Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  


Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Foto

passaporto moldavo con 2 luoghi di nascita + altri atti


Discussione archiviata. Non è più possibile intervenire in questa discussione.
33 risposte a questa discussione

#1 Raraavis

Raraavis

    Newbie


  • 9 messaggi
  • Iscritto il: 13-maggio 11

Inviato 27 agosto 2012 - 21:44

Salve a tutti,

Sono una cittadina moldava da 10 anni residente in Italia, in possesso di regolare carta di soggiorno.
Siccome ho una serie di domande/ problemi che devo risolvere al più presto, faccio appello a chi si è già confrontato con problemi simili o a chi sappia indicarmi cosa esattamente devo fare per trovare una soluzione.
La prima parte del mio messaggio riguarda l’acquisizione della cittadinanza italiana. Quest’anno maturano i miei 10 anni di residenza legale nel paese e ho intenzione di chiederne la cittadinanza. Il mio problema è che nel mio passaporto moldavo sotto Luogo di nascita ho due località diverse. Per la mia privacy e solo a titolo di esempio userò nomi di località diverse da quelle reale. Per cui mettiamo che sia nata nel comune di Cimiseni, distretto (=raionul) Criuleni. Per cui nel mio atto di nascita c’è scritto nata nel villaggio di Cimiseni, distretto di Criuleni. Ma quando mi hanno consegnato la carta di identità nel 1999 vicino alla foto hanno scritto luogo di nascita MDA Criuleni e non Cimiseni. La stessa cosa per il primo passaporto ricevuto nel 2000: sulla pagina con la foto c’è scritto nata a MDA Criuleni, ma alla pagina 5 dove si riassumono i dati anagrafici c’è scritto Luogo di nascita: Cimiseni. Alle mie domande a alle mie proteste sul perché non hanno scritto dappertutto nata a Cimiseni, dove di fatto sono nata, le autorità che mi hanno consegnato i documenti mi hanno detto “in Moldova si fa così” e non c’è stata alcuna possibilità di ricevere più spiegazioni o informazioni. Arrivata in Italia, alla richiesta del primo permesso di soggiorno con la sanatoria del 2002, ho compilato il kit indicando come luogo di nascita Cimiseni, Repubblica Moldova. Infatti sul primo permesso avevo come luogo di nascita Cimiseni. Al rinnovo del permesso, mi è stato detto che il mio luogo di nascita è quello indicato nel passaporto vicino alla foto, per cui mi hanno cambiato il luogo di nascita da Cimiseni a MDA Criuleni. A nulla sono valsi i miei tentativi di spiegare che sulla pagina 5 del passaporto il luogo di nascita è Cimiseni, ed è quello il luogo di nascita che ho anche nell’atto di nascita. In questura sono stati irremovibili e mi hanno detto che l’unico documento che ha validità in Italia è il passaporto e che loro sono obbligati a indicare solo ciò che è scritto sulla pagina con la foto. Per cui da allora, sulla base del permesso di soggiorno, ogni documento che ho ricevuto o compilato in Italia (patente di guida, diploma di maturità, diplomini di vari corsi di studio, dichiarazioni di reddito, ecc…) indica come luogo di nascita Criuleni. Ma adesso, siccome per la cittadinanza italiana mi viene chiesto l’atto di nascita, sarà evidente la discrepanza per quanto riguarda luogo di nascita. Per cui, come faccio a venirne a capo di tutto? Vorrei almeno sapere a chi mi devo rivolgere, dove chiedere cosa fare. Se qualcuno di voi ne sa qualcosa, la prego di darmi una mano. Grazie mille.

La seconda parte del mio messaggio riguarda alcuni atti da avere in Moldova.
Siccome ho intenzione di iscrivermi all’università in Italia quest’anno e vorrei anche chiedere la borsa di studio, l’ente che eroga le borse di studio mi chiede di allegare alla mia richiesta i seguenti documenti moldavi:
a) Certificato o dichiarazione in carta semplice relativo alla composizione del nucleo familiare
b) Certificato o dichiarazione in carta semplice relativo ai redditi prodotti all’estero alla data del 31/12/2011
c) Certificato o dichiarazione in carta semplice relativo alla presenza o assenza di patrimoni immobiliari posseduti all’estero alla data del 31.12.2011.
Qualcuno di voi sa dove possono essere richiesti tali documenti in Moldova? In comune di residenza dei miei genitori, al ministero degli Interni, a quello dell’Economia e Finanza?
Avrei bisogno dei vostri riscontri al più presto possibile.
Grazie mille a tutti coloro che vorranno aiutarmi.

