi le sopracciglia !


Ho notato una completa assenza del Dnister nelle tue memorie !

Ma come ?

Slobozia è praticamente una cittadina balneare

tutta distesa com'è sul Dnister !


Sulle foto ci conto !

Messaggio modificato da Rick il 22 settembre 2012 - 01:23


#4 VincentHanna

VincentHanna

    Advanced Member


  • 1410 messaggi
  • Iscritto il: 24-novembre 10

Inviato 22 settembre 2012 - 06:44

Alla fine non è successo niente di grave, bastava prendere il largo senza troppe storie (biglietto passaporto la borsa e ovviamente qualche soldo)

Ti è piaciuto il viaggio perché sei rimasto lì per il tempo limite, una o due settimane d'assaggio

restare a vivere lì, quella sì che è una bella impresa ... da titani

Complimenti

#5 VincentHanna

VincentHanna

    Advanced Member


  • 1410 messaggi
  • Iscritto il: 24-novembre 10

Inviato 22 settembre 2012 - 06:46

P.P.S. Mi spiegate perché gli alberi e i pali alla base sono tutti dipinti di bianco (Ivan mi ha detto che è una tradizione dell’epoca sovietica,ma perchè)?


E' una specie di insetticida che ostacola i parassiti di arrampicarsi sull'albero

per i pali invece si tratta soltanto di una questione ornamentale che sì ha origini sovietiche

#6 giobruno

giobruno

    Il Prof


  • 1451 messaggi
  • Iscritto il: 03-febbraio 10

Inviato 22 settembre 2012 - 11:55

Eccomi qui, Fabietto..si proprio io l'incubo di tutti voi...

i INIZIA LA SCOPERTA DI QUESTO SUPENDO PAESE..

Li è tutto un po strano e affascinante,sembra di tornare per certi versi indietro nel tempo ma più che una sorta di viaggio nel tempo è un ritorno alla semplicità, e mi ritengo anche fortunato a non sapere il russo così non ho perso tempo davanti alla tv ma ho potuto osservare e conoscere la gente e i luoghi di un paese straordinario, screditato da molti ma ingiustamente perché come mi hanno detto in tanti: Moldavia, bisogna starci per capirla!

P.S Forse è una domanda stupida ma perché sia in Moldavia sia in Ucraina la gente dei negozi spesso non è cortese a accogliente come invece è solito qui in Italia?E’ una cosa che non riesco a spiegarmi essendo abituato al "fare da commerciante" che hanno gli italiani e forse una delle poche cose che non mi è piaciuta..

P.P.S. Mi spiegate perché gli alberi e i pali alla base sono tutti dipinti di bianco (Ivan mi ha detto che è una tradizione dell’epoca sovietica,ma perchè)?


è un lungo racconto che ho letto tutto anche perchè è la piu'recente esperienza di vita fatta da un ventenne nella repubblica che non esiste.

Il tuo racconto gioverà senz'altro a molti che ancora mantengono le distanze da questo paese senza mettersi in gioco e varcare la chiacchierata frontiera che impaurisce solo chi è pavido di natura.

Bella descrizione anche se non voglio rovinarti la tua fresca e troppo ottimistica sensazione...della scoperta di uno stupendo paese. Questo accade quando come anche Vincent sottolinea, il tempo che trascorri là si riducie ad una permanenza di 10 giorni e in questo lasso di tempo è soprattutto la parte migliore a venire allo scoperto. Alcuni aspetti, come il ritorno alla semplicità, il senso della tranquillità, il culto dell'ospitalità che diventa quasi autolesionismo....sono aspetti che ti fanno apprezzare questo popolo. E poi tutto dipende da che cosa uno si aspetta dalla visita, e dall'idea che si è fatta.

Hai provato sulla tua pelle che per smantellare certi pregiudizi, certe opinioni faziose, bisogna respirare l'aria del posto e vivere a contatto con la gente del luogo. Tutto il resto è chiacchiera dozzinale per far comprare qualche copia di giornale in piu' o per fare qualche reportage strappalacrime sullo stato di abbandono e miseria di questa gente.

Sulla scarsa cordialità della gente nei negozi, ho ben poco da dire. In Pmr c'è certamente una maggiore austerità nel rapporto con il cliente che se ci pensi è preferibile all'affettata e stucchevole cortesia dei nostri commessi che sa tanto di ipocrisia.

