Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  


Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Foto
- - - - -

Boutique Alta Sartoria in Chisinàu! Opinioni e Consigli


Discussione archiviata. Non è più possibile intervenire in questa discussione.
11 risposte a questa discussione

#1 Beppe85

Beppe85

    Newbie


  • 7 messaggi
  • Iscritto il: 08-novembre 10

Inviato 15 novembre 2012 - 18:15

Salve a tutti,io sono Beppe e vi scrivo per chiedervi qualche suggerimento o consiglio visto che la maggior parte di voi lavora e vive in questa città.
Vi dico subito che è da un paio di anni che vi seguo e vi leggo,però questa volta vorrei intervenire ponendovi una qualche domanda.
La mia famiglia ha un azienda di alta sartoria da tre generazioni conosciuta in tutto il mondo e con varie boutique sparse in tutte le capitali mondiali.Realizziamo prodotti su misura monomarca e per grandi firme del made in Italy per fascie medio alte. Arrivo al dunque.
Mia moglie è moldava è sono anni che vorrebbe che io aprissi una boutique in Chisinàu ma sono sempre stato un po scettico per la situazione poco stabile del paese.
Ci sono stato diverse volte è ho visto che comunque le grandi firme non sono ancora arrivate e questo mi blocca, ma dall'altra parte sarebbe quasi un esclusiva sul territorio.
Io da una parte vorrei anche accontentare mia moglie perchè lei in città ha la sua famiglia e quindi la capisco,però dal lato imprenditoriale non vorrei fare degli sbagli e sputtanare il marchio.
Voi da cittadini e consumatori che cosa ne pensate?

Allega File

  • Allega File  000.jpg   77,54K   0 Numero di downloads

Messaggio modificato da Beppe85 il 15 novembre 2012 - 18:23


#2 jerrydrake

jerrydrake

    Advanced Member


  • 9846 messaggi
  • Iscritto il: 22-agosto 05

Inviato 15 novembre 2012 - 18:30

la cosa può essere interessante e ti ho appena mandato un p.m. :)

#3 cemento

cemento

    Advanced Member


  • 814 messaggi
  • Iscritto il: 04-settembre 07

Inviato 15 novembre 2012 - 18:59

Salve a tutti,io sono Beppe e vi scrivo per chiedervi qualche suggerimento o consiglio visto che la maggior parte di voi lavora e vive in questa città.
Vi dico subito che è da un paio di anni che vi seguo e vi leggo,però questa volta vorrei intervenire ponendovi una qualche domanda.
La mia famiglia ha un azienda di alta sartoria da tre generazioni conosciuta in tutto il mondo e con varie boutique sparse in tutte le capitali mondiali.Realizziamo prodotti su misura monomarca e per grandi firme del made in Italy per fascie medio alte. Arrivo al dunque.
Mia moglie è moldava è sono anni che vorrebbe che io aprissi una boutique in Chisinàu ma sono sempre stato un po scettico per la situazione poco stabile del paese.
Ci sono stato diverse volte è ho visto che comunque le grandi firme non sono ancora arrivate e questo mi blocca, ma dall'altra parte sarebbe quasi un esclusiva sul territorio.
Io da una parte vorrei anche accontentare mia moglie perchè lei in città ha la sua famiglia e quindi la capisco,però dal lato imprenditoriale non vorrei fare degli sbagli e sputtanare il marchio.
Voi da cittadini e consumatori che cosa ne pensate?


Non saprei sinceramente, di sicuro i grandi marchi hanno sempre funzionato,

bisogna trovare i locali giusti....in centro, il "materiale" umano,

e soprattutto chi lo segue, a mio modo di vedere è il problema più importante,

per seguire intendo non solo a vendere, ma a seguire tutta la burocrazia....giornalmente,

il mercato non è grande ma questo tu lo sai, però gente che compra "bene" che vuole la firma

stai tranquillo c'è nè abbastanza,

se decidi non posso che farti gli auguri.

#4 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 15 novembre 2012 - 19:49

se pensi ad una sartoria di abiti su misura usando il vostro marchio
non te lo consiglio

se pensi ad una boutique in cui si vendano i soliti marchi blasonati
una di quelle per intenderci
che ti sanno vestire da capo a piedi con gusto
ed a cui affiancare una attività di abiti su misura
allora si

Poi con il tempo vedrai tu quale delle due attività possa avere miglior futuro

In MD Il marchio fa la differenza , la qualità bisogna saperla apprezzare
e non sono ancora molti .