#2 Domenico

Domenico

    Advanced Member


  • 7179 messaggi
  • Iscritto il: 01-agosto 05

Inviato 27 agosto 2012 - 21:56

Senza perderti troppo... rivolgiti allo sportello Acli di Chisinau ;)

Immagine Postata



#3 Raraavis

Raraavis

    Newbie


  • 9 messaggi
  • Iscritto il: 13-maggio 11

Inviato 28 agosto 2012 - 10:49

Grazie del consiglio. Già inviato la mail all'Acli di Chisinau. Spero sappiano dirmi qualcosa.
Comunque vorrei sapere dai visitatori moldavi del forum se sono l'unica "fortunata" ad avere un passaporto così originale, oppure c'è qualcuno che condivide la mia "fortuna" - se siamo in tanti, magari possiamo fare una lettera alle autorità moldave dove chiedere spiegazioni in merito alla ragione che sta alla base di tanta creatività assurda - chissà se riusciamo ad avere anche noi, moldavi, passaporti normali.
Vorrei aprire una piccola parentesi e chiedere ai cittadini moldavi residenti in Italia: ma nei vostri documenti italiani voi da che paese venite? Nella mia carta d'identità italiana io sono nata in Moldova, ma allora, mi chiedo io, perché sulla carta d'identità c'è scritto Repubblica Italiana e non semplicemente Italia?
Inoltre ho documenti /certificati dove c'è scritto che sono nata in: Moldova; Moldavia; Repubblica Moldova; Repubblica della Moldavia; Repubblica di Moldova, persino Moldovia, ecc. Una volta mi hanno pure chiesto se Maldive e Moldova fosse la stessa cosa - e sto parlando di impiegati dell'amministrazione pubblica. Divertente, no? Ma allora qual'è il nome ufficiale corretto del nostro paese per le autorità italiane? Per me è Repubblica Moldova, ma non riesco sempre a convincere chi di dovere. E voi come fatte?

#4 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 28 agosto 2012 - 13:18

Caspita Raravis .... complimenti per l'italiano !

per quanto riguarda la denominazione della MD non ti stupire , prima del 2002 si faceva persino fatica ad avere il codice di identificazione amministrativo !

Leggo che hai avviato le pratiche per la nazionalità , a che punto sei ?


Te lo chiedo perchè abbiamo già avuto modo di parlarne qui sul forum

della nazionalità per i "sanati" del 2002

e del decorre dei termini di 10 anni di residenza .


Come saprai
in linea teorica i sanati erano dichiarati presenti sul territorio italiano a giugno 2002
tante' che i contributi arretrati venivano versati a partire da quel periodo .

PERO'
per la richiesta di nazionalittà
ufficialmente i 10 anni si dovrebbero contare dall'ottenimento della prima residenza
quindi ben dopo il 2002
visto che per iscriversi all'anagrafe serviva il PDS .

Tu hai già avuto modo di scontrarti con questo stato dei fatti ?

Messaggio modificato da Rick il 28 agosto 2012 - 13:20


#5 Domenico

Domenico

    Advanced Member


  • 7179 messaggi
  • Iscritto il: 01-agosto 05

Inviato 28 agosto 2012 - 20:05

Già inviato la mail all'Acli di Chisinau. Spero sappiano dirmi qualcosa.


Se non dovessi ricevere risposta... fammi un fischio... ;)

#6 Raraavis

Raraavis

    Newbie


  • 9 messaggi
  • Iscritto il: 13-maggio 11

Inviato 28 agosto 2012 - 22:21

Ciao a tutti,

Per Domenico: Grazie della tua disponibilità. Purtroppo lo sportello Acli di Chisinau non mi è stato di gran aiuto, mi hanno solo detto che in Repubblica Moldova negli documenti di stato civile si usa indicare anche il distretto non solo il comune; cito: “In Republica Moldova in actele de stare civila se scrie Si raionul nu numai satul.” Alla mia richiesta di approfondire l’argomento mi hanno indirizzato all’ufficio Acli della città dove abito. Già inviato anche a loro la stessa mail – vediamo cosa mi dicono.