Sul 'bianco' degli alberi che qui si chiama sviotka e che uso anch'io, ti ha risposto Vincent : è un po' come la nostra calce che serve per disinfettare l'albero, e che serve anche come protezione per impedire agli insetti di nidificare all'interno della corteccia dell'albero.

Ancora complimenti per il tuo diario, che a mio parere molto serve a riequilibrare certi giudizi 'affrettati' sul paese, ma che esiste come stato 'de facto' da ben 22 anni.

#7 Geralt

Geralt

    Member


  • 14 messaggi
  • Iscritto il: 22-settembre 12

Inviato 22 settembre 2012 - 12:41

Allega File  0002rrqh.gif   15,75K   0 Numero di downloads


Bravo Fabietto ! Sono proprio contento per te e Iana !

Lo sapevo quando ho speso qualche parola in tua difesa

che non eri un Bluff

ed a tanti vecchi marpioni che ti avevano subito bollato

ricordo che tra i giovinastri italiani dei giorni nostri , viziati e pretenziosi

ben pochi si sarebbero imbarcati in questa avventura

prefriscono rifarsi le sopracciglia !


Ho notato una completa assenza del Dnister nelle tue memorie !

Ma come ?

Slobozia è praticamente una cittadina balneare

tutta distesa com'è sul Dnister !


Sulle foto ci conto !

il Dnestr l'ho visto solo attraversando il ponte poco dopo la frontiera,prima di Bender; e poi l'ho intravisto in lontananza quando siamo andati a trovare il compagno della sua nonna materna mentre lavorarava come guardiano alle poste e da li si intravedeva in lontananza,avrei voluto andare a vedere il fiume ma tra una roba e l'altra non abbiamo avuto molto tempo,dovevamo andare anche a vedere il castello di Bender ma a causa del mal di stomaco ci abbiamo rinunciato..La prossima volta che ci andrò, andremo a vedere sia il fiume sia il castello, comunque questa volta ci siamo più concentrati ad andare a trovare parenti ed amici di Iana, e anche se non capivo il russo è stato bello ed interessante lo stesso, perchè conosci i modi di vivere delle altre altre popolazioni e alla fine ti rendi conto che siamo tutti cittadini del mondo e che non siamo poi così diversi..

P.S. Inizio a caricare un po di foto ora :)

#8 Geralt

Geralt

    Member


  • 14 messaggi
  • Iscritto il: 22-settembre 12

Inviato 22 settembre 2012 - 12:48

Alla fine non è successo niente di grave, bastava prendere il largo senza troppe storie (biglietto passaporto la borsa e ovviamente qualche soldo)

Ti è piaciuto il viaggio perché sei rimasto lì per il tempo limite, una o due settimane d'assaggio

restare a vivere lì, quella sì che è una bella impresa ... da titani

Complimenti

Suvvia, non è po così difficile, sopratutto visto le condizioni in cui ci troviamo in italia ora..ma comunque,si la gente ha uno stipendio sui 100-150 €, i prodotti costano meno ma comunque non proporzionati allo proprio stipendio e quindi la gente non si può permettere molte cose, ma è un po come quando i miei nonni erano giovani, si viveva dei prodotti della propria terra e dei propri allevamenti, magari barattando con i vicini qualche prodotto che tu hai e lui no e vicerversa..e comunque a mio parere si ha uno stile di vita più semplice e sobrio, e forse è meglio così perchè se una società consumista e in generale benestante deve avere le caratteristiche della nostra società "occidentale" be preferisco vivere senza tanto sfarzo e lusso, senza dover correre il rischio che per andare a comprarmi una lavatrice vengo travolto e massacrato da una folla inferocita che vuole comprare l'ultimo iphone!

#9 Geralt

Geralt

    Member


  • 14 messaggi
  • Iscritto il: 22-settembre 12

Inviato 22 settembre 2012 - 13:16

Sulle foto ci conto !



non riesco a caricare le foto!mi da errore 500, in genere questo errore indica un errore interno del server, ci sono problemi nel server per caso?

Messaggio modificato da Geralt il 22 settembre 2012 - 13:19


#10 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 22 settembre 2012 - 15:01

forse sono troppo pesanti ?

