Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  


Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Foto

Cambio di cognome


Discussione archiviata. Non è più possibile intervenire in questa discussione.
5 risposte a questa discussione

#1 imperia

imperia

    Newbie


  • 9 messaggi
  • Iscritto il: 10-dicembre 09

Inviato 24 febbraio 2014 - 13:25

Gentilissimi, chiedo una informazione. Nei prossimi mesi mi sposerò con una cittadina moldava. So che la legge moldava da la possibilità al coniuge di cambiare il cognome da quello di nubile a quello del marito. Tuttavia, la mia futura consorte ha una figlia minore non riconosciuta dal padre che, quindi, porta il cognome della mamma.

La domanda: cambiando il cognome la mamma, per quanto di vostra conoscenza od esperienza, anche la bambina prende il cognome del patrigno?

Grazie



#2 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 24 febbraio 2014 - 15:03

che tenga il suo
eliminerete un sacco di problemi

#3 imperia

imperia

    Newbie


  • 9 messaggi
  • Iscritto il: 10-dicembre 09

Inviato 25 febbraio 2014 - 07:59

Grazie Rick del consiglio, credo che sia la soluzione migliore. Tuttavia, mi rimane la curiosità del cambio cognome anche alla bambina.

Forse potrebbe essere una soluzione per poter godere delle detrazioni fiscali per figli.

Un saluto



#4 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 25 febbraio 2014 - 16:50

sinceramente nello specifico non saprei

 

ma cercando la "ratio legis"

 

non vedo perchè la cosa dovrebbe essere automatica , non c'è logica

 

 

PEr quanto riguarda le detrazioni fiscali

 

basta che nella denuncia dei redditi le denunci come  a carico entrambe , mamma e figlia .

 

 

In oltre tra te e la figlia di tua mogie esiste un legame che viene definito "di Affinità"

 

siente affini di 1° grado .

 

 

Ricorda poi che essendo la figlia priva di un genitore

 

potresti anche facilmente addottarla

 


Esiste  l'adozione speciale
(ex art. 44 L.184/1983)
per cui il figlio del coniuge (anche nel casi sia stato da questi adottato)
può essere adottato dall'altro coniuge .

esistono però due condizioni fondmentali e no baypassabili :
- la prima è il consenso del genitore naturale
- la seconda è il compimento del 14° anno di età per poter validamente esprimere il consenso dell'adottando , e se minore di 12 il consenso dell'esercente i poteri tutelari

Per quanto riguarda le conseguenze dell'adozione poi ,

l'adottato non trancia i rapporti con la famglia d'origine ,
ne conserverà difatti il cognome ed i diritti successori
(il cognome dell'adottante viene anteposto al cognome originario)

mentre il genitore adottante
non acquisterà alcun diritti successorio dal figlio adottato
ma solo i doveri tipiciamente derivanti dall'esercizio della patria potestà

In oltre l'adottato non acquista alcun legame di parentela
rispetto ali familiari dell’adottante
ma ne conseguono gli impedimenti matrimoniali .

Ed in fine
una condizione che sicuramente
un giorno o l'altro
ed in un modo o l'atro
è destinata ad essere superata
è quella per cui la famiglia del genitore e dell'adootante
sia sancita da un rapporto matrimoniale .


#5 imperia

imperia

    Newbie


  • 9 messaggi
  • Iscritto il: 10-dicembre 09

Inviato 26 febbraio 2014 - 13:58

Grazie Rick della tua risposta. Sicuramente il percorso dell'adozione sarà da mettere nei miei pensieri quando la pupa avrà qualche hanno in più, ora ne ha solo 6. E, comunque, sarà la legge moldava a disciplinare il tutto trattandosi di bambina di quella cittadinanza.

Curiosa è invece il discorso sulle detrazioni fiscali.

La legge italiana permette le detrazioni fiscali per il coniuge, i figli ed altre persone a carico. Nulla da dire sul coniuge, sui figli è permessa la detrazioni solo per quelli propri, gli adottivi o affidati. Non menziona gli affiliati, come tu ben hai chiarito.

Potrebbe venire in aiuto le detrazioni per altre persone a carico. L'art. 12 TUIR, alla lettera d) recita: " 750 euro, da ripartire pro quota tra coloro che hanno diritto alla detrazione, per ogni altra persona indicata nell'articolo 433 del codice civile che conviva con il contribuente o percepisca assegni alimentari non risultanti da provvedimenti dell'autorita' giudiziaria" Leggendo, però, l'art 433 cc, nell'elenco, paradossalmente, vi sono suoceri, generi, fratelli ma non figli del coniuge (affini di 1° grado). Ciò significa che la legge contempla molte situazioni ma non quella dei bambini con un unico genitore che nella vita trovano un genitore sulla loro strada che li cresce ed ama.

Tutto questo per dire che i figli del coniuge, sebbene rientrino nella diciplina degli assegni familiari, non rientrano in quella delle detrazioni fiscali mentre vi rientrano altri soggetti.

Forse, in questo caso mi resterà la strada giudiziale affinché venga valutata la costituzionalità della norma in rapporto al principio di uguaglianza.



#6 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 26 febbraio 2014 - 14:32

se così fosse
fai prima a chiedere l'affidamento al tribunale dei minori

Quanto al diritto applicabile per l'adozione
una volta stabiliti in Italia è sicuramente quello italiano .