Per Rick: Sei gentile a fare i complimenti al mio italiano, ma l’incubo delle doppie mi perseguirà fino alla fine dei miei giorni…
Per ciò che riguarda la cittadinanza italiana ti posso dire che al momento sto solo preparando il terreno. Il mio primo permesso di soggiorno è stato emesso il 6/12/2002 e l’iscrizione all’anagrafe è stata fatta l’11/02/2003, per cui in base alle tue affermazioni potrò presentare la domanda a partire dalla data dell’11/02/2013 e non dal 6/12/2012, come invece pensavo io. Comunque ho chiesto delucidazioni anche su questo argomento sia all’Acli che al Ministero degli Interni. Se mi rispondono te lo farò sapere.

Infine per quanto riguarda la seconda parte del mio messaggio - dove chiedere i documenti per la borsa di studio universitaria – ho trovato già la risposta attraverso altri canali. Mi è stato detto che certificazioni di natura fiscale possono essere richieste all’ispettorato fiscale presente in ogni distretto (= centrul raional) e anche all’ispettore fiscale del proprio comune di residenza. Siccome ho visto sul sito dell’Ambasciata Italiana in Moldova che ci sono molti ragazzi moldavi che vogliono studiare in Italia, specifico quest’informazione soprattutto per loro, ma anche per tutti coloro a chi può essere utile.

#7 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 28 agosto 2012 - 23:17

Per Rick: Sei gentile a fare i complimenti al mio italiano, ma l’incubo delle doppie mi perseguirà fino alla fine dei miei giorni…
Per ciò che riguarda la cittadinanza italiana ti posso dire che al momento sto solo preparando il terreno. Il mio primo permesso di soggiorno è stato emesso il 6/12/2002 e l’iscrizione all’anagrafe è stata fatta l’11/02/2003, per cui in base alle tue affermazioni potrò presentare la domanda a partire dalla data dell’11/02/2013 e non dal 6/12/2012, come invece pensavo io. Comunque ho chiesto delucidazioni anche su questo argomento sia all’Acli che al Ministero degli Interni. Se mi rispondono te lo farò sapere.


pensa che lo sono anche per me :roflmao: italiano cresciuto tra sud americani

sono sempre stato Ricardo e mai Riccardo !

ps: non si tratta di complimenti ma di un dato di fatto !

Messaggio modificato da Rick il 29 agosto 2012 - 00:13


#8 rais

rais

    Member


  • 33 messaggi
  • Iscritto il: 16-settembre 05

Inviato 29 agosto 2012 - 18:25

Già da tempo ci pensavamo a questa grana, visto che mia moglie ha più o meno lo stesso problema.
Per ora lo avevamo accantonato in attesa dei tempi maturi per la richiesta della cittadinanza.
Appena sapremo qualcosa in più, lo scriveremo sul forum.
Buona fortuna burocratica, e si sa quanta ce ne vuole .......

#9 andrei_mi

andrei_mi

    Member


  • 89 messaggi
  • Iscritto il: 04-marzo 11

Inviato 29 agosto 2012 - 20:32

Ciao,

Sarò breve, e spero di esserti utile in quanto ho fatto già tutto cio che ti serve, borsa di studio cittadinanza.

1) le borse di studio si rilasciano fino ad una certa età, se non sbaglio 26 oppure 29 anni, solo agli studenti iscritti per la prima volta nella loro vita al corso di laurea prescelto. Chiarisco, se hai già fatto l'università in Moldavia prim del processo di Bologna, in teoria non potresti chiedere la borsa di studio. Insomma, se hai fatto la triennale e non ancora la magistrale, la borsa te la danno solo se ti iscrivi alla magistrale.