#11 Geralt

Geralt

    Member


  • 14 messaggi
  • Iscritto il: 22-settembre 12

Inviato 22 settembre 2012 - 17:28

forse sono troppo pesanti ?

1,2 o 3 mb e il limite massimo per ogni singolo file è 32 mb,quindi non sono troppo grandi,vedo se riesco tramite Imageshack..

#12 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 22 settembre 2012 - 17:40

no

imaheshak no , che poi vanno perse !

Cerca di uploadarle sul forum

#13 Geralt

Geralt

    Member


  • 14 messaggi
  • Iscritto il: 22-settembre 12

Inviato 22 settembre 2012 - 18:17

no

imaheshak no , che poi vanno perse !

Cerca di uploadarle sul forum

ok le ridimensiono con vso e vedo se riesco...

#14 Geralt

Geralt

    Member


  • 14 messaggi
  • Iscritto il: 22-settembre 12

Inviato 22 settembre 2012 - 20:55

Allega File  Ambulanza (Copia).JPG   57,74K   39 Numero di downloadsAllega File  Arco Chisinau (Copia).JPG   36,96K   47 Numero di downloadsAllega File  Bazar Chisinau (Copia).JPG   98,05K   46 Numero di downloadsAllega File  Bazar Slobozia (Copia).JPG   101,49K   48 Numero di downloadsAllega File  Bazar Slobozia 2 (Copia).JPG   91,59K   45 Numero di downloadsAllega File  Bazar Slobozia 3 (Copia).JPG   110,64K   43 Numero di downloadsAllega File  Chisinau 1 (Copia).JPG   84,19K   40 Numero di downloadsAllega File  Chisinau 2 (Copia).JPG   113,41K   40 Numero di downloadsAllega File  Discoteca retrò (Copia).JPG   45,31K   41 Numero di downloadsAllega File  Festa per strada (forse matrimonio) (Copia).JPG   169,22K   41 Numero di downloads

Allega File  La statua dalla visuale corretta (Copia).JPG   67,19K   40 Numero di downloadsAllega File  Mucca a passeggio Slobozia (Copia).JPG   82,97K   38 Numero di downloadsAllega File  Municipio Slobozia (Copia).JPG   96,19K   37 Numero di downloadsAllega File  Odessa 1 (Copia).JPG   103,38K   37 Numero di downloadsAllega File  Odessa 2 (Copia).JPG   57,03K   36 Numero di downloadsAllega File  Odessa 3 (Copia).JPG   108,5K   36 Numero di downloadsAllega File  Odessa Duma (Copia).JPG   56,54K   34 Numero di downloadsAllega File  Odessa teatro (Copia).JPG   90K   33 Numero di downloadsAllega File  Odessa teatro 2 (Copia).JPG   105,53K   33 Numero di downloadsAllega File  Orto e unitas esterna (Copia).JPG   104,9K   35 Numero di downloads

Allega File  Parlamento Chisinau (Copia).JPG   90,51K   36 Numero di downloadsAllega File  Pietanze di Katia (Copia).JPG   107,65K   39 Numero di downloadsAllega File  Ponte sul Dnestr (Copia).JPG   37,51K   39 Numero di downloadsAllega File  Pozzo Slobozia (Copia).JPG   92,41K   38 Numero di downloadsAllega File  Slobozia 1 (Copia).JPG   161,72K   36 Numero di downloadsAllega File  Slobozia 2 (Copia).JPG   61,53K   34 Numero di downloadsAllega File  Slobozia 3 (Copia).JPG   151,4K   32 Numero di downloadsAllega File  Slobozia 4 (Copia).JPG   79,56K   33 Numero di downloadsAllega File  Statua Lenin (Copia).JPG   30,3K   30 Numero di downloadsAllega File  Stazione Bender (Copia).JPG   34,97K   26 Numero di downloads

Allega File  Stefan cel Mare (Copia).JPG   33,22K   25 Numero di downloadsAllega File  Verso la PMR (Copia).JPG   45,05K   20 Numero di downloads

Ridimensionandole sono riuscito a caricarle :)

#15 hohol

hohol

    Advanced Member


  • 294 messaggi
  • Iscritto il: 20-aprile 10

Inviato 22 settembre 2012 - 22:40

Bravo, hai fatto subito la vita come sul posto, prendendo tutti i possibili tipi dei traporti pubblici, attraversando i confini a piedi, ecc.
Cosi come vive la gente lagiu.

