Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  


Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Foto

Attivare una carta prepagata postepay


Discussione archiviata. Non è più possibile intervenire in questa discussione.
5 risposte a questa discussione

#1 Iepuras

Iepuras

    Newbie


  • 3 messaggi
  • Iscritto il: 06-ottobre 11

Inviato 06 ottobre 2011 - 09:44

Per prima cosa saluto tutti i membri del forum e in particolare il gentilissimo sig.Alfredo Ferrari con il quale ho avuto già modo di parlare qualche tempo fa per avere informazioni su un eventuale soggiorno per dicembre a CHISHINAU.
Scrivo per avere da chi magari ne sa più di me qualche informazione riguardo la possibilità per un cittadino moldavo,di attivare in italia una carta postepay prepagata.Il fatto è questo....ho un'amica moldava che vive qui in italia e che vorrebbe attivare la suddetta carta prepagata.Ho chiamato il numero verde di postepay per chiedere se fosse possibile.Dopo un controllo fatto al terminale mi ha spiegato che non ci sono difficoltà.Basta il documento anche se straniero della persona che vuole procedere all'attivazione e il codice fiscale.Qui sorge il mio dubbio....il codice fiscale in moldavia non c'è giusto?è sostituito da quel numero identificativo che è riportato sempre sul loro documento?
Non vorrei che andando in posta le facciano problemi e difficoltà.
Grazie per l'aiuto.......

#2 antonov81

antonov81

    Advanced Member


  • 436 messaggi
  • Iscritto il: 19-gennaio 10

Inviato 06 ottobre 2011 - 12:55

Per prima cosa saluto tutti i membri del forum e in particolare il gentilissimo sig.Alfredo Ferrari con il quale ho avuto già modo di parlare qualche tempo fa per avere informazioni su un eventuale soggiorno per dicembre a CHISHINAU.
Scrivo per avere da chi magari ne sa più di me qualche informazione riguardo la possibilità per un cittadino moldavo,di attivare in italia una carta postepay prepagata.Il fatto è questo....ho un'amica moldava che vive qui in italia e che vorrebbe attivare la suddetta carta prepagata.Ho chiamato il numero verde di postepay per chiedere se fosse possibile.Dopo un controllo fatto al terminale mi ha spiegato che non ci sono difficoltà.Basta il documento anche se straniero della persona che vuole procedere all'attivazione e il codice fiscale.Qui sorge il mio dubbio....il codice fiscale in moldavia non c'è giusto?è sostituito da quel numero identificativo che è riportato sempre sul loro documento?
Non vorrei che andando in posta le facciano problemi e difficoltà.
Grazie per l'aiuto.......


Se la tua amica ha un PDS... dovrebbe avere anche un codice fiscale italiano :)
Almeno questo è quello che so... ma non son certo esperto in materia...

#3 Iepuras

Iepuras

    Newbie


  • 3 messaggi
  • Iscritto il: 06-ottobre 11

Inviato 09 ottobre 2011 - 20:31

Credo tu ti riferisca al codice I.D.N.P. che è presente sui documenti d'identità moldavi.Purtoppo per la postepay occorre il codice fiscale italiano.Anche se gli attivassi io la carta lei non avrebbe la possibilità di andare in posta e ricaricarla.Correggetemi se sbaglio.

#4 Giovanni Ricciardi

Giovanni Ricciardi

    Advanced Member


  • 691 messaggi
  • Iscritto il: 15-maggio 09

Inviato 09 ottobre 2011 - 20:46

Credo tu ti riferisca al codice I.D.N.P. che è presente sui documenti d'identità moldavi.Purtoppo per la postepay occorre il codice fiscale italiano.Anche se gli attivassi io la carta lei non avrebbe la possibilità di andare in posta e ricaricarla.Correggetemi se sbaglio.

AAAAAhhhh!!! ma allora sei di coccio? continui cò stì documenti moldavi. Se la tua amica è regolarmente in Italia (regolarmente significa avere un permesso di soggiorno, alias PDS) cioè non è clandestina, ha il diritto dovere di avere il codice fiscale con il tesserino del codice fiscale, si presenta in un qualsiasi ufficio postale, presenta il passaporto per rilevare il nome ed il cognome, richiede la postepay e la ricarica quante volte vuole.
p.s. il codice fiscale si richiede all' Agenzia delle Entrate del luogo di residenza, non ti fanno nessun problema a rilasciarlo perché serve per far pagare le tasse (molto riduttivo)

#5 Iepuras

Iepuras

    Newbie


  • 3 messaggi
  • Iscritto il: 06-ottobre 11

Inviato 10 ottobre 2011 - 08:16

Hai perfettamente ragione...mi sono perso un attimo ihihihihi....Dobbiamo solo andare alla AGENZIA DELLE ENTRATE e richiedere il codice fiscale a sto punto.Sperando che la burocrazia italiana e soprattutto napoletana non ci faccia perdere una vita.Grazie Giovanni;sono un pò con la testa fra le nuvole ultimamente.Al prossimo consiglio ;D

#6 Giovanni Ricciardi

Giovanni Ricciardi

    Advanced Member


  • 691 messaggi
  • Iscritto il: 15-maggio 09

Inviato 10 ottobre 2011 - 09:20

Hai perfettamente ragione...mi sono perso un attimo ihihihihi....Dobbiamo solo andare alla AGENZIA DELLE ENTRATE e richiedere il codice fiscale a sto punto.Sperando che la burocrazia italiana e soprattutto napoletana non ci faccia perdere una vita.Grazie Giovanni;sono un pò con la testa fra le nuvole ultimamente.Al prossimo consiglio ;D

Visto che ti sei ripreso, ti fornisco altre notizie. A Napoli potrebbero esserci più uffici " Agenzia delle entrate" collegati tra di loro per offrire un servizio migliore agli utenti (basta andare sul sito agenziaentrate.gov.it e troverai che ci sono 385 uffici territoriali) è possibile prenotare l'appuntamento via web per poi presentarti e fare pochissima fila.
La burocrazia, per gli "stranieri" (che brutta parola) la s i incontra in tutti gli uffici, in questura, in comune, all' ASL all'USL ma non all'Agenzia delle Entrate, te lo dico per esperienza fatta personalmente, basta fornire nome, cognome, data e luogo di nascita ed è fatta, sei nel grande cervellone e da quel momento la RAI comincerà a sostenere che sei proprietario di un televisore e ti perseguiterà a vita o almeno fino a quanto non riceverà da te 110,50 euro all'anno. Abbonamento che sarà ereditato dai tuoi eredi ovunque ti troverai nel mondo. :o
saluti

Messaggio modificato da GiovanniR il 10 ottobre 2011 - 09:22