2. Riguardante il passaporto ti stai facendo un po di casini da solo. Hai sentito fintroppo le storie con la cittadinanza romena e il problema con le lettere dei cognomi ecc.... Tutti hanno iscritto la regione sulla pagina con la foto, e il luogo preciso alla pagina 5.
All'atto della richiesta della cittadinanza italiana nessuno mi ha mai chiesto xke sono delle località diverse, basta che metti le fotocopie di queste 2 pagine. Stai tranquillo, che neppure per la cittadinanza romena nessuno ha mai chiesto di correggere questo "errore". Al massimo puoi sempre chiedere all'archivio della città dove sei nato un certificato che conferma che le località sono parte della stessa regione. Insomma non c'è nessun problema, e nel passaporto nessuno mai ti potrà cambiare quella dicitura se non solo con una sentenza del giudice oppure con un certificato valido emesso da qualcuno, non so chi. :)

3 riguardante i documenti per la borsa di studio, se cerchi sul forum, avevo risposto ad un tizio dove vanno rilasciati ogni documento in parte. Basta guardare.

Baftă în toate.

#10 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 29 agosto 2012 - 20:41

Bravo andrei .... ho notato che ...

quando puoi essere utile intervieni anche se poi non posti spesso sul forum
:greedy:
mi fa piacere

le persone che ... "quando serve , ci sono" sono spesso le migliori !

Messaggio modificato da Rick il 30 agosto 2012 - 00:35


#11 Domenico

Domenico

    Advanced Member


  • 7179 messaggi
  • Iscritto il: 01-agosto 05

Inviato 29 agosto 2012 - 20:55

le persone che ... "quando serve , ci sono" sono spesso le migliori !


Concordo al 100%!

#12 Raraavis

Raraavis

    Newbie


  • 9 messaggi
  • Iscritto il: 13-maggio 11

Inviato 30 agosto 2012 - 00:24

Grazie, Andrei, per averti preso il disturbo di rispondermi.
Per ciò che riguarda la borsa di studio, faccio l’iscrizione all’università in base al diploma conseguito in Italia, perché avendo deciso di seguire un indirizzo di studi diverso dal precedente ho dovuto riprendere la scuola dal gradino più basso, dunque per l’ammissione vengo trattata come ogni altro studente italiano. Faccio domanda per la borsa di studio di merito perché ne ho i requisiti richiesti (voto diploma 100) e all’Ente erogatrice non interessa né quanti anni ho, né quante altre lauree estere possano giacere nel mio cassetto. Mi sono letta attentamente tutte le 94 pagine del bando dell’Ente e l’unica cosa che viene chiesta è il non aver altre lauree triennali eseguite in Italia.
In quanto ai documenti fiscali moldavi necessari per la borsa di studio, ho cercato info sia sul forum che altrove, ma non avendo trovato niente (sarà che non sono brava a cercare, ma sai com’è… sono “nuova”) ho deciso di chiederlo a voi; poi se tu mi dici che l’argomento è già stato trattato, ti chiedo scusa per averlo chiesto di nuovo… saresti anche così gentile da indicarmi dove esattamente se ne parla. Grazie.
Adesso il passaporto. Non ho un passaporto romeno, non l’ho mai chiesto (e, mi sia concessa una parentesi, sono profondamente DISGUSTATA da tutti quei cittadini moldavi che lo chiedono non per lo spirito patriottico, ma per puri interessi meschini. VERGOGNA!), né tanto meno sono al corrente delle problematiche che lo riguardano, per cui non ho capito molto bene cosa c’entri il tuo riferimento al passaporto romeno con il mio problema. Comunque sia, mi conforta l’idea - lo so, è un sentimento egoista - che non sono l’unica con lo stesso dilemma (ma permettimi di sottolineare che non capisco la "ratio" di tanta creatività burocratica). Vedi Andre, sarà che tu vivi in un’Italia dove l’amministrazione pubblica o è talmente brava e comprensibile da accontentarsi delle tue spiegazioni, oppure è talmente cieca e incompetente da non sapere neppure comprendere che cosa hanno davanti ai loro occhi e per questo non hai avuto problemi con tuo passaporto.. Io, invece, non ho la tua stessa fortuna, sarà che gli impiegati che incontro sono troppo diligenti e rigorosi, ma certamente questa differenza nel luogo di nascita a me personalmente ha creato non pochi spiacevoli incidenti (solo per citarne uno è che non mi hanno ammesso all’esame teorico per la patente e ho dovuto rifare tutte le pratiche). Lo so che la mia battaglia assomiglia a quella di Don Quijote contro i mulini a vento, ma continuerò a provare a mettere le cose a posto.
A proposito, nel tuo passaporto di cittadino italiano (premesso che tu ce l’abbia già) che luogo di nascita ti hanno messo, come in quello moldavo, romeno, o un altro ancora?
Ciao

