Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  


Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Foto

[LE RAGIONI DEL VIAGGIO] Nu jornu (Un giorno ...)


Discussione archiviata. Non è più possibile intervenire in questa discussione.
Nessuna risposta a questa discussione

#1 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 17 luglio 2013 - 12:34

C'e' una Moldova che non conoscevo, che si rimbocca le maniche ogni santa mattina, lavora onestamente e lotta fra i muri di gomma della burocrazia e
della corruzione, tra il desiderio, mai sopito, di andare via e quello di voler restare, a combattere contro i mulini a vento di donchisciottiana memoria.
La Moldova fuori dai suoi confini non esiste, nell’immaginario collettivo è

l’isola che non c’è, un luogo su cui fantasticare.
Ognuno di noi volente o nolente si ritrova a fare i conti con un amico, parente

o conoscente che lascia questa terra, l’emigrazione qui è diventata un evento talmente comune e quasi scontato da non renderci neanche conto di quel che realmente significa.
L’emigrazione sembra essere ormai una scelta obbligata, senza possibilità di scampo. Quel che ho imparato in quest'anno e più di permanenza è che, però,

c’è una percentuale di giovani, forse irrilevante ai fini statistici, che decide di restare e lottare per cambiare questa piccola nazione anche per chi è andato via.
Ho visto giovani credere nei loro sogni e lottare con le unghie e con i denti per realizzarli. E farcela.


Leggi tutto...