Il massimo ?

fare una scuola di sartoria , tenersi i migliori allievi
e con loro avviare una produzione in loco

Messaggio modificato da Rick il 15 novembre 2012 - 20:44


#5 Giovanni Ricciardi

Giovanni Ricciardi

    Advanced Member


  • 691 messaggi
  • Iscritto il: 15-maggio 09

Inviato 16 novembre 2012 - 07:54

Non saprei sinceramente, di sicuro i grandi marchi hanno sempre funzionato,

bisogna trovare i locali giusti....in centro, il "materiale" umano,

Appunto "il materiale umano" Se il materiale umano è formato da 3-4 commesse, belle, molto belle, facilissimo trovarle, ma tutte con atteggiamento " ma questo che ca...zo vuole" "uffa che pal..e" "guarda e scegli quello che vuoi" qualsiasi attività è destinata alla chiusura.
Ho ancora da trovarlo un negozio in MD con un commesso/a senza l'atteggiamento da scoglio-nato

#6 jerrydrake

jerrydrake

    Advanced Member


  • 9846 messaggi
  • Iscritto il: 22-agosto 05

Inviato 16 novembre 2012 - 08:44

Appunto "il materiale umano" Se il materiale umano è formato da 3-4 commesse, belle, molto belle, facilissimo trovarle, ma tutte con atteggiamento " ma questo che ca...zo vuole" "uffa che pal..e" "guarda e scegli quello che vuoi" qualsiasi attività è destinata alla chiusura.
Ho ancora da trovarlo un negozio in MD con un commesso/a senza l'atteggiamento da scoglio-nato


Effettivamente il commercio non è nel dna dei moldavi
Un pò si può anche comprenderli Giovanni: guadagnano una miseria.
Se avessero degli incentivi ( e alcuni negozi applicano questa politica) e, quindi, maggiore autonomia sono sicuro che non sarebbe come effettivamente è.
C'è anche da dire che nessuno ha insegnato loro nulla. Assumono ragazzine di appena 20 anni senza alcuna esperienza e li mettono li.

#7 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 16 novembre 2012 - 11:52

a dir il vero
ho il serio dubbio che i moldavi apprezzino
il modello "commessa invadente "

Mi è spesso capitato di accompagnare moldavi o in genere "gente dell'est"
a farè shopping qui a Milano ed hinterland
e molto spesso sono infastiditi ad esempio dall'essere seguiti passo passo nel negozio .

Mi viene io particolar modo alla mente un posto . . .
lo spaccio di una grande ditta di abbigliamento
in cui avevano il singolare metodo di servire
uno ad uno
ogni singolo cliente
seguito ognuno da una singola commessa .

Nelle intenzioni era una perfetta "personal shopper"
Chiedevi e lei ti mostrava subito quel che c'era a disposizione

In pratica si girava per l'enorme magazzino
. . . sotto scorta ! ! !

Esperienza fallimentare , un gruppo di moldo russi uscì di li . . .letteralmente traumatizato !

Messaggio modificato da Rick il 16 novembre 2012 - 12:51


#8 jerrydrake

jerrydrake

    Advanced Member


  • 9846 messaggi
  • Iscritto il: 22-agosto 05

Inviato 16 novembre 2012 - 12:38

Beh certo. un conto è l' invadenza, altro conto è " seguire" (non nel senso fisico) il cliente e consigliarlo

#9 Beppe85

Beppe85

    Newbie


  • 7 messaggi
  • Iscritto il: 08-novembre 10

Inviato 16 novembre 2012 - 14:14

a dir il vero
ho il serio dubbio che i moldavi apprezzino
il modello "commessa invadente "

Mi è spesso capitato di accompagnare moldavi o in genere "gente dell'est"
a farè shopping qui a Milano ed hinterland
e molto spesso sono infastiditi ad esempio dall'essere seguiti passo passo nel negozio .

Mi viene io particolar modo alla mente un posto . . .
lo spaccio di una grande ditta di abbigliamento
in cui avevano il singolare metodo di servire
uno ad uno
ogni singolo cliente
seguito ognuno da una singola commessa .