#13 gilly

gilly

    Advanced Member


  • 1839 messaggi
  • Iscritto il: 19-agosto 05

Inviato 30 agosto 2012 - 07:49

.......
Adesso il passaporto. Non ho un passaporto romeno, non l’ho mai chiesto (e, mi sia concessa una parentesi, sono profondamente DISGUSTATA da tutti quei cittadini moldavi che lo chiedono non per lo spirito patriottico, ma per puri interessi meschini. VERGOGNA!), .......
Ciao


BRAVA !!! la mia compagna la pensa come te, e viene guardata in maniera compassionevole dalle vostre compatriote oramai romene
Inoltre abbiamo iniziato anche noi la trafila di documenti per il passaporto italiano, e a breve vedremo se dovremo aspettare aprile 2013 (10 anni dal primo pds) o settembre 2012 (10 anni dalla richiesta).
Ci hanno già detto, visto che lei è divorziata, che il passaporto verrà rilasciato obbligatoriamente con il cognome da nubile, mentre tutti i documenti in italia dal codice fiscale in poi è stato fatto con il cognome da sposata. Stiamo già tremando .....

#14 VincentHanna

VincentHanna

    Advanced Member


  • 1410 messaggi
  • Iscritto il: 24-novembre 10

Inviato 30 agosto 2012 - 08:43

Mi complimento anch'io per il tuo italiano


Devo dissentire

sono profondamente DISGUSTATA da tutti quei cittadini moldavi che lo chiedono non per lo spirito patriottico, ma per puri interessi meschini.


C'è ben poco di patriottico oggi nell'acquisire il passaporto romeno per un moldavo.

Pure io seguivo questo ragionamento e con occhio di riguardo, ma ho dovuto ricredermi.

Come te in Italia da tanto tempo non ho mai preso la carta di soggiorno, negli ultimi 4-5 anni ho dovuto rinnovare il pds ogni anno. Questo significa tempo e denaro ma è la procedura, mai lamentato trattasi di legge. Sono molto ordinato e questo non mi ha creato problemi.

Fatto sta che dopo tutto ora da quasi un mese sono disoccupato e non sono sicuro che prossimamente troverò un lavoro, ufficialmente.

Per colpa della crisi del calo della produzione il contratto di lavoro non mi è stato rinnovato visto che ero ultimo arrivato ero il primo ad andarmene via e ho lavorato per più di un anno, volevo rimanerci ancora un po' maturare un minimo di 2 anni. Ora che dopo tutti questi anni lo Stato Italiano e la sua infinita burocrazia mi tiene ancora al guinzaglio alla pari di uno qualunque arrivato in Italia da mesi, chi me lo fa fare rinnovare nuovamente il pds in scadenza adesso tra qualche mese che da disoccupato riceverò altri 6 mesi e l'affitto e le spese ? La risposta è semplice - passaporto romeno, mi permette di viaggiare quando voglio e come voglio, se c'è un lavoro o qualcosa torno in Italia se non c'è sto a casa in MD e non pago le spese astronomiche per la semplice sopravvivenza, e non pago nemmeno quei 200 euro per il rinnovo e mi risparmio tutto il giro da ACLI alla Questura e così via.

In cùlo a loro e a tutti i loro amici e all'intera Moldova alla sua classe dirigente.

E tu parli di interessi meschini ? Ci sono, ma la buona maggioranza non scappa dalla Moldova per meschinità ma per ben altro.

Non tutti hanno la tua fortuna di avere lo stesso tavolo per studiare per non parlare delle comodità che Italia o qualunque altro grande paese europeo offre. Pensaci.

Buona fortuna per il passaporto e tutto il resto.