Se la prossima volta vai al inverno scropri ancora di piu, ti consiglio subito dopo Natale per seguire il capodanno e natale ortodosso.

E se dividi racconto per piu di un messaggio sarrebbe piu facile a leggerlo

complimenti

#16 hohol

hohol

    Advanced Member


  • 294 messaggi
  • Iscritto il: 20-aprile 10

Inviato 22 settembre 2012 - 22:48

Odessa ... ricca di monumenti e di stupendi edifici storici e per non parlare della famosa scalinata che offre una vista sublime sul porto e sul mar Nero senza dimenticare il teatro e i stupendi vialetti alberati..

E un complimento sentire questo da un italiano
Sai che Odessa ha poco piu di 200 anni?

#17 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 22 settembre 2012 - 22:59

Ridimensionandole sono riuscito a caricarle :)


Ma scusa ... ed una foto di te Iana quando ce la fai vedere .... quando vi sposate ?


Guarda che cmq quando capiterà dovrai invitare tutto Molweb al completo :azz:

E un complimento sentire questo da un italiano
Sai che Odessa ha poco piu di 200 anni?


io trovo Odessa una citta' di gran classe , di una naturale eleganza

come una splendida Circassa

Messaggio modificato da Rick il 22 settembre 2012 - 23:00


#18 Boronius

Boronius

    Troll + Geek


  • 962 messaggi
  • Iscritto il: 08-agosto 07

Inviato 22 settembre 2012 - 23:10

Bella descrizione anche se non voglio rovinarti la tua fresca e troppo ottimistica sensazione...della scoperta di uno stupendo paese. Questo accade quando come anche Vincent sottolinea, il tempo che trascorri là si riducie ad una permanenza di 10 giorni e in questo lasso di tempo è soprattutto la parte migliore a venire allo scoperto. Alcuni aspetti, come il ritorno alla semplicità, il senso della tranquillità, il culto dell'ospitalità che diventa quasi autolesionismo....sono aspetti che ti fanno apprezzare questo popolo. E poi tutto dipende da che cosa uno si aspetta dalla visita, e dall'idea che si è fatta.


Premetto che non sono mai entrato in PMR, come turista, e che comunque non basterebbe essendo che in un luogo così diverso dall'Italia mediterranea bisognerebbe viverci di fila almeno un 6 mesi / 1 anno.

Comunque, parlando in Chisinau così, del più e del meno, ho spesso sentito da moldavi il discorso secondo cui in PMR si vivrebbe meglio che in Moldova. Però non ho chiaro se intendevano il Chisinaustan oppure la Moldova tzarana.
Mah...
Potrebbe anche essere tutto collegato alla consolidata concezione dei moldavi secondo la quale in Moldova si vive male "di default".
Oppure al fatto che la PMR, assai meno "latina", risulti più ordinata e vivibile. Oppure perchè i russi la imbottiscono di rubli.
Non so, difficile emettere un giudizio preciso in merito.

#19 giobruno

giobruno

    Il Prof


  • 1451 messaggi
  • Iscritto il: 03-febbraio 10

Inviato 23 settembre 2012 - 07:26

Premetto che non sono mai entrato in PMR, come turista, e che comunque non basterebbe essendo che in un luogo così diverso dall'Italia mediterranea bisognerebbe viverci di fila almeno un 6 mesi / 1 anno.

Comunque, parlando in Chisinau così, del più e del meno, ho spesso sentito da moldavi il discorso secondo cui in PMR si vivrebbe meglio che in Moldova. Però non ho chiaro se intendevano il Chisinaustan oppure la Moldova tzarana.
Mah...
Potrebbe anche essere tutto collegato alla consolidata concezione dei moldavi secondo la quale in Moldova si vive male "di default".
Oppure al fatto che la PMR, assai meno "latina", risulti più ordinata e vivibile. Oppure perchè i russi la imbottiscono di rubli.
Non so, difficile emettere un giudizio preciso in merito.