Nelle intenzioni era una perfetta "personal shopper"
Chiedevi e lei ti mostrava subito quel che c'era a disposizione

In pratica si girava per l'enorme magazzino
. . . sotto scorta ! ! !

Esperienza fallimentare , un gruppo di moldo russi uscì di li . . .letteralmente traumatizato !



Be ci sono clienti e clienti,cè quello esigente che vuole essere seguito passo dopo passo,c'è quello che vuole essere rassicurato e consigliato,e c'è quello sicuro che sa cosa vuole (visto e piaciuto) che fa da se. Li sta all'esperienza del commesso capire subito chi ha davanti e proporre ciò che veramente vuole il cliente.
Io vedo che nel nostro negozio di Mosca all'interno dei magazzini Gum, i clienti vogliono essere seguiti passo dopo passo, sono molto attenti ed esigenti,e ti chiedono anche che la marca sia ben esposta.
Mentre a Parigi o New York funziona diversamente.
Poi ovvio che ci sono clienti e clienti e commessi e commessi.

#10 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 16 novembre 2012 - 19:11

Mosca è Mosca

ben poco a che vedere con Kishinev ....


Io ho una figlia che fa l'università a Mosca ,
e mi racconta di quelle cose sul loro modo di essere .... decisamente "parvenu"
per di più associato ad una capacità di spesa impressionante !


Anzi , ti dirò di più , adesso che ci penso
nel suo piccolo è una vostra .... collega :roflmao:

Ha messo su un suo piccolo business
per cui rivende ad amici e compagni
prodotti RIGOROSAMENTE DI MARCA che compra su internet dai vari discount o spacci on line
che poi noi gli mandiamo a Mosca via Marsrutca .

Ti assicuro che se non è di marca non compra
perchè sa di non riuscire a rivendere

(ho notato che va tantissimo una firma che io , da italiano , consideravo quasi persa , "moschino" )

Ps:
complimenti per la location a Mosca !

Messaggio modificato da Rick il 16 novembre 2012 - 19:23


#11 Beppe85

Beppe85

    Newbie


  • 7 messaggi
  • Iscritto il: 08-novembre 10

Inviato 16 novembre 2012 - 19:40

Mosca è Mosca

ben poco a che vedere con Kishinev ....


Io ho una figlia che fa l'università a Mosca ,
e mi racconta di quelle cose sul loro modo di essere .... decisamente "parvenu"
per di più associato ad una capacità di spesa impressionante !


Anzi , ti dirò di più , adesso che ci penso
nel suo piccolo è una vostra .... collega :roflmao:

Ha messo su un suo piccolo business
per cui rivende ad amici e compagni
prodotti RIGOROSAMENTE DI MARCA che compra su internet dai vari discount o spacci on line
che poi noi gli mandiamo a Mosca via Marsrutca .

Ti assicuro che se non è di marca non compra
perchè sa di non riuscire a rivendere

(ho notato che va tantissimo una firma che io , da italiano , consideravo quasi persa , "moschino" )

Ps:
complimenti per la location a Mosca !




Tanti auguri per tua figlia,immagino che pian piano stia ingranando. :)
Il mercato Russo è in piena effervescenza e gli affari vanno molto bene da quelle parti,hanno molti soldi e fanno bene a spenderli. E poi ce da dire che vedono l'Italia come il paese delle meraviglie quindi per loro il nostro paese è sinonimo di qualità sotto ogni punto di vista.
Purtroppo però sono in pochissimi a capire e conoscere la qualità del prodotto,loro comprano qualsiasi cosa che non sia scritto in cirillico spendendo ogni settimana decine e decine di miglia di euro.
Il marchio moschino era andato molto in calo e ultimamente hanno riorganizzato tutta l'azienda ed ripartito con le collezioni importanti sulle piazze mondiali.

#12 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 19 novembre 2012 - 22:52

Il mercato Russo è in piena effervescenza ...
E poi ce da dire che vedono l'Italia come il paese delle meraviglie quindi per loro il nostro paese è sinonimo di qualità sotto ogni punto di vista.

Non amo molto i centri commerciali ma mi e' capitato l'altro giorno di passare da
Serravalle ... La lingua piu' parlata ... il russo ... sembrava di essere in Moldova !!!

Allega File