Messaggio modificato da VincentHanna il 30 agosto 2012 - 08:47


#15 andrei_mi

andrei_mi

    Member


  • 89 messaggi
  • Iscritto il: 04-marzo 11

Inviato 30 agosto 2012 - 09:46

Grazie, Andrei, per averti preso il disturbo di rispondermi.
Per ciò che riguarda la borsa di studio, faccio l’iscrizione all’università in base al diploma conseguito in Italia, perché avendo deciso di seguire un indirizzo di studi diverso dal precedente ho dovuto riprendere la scuola dal gradino più basso, dunque per l’ammissione vengo trattata come ogni altro studente italiano. Faccio domanda per la borsa di studio di merito perché ne ho i requisiti richiesti (voto diploma 100) e all’Ente erogatrice non interessa né quanti anni ho, né quante altre lauree estere possano giacere nel mio cassetto. Mi sono letta attentamente tutte le 94 pagine del bando dell’Ente e l’unica cosa che viene chiesta è il non aver altre lauree triennali eseguite in Italia.
In quanto ai documenti fiscali moldavi necessari per la borsa di studio, ho cercato info sia sul forum che altrove, ma non avendo trovato niente (sarà che non sono brava a cercare, ma sai com’è… sono “nuova”) ho deciso di chiederlo a voi; poi se tu mi dici che l’argomento è già stato trattato, ti chiedo scusa per averlo chiesto di nuovo… saresti anche così gentile da indicarmi dove esattamente se ne parla. Grazie.
Adesso il passaporto. Non ho un passaporto romeno, non l’ho mai chiesto (e, mi sia concessa una parentesi, sono profondamente DISGUSTATA da tutti quei cittadini moldavi che lo chiedono non per lo spirito patriottico, ma per puri interessi meschini. VERGOGNA!), né tanto meno sono al corrente delle problematiche che lo riguardano, per cui non ho capito molto bene cosa c’entri il tuo riferimento al passaporto romeno con il mio problema. Comunque sia, mi conforta l’idea - lo so, è un sentimento egoista - che non sono l’unica con lo stesso dilemma (ma permettimi di sottolineare che non capisco la "ratio" di tanta creatività burocratica). Vedi Andre, sarà che tu vivi in un’Italia dove l’amministrazione pubblica o è talmente brava e comprensibile da accontentarsi delle tue spiegazioni, oppure è talmente cieca e incompetente da non sapere neppure comprendere che cosa hanno davanti ai loro occhi e per questo non hai avuto problemi con tuo passaporto.. Io, invece, non ho la tua stessa fortuna, sarà che gli impiegati che incontro sono troppo diligenti e rigorosi, ma certamente questa differenza nel luogo di nascita a me personalmente ha creato non pochi spiacevoli incidenti (solo per citarne uno è che non mi hanno ammesso all’esame teorico per la patente e ho dovuto rifare tutte le pratiche). Lo so che la mia battaglia assomiglia a quella di Don Quijote contro i mulini a vento, ma continuerò a provare a mettere le cose a posto.
A proposito, nel tuo passaporto di cittadino italiano (premesso che tu ce l’abbia già) che luogo di nascita ti hanno messo, come in quello moldavo, romeno, o un altro ancora?
Ciao

ciao
Ti rispondo in romeno,

Certificatul privind spațiullocativ îl faci la BTI la raion, îți trebuie extras din registrul imobilelor.
ADEVERINȚĂ privind componenta familiei, se face in clădirea de la min tehnologiilor informationale, str puskin

ciao
Ti rispondo in romeno,

Certificatul privind spațiullocativ îl faci la BTI la raion, îți trebuie extras din registrul imobilelor.
ADEVERINȚĂ privind componenta familiei, se face in clădirea de la min tehnologiilor informationale, str puskin colț Alexandru cel bun
Si adeverintele privind salariile parintilor de la fondul social, dacă nu lucrează nici in Italia nici in Moldova îți trebuie certificate de Șomaj.


Toate actele apostilate si traduse.

Bafta.




#16 Giovanni Ricciardi

Giovanni Ricciardi

    Advanced Member


  • 691 messaggi
  • Iscritto il: 15-maggio 09

Inviato 30 agosto 2012 - 09:50

Ci hanno già detto, visto che lei è divorziata, che il passaporto verrà rilasciato obbligatoriamente con il cognome da nubile, mentre tutti i documenti in italia dal codice fiscale in poi è stato fatto con il cognome da sposata. Stiamo già tremando .....