Io invece, caro Boronius, ci vivo perlomeno 6 mesi l’anno, e mi sento di emettere giudizi dopo 8 anni di permanenza.


Tutti quelli che varcano oggi la frontiera MD-PMR si devono ricredere, dopo essere stati bombardati da giudizi impietosi e spesso mistificatori sul paese –soprattutto da parte dei fratelli separati in casa (spiace ma è così) - se ne escono dicendo: ‘Tutto qui? Il quadro del paese è meno nero di come mi era stato dipinto’. Il giudizio generale .su questa entità oggi sta cambiando e chiedere oggi ad un cittadino di Bender /Tiraspol della Pmr di vivere in Moldova, e nella fattispecie a Chisinau, darebbe una risposta quasi sempre negativa. Pochi dnistriani rinuncerebbero alla tranquillità di cittadine pulite e ordinate da 100-150mila abitanti per andarsi a impegolarsi nel disordine e traffico di una citta come Chisinau che ha la pretesa di sentirsi una megalopoli senza avere i requisiti per esserlo, dove il nuovo avanza in modo caotico senza una reale programmazione, diremmo a ‘macchia di leopardo. Son convinto che molti abitanti della capitale farebbero a meno dei lussi e costi della loro città, per avere una vita qualitativamente migliore e soprattutto meno dispendiosa.


Non dobbiamo dimenticare che è molto’piu’ semplice controllare e amministrare un’entità di 500mila abitanti come la Pmr, che un paese 8 volte piu’ grande come la Moldova. E c’è un particolare che sfugge e che non è ancora entrato nell’immaginario collettivo: la Pmr continuerà ad essere 'corteggiata' da madre Russia con trattamenti di favore (incentivo alle pensioni; le utenze, in particolare il gas qui è decisamente a piu’ buon mercato) e mai come adesso appare così 'meno debole' (non oserei dire più forte) dopo piu’ di 20anni di egemonia sminoviana , per avere tra l’altro una nuova amministrazione che guarda con occhi benevoli sia a est che a ovest, senza precludere ogni forma di dialogo, compreso quello commerciale.


Città come Bender e Tiraspol sono a dimensione d’uomo. Non avremo le chiccherie all’italiana come i cornetti dei ritrovi di Creme de la creme e Panna cotta.che puoi trovare a Chisinau, e questo è anche importante, ma hai i vantaggi della città di provincia che premia soprattutto la qualità della vita e l'ordine seguendo il motto del suo nuovo presidente: Paraiadak budit, ci sarà ordine..

Un paese, la Pmr , che è mia convinzione, anche se starà così come è ora, non rischierà mail il default e l’isolazionismo perché ancor piu’ oggi gode della protezione e sostegno oserei dire ‘incondizionato’ di un parente speciale e molto potente...e che lo sarà ancor di piu’ nel futuro.

#20 alex77fe

alex77fe

    Advanced Member


  • 695 messaggi
  • Iscritto il: 27-agosto 08

Inviato 23 settembre 2012 - 08:35

P.S Forse è una domanda stupida ma perché sia in Moldavia sia in Ucraina la gente dei negozi spesso non è cortese a accogliente come invece è solito qui in Italia?E’ una cosa che non riesco a spiegarmi essendo abituato al "fare da commerciante" che hanno gli italiani e forse una delle poche cose che non mi è piaciuta..


Provo a risponderti:

Forse... non e' accogliente perche' vede comprare da altri in modo facile cose per loro difficili da comprare... questo forse puo' creare un po' di invidia o domande esistenziali sul perche' e se e' giusto questo...
Probabilmente... a causa del turismo (occidentale) ... sono aumentati i prezzi e quindi... il fatto di avere piu' turisti ne e' conseguito probabilmente un aumento dei prezzi oppure la scoperta che altrove vi e' piu' benessere economico (vero o apparente).
E' facile capire come a volte ci sia irritazione nel vedere delle spese da 100 euro alla settimana tipiche di un occidentale rispetto invece a quelle piu' modeste che puo' fare alcune fasce della popolazione locale...
Da turista con i soldi sei stato trattato bene... prova a pensare come saresti vissuto con uno stipendio locale e quale sarebbe il tuo stato d'animo e il tuo punto di vista verso la vita in generale...