Gilli, queste indicazioni contendono errori.
In Italia, i documenti personali, non prevedono l'utilizzo del cognome da sposata (per capirci meglio:il cognome del marito). Il codice fiscale, il passaporto, la patente, fanno sempre riferimento al cognome e nome che si ha al momento della nascita. Per quanto riguarda la carta di identità idem e a richiesta si può avere o non avere riportato lo stato "coniugata" "nubile" "separata" "divorziata"

#17 andrei_mi

andrei_mi

    Member


  • 89 messaggi
  • Iscritto il: 04-marzo 11

Inviato 30 agosto 2012 - 09:51

Ecco qui il link


http://forum.moldweb...в-вуз-в-италии/

#18 giannipi

giannipi

    Member


  • 42 messaggi
  • Iscritto il: 08-maggio 12

Inviato 30 agosto 2012 - 09:52

a) Certificato o dichiarazione in carta semplice relativo alla composizione del nucleo familiare
b) Certificato o dichiarazione in carta semplice relativo ai redditi prodotti all’estero alla data del 31/12/2011
c) Certificato o dichiarazione in carta semplice relativo alla presenza o assenza di patrimoni immobiliari posseduti all’estero alla data del 31.12.2011.
Qualcuno di voi sa dove possono essere richiesti tali documenti in Moldova? In comune di residenza dei miei genitori, al ministero degli Interni, a quello dell’Economia e Finanza?


non puoi fare delle dichiarazioni in carta semplice?
tipo questo:

dichiarazione sostitutiva di certificazioni

ai sensi dell'art. 46 D.P.R. n. 445/2000

La sottoscritta _____ nata a _____ il ____ e residente a ______ in via_____ cap_____ citta'_____
consapevole delle sanzioni penali richiamate dall'art. 76 del D.P.R. n. 445/2000, in caso di dichiarazioni mendaci e di formazione o uso di atti falsi

dichiara

che il nucleo familiare e' composto da _______

di non aver percepito redditi all'estero alla data del 31/12/2011

di non possedere patrimoni immobiliari all'estero


luogo, data e firma


io credo che te la possa cavare cosi'...



#19 Giovanni Ricciardi

Giovanni Ricciardi

    Advanced Member


  • 691 messaggi
  • Iscritto il: 15-maggio 09

Inviato 30 agosto 2012 - 09:59

non puoi fare delle dichiarazioni in carta semplice?
tipo questo:

dichiarazione sostitutiva di certificazioni

ai sensi dell'art. 46 D.P.R. n. 445/2000

La sottoscritta _____ nata a _____ il ____ e residente a ______ in via_____ cap_____ citta'_____
consapevole delle sanzioni penali richiamate dall'art. 76 del D.P.R. n. 445/2000, in caso di dichiarazioni mendaci e di formazione o uso di atti falsi

dichiara

che il nucleo familiare e' composto da _______
di non aver percepito redditi all'estero alla data del 31/12/2011
di non possedere patrimoni immobiliari all'estero

luogo, data e firma

io credo che te la possa cavare cosi'...

Si chiama autocertificazione,in burocratese: certificazione in carta semplice significa senza marca da bollo. bisogna aggiungere la fotocopia di un documento valido in cui compare la firma dell'intestatario del documento (patente, carta di identità, passaporto)

Messaggio modificato da GiovanniR il 30 agosto 2012 - 10:01


#20 gilly

gilly

    Advanced Member


  • 1839 messaggi
  • Iscritto il: 19-agosto 05

Inviato 30 agosto 2012 - 10:47

Gilli, queste indicazioni contendono errori.
In Italia, i documenti personali, non prevedono l'utilizzo del cognome da sposata (per capirci meglio:il cognome del marito). Il codice fiscale, il passaporto, la patente, fanno sempre riferimento al cognome e nome che si ha al momento della nascita. Per quanto riguarda la carta di identità idem e a richiesta si può avere o non avere riportato lo stato "coniugata" "nubile" "separata" "divorziata"


esatto!
peccato che lei quando arrivò in Italia con il passaporto e visto temporaneo con il nome da sposata (non aveva ancora il divorzio) fece tutti i documenti e registrazioni italiane, vuoi per praticità e/o ignoranza di burocrazia, con quel nome.
Quindi adesso non sò che scartoffia deve fare per certificare di essere la stessa persona!