Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  


Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Foto

[LE RAGIONI DEL VIAGGIO] Patrimonio ebraico in Moldova


Discussione archiviata. Non è più possibile intervenire in questa discussione.
13 risposte a questa discussione

#1 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 14 febbraio 2013 - 22:09

Insediamenti ebraici sono presenti gia' nella provincia romana della Dacia.
La prima notizia di ebrei residenti a Chisinau si riferisce all'inizio del XVIII secolo: secondo il censimento del 1897, la popolazione ebraica era costituita

da poco più di 50.000 persone, un numero decisamente alto.
Nel 1903, gli ebrei subirono il "Kishinev Pogrom" (vedi: http://en.wikipedia....Kishinev_pogrom): 49 ebrei furono uccisi e circa 500 rimasero feriti.

Questo evento è stato significativo nella storia ebraica della Moldova, prefigurando ulteriori persecuzioni che culminarono nella Shoah decenni più tardi. Il "Kishinev Pogrom" che avvenne a Chisinau allarmo' e agito' l'opinione pubblica in Europa e America.
Prima della seconda guerra mondiale, a Chisinau, c'erano 77 sinagoghe e una
popolazione che raggiungeva le 70.000 unita'. Circa 53.000 perirono durante l'Olocausto.
La prima menzione ufficiale della comunità ebraica di Moldova, come dicevamo,

è del XVIII secolo, sulla riva sinistra del fiume Dniester, a Dubasari, Rybnitsa, Tiraspol, con comunità ebraiche presenti gia' nel 1812. Quando la Bessarabia venne unita all'impero russo, 5.000 famiglie ebree vivevano sul suo territorio.
L'emigrazione di massa degli ebrei della Bessarabia in America avviene nel 1940,
anno in cui 400 mila ebrei vivevano in Moldova.
Nel periodo recente, politiche anti-sionista e propaganda anti-israeliana, danno origine a nuovi flussi di emigrazione in Israele, a partire dal 1989 al 1991.
Nel periodo tra il 2000 ed il 2005, tra il crollo dell'URSS e la formazione della repubblica indipendente di Moldova, con l'apertura di organizzazioni ebraiche e lo sviluppo di strutture locali ebree, il numero di ebrei presenti in Moldova non supera le 23.000 unita'. Attualmente si sono ridotte a circa 17.000.


fonte: Agentia de Inspectare si Restaurare a Monumentelor din Republica Moldova

Leggi tutto...

#2 giobruno

giobruno

    Il Prof


  • 1451 messaggi
  • Iscritto il: 03-febbraio 10

Inviato 15 febbraio 2013 - 08:08


Insediamenti ebraici sono presenti gia' nella provincia romana della Dacia.
La prima notizia di ebrei residenti a Chisinau si riferisce all'inizio del XVIII secolo: secondo il censimento del 1897, la popolazione ebraica era costituita 

da poco più di 50.000 persone, un numero decisamente alto.
Nel 1903, gli ebrei subirono il "Kishinev Pogrom" (vedi: http://en.wikipedia....Kishinev_pogrom): 49 ebrei furono uccisi e circa 500 rimasero feriti. 

Questo evento è stato significativo nella storia ebraica della Moldova, prefigurando ulteriori persecuzioni che culminarono nella Shoah decenni più tardi. Il "Kishinev Pogrom" che avvenne a Chisinau allarmo' e agito' l'opinione pubblica in Europa e America.


fonte: Agentia de Inspectare si Restaurare a Monumentelor din Republica Moldova

Leggi tutto...

 

 

 

Le persecuzioni degli ebrei in Moldavia prima della II guerra mondiale sono scarsamente note come pure il triste epilogo  della loro  storia al di là della riva sinistra del Nistro.

 

Tiraspol vanta forti radici ebraiche. Nel 1897, prima  delle

deportazioni nei campi di sterminio, il 27 per cento della popolazione della
città erano ebrei che dettero grande impulso all’architettura della città e a
un’impronta tradizionale musicale, viva ancor oggi grazie all'orchestra
Sinfonica di Tiraspol

 

La 'musica', se proprio vogliamo guardare fino in fondo, non è molto cambiata nei confronti di questo popolo che continua a vivere senza pace la propria esistenza, come se fosse soggetto ad una maledizione perenne.



#3 berrou78

berrou78

    Advanced Member


  • 542 messaggi
  • Iscritto il: 26-agosto 05

Inviato 15 febbraio 2013 - 09:54

Cercando notizie su Internet sulla città natale di Ludmila (Sipca, Soldanesti)

 

ho trovato le seguenti pagine su wikipedia russa

 

 

http://ru.wikipedia.org/wiki/Шипка_(Шолданештский_район)

 

http://ru.wikipedia....ии_в_Бессарабии

 

Ho scoperto che a Sipca esisteva una colonia ebraica... Pensa che neanche Ludmila ne era al corrente... Dio solo sa che brutta fine avranno fatto quegli ebrei...

La curiosità mi era venuta dal patronimico di mio suocero (che è qualcosa del tipo Zacharia...); ma è un nome diffuso in Moldova?

 

 

 

a



#4 jerrydrake

jerrydrake

    Advanced Member


  • 9846 messaggi
  • Iscritto il: 22-agosto 05

Inviato 15 febbraio 2013 - 09:58

La curiosità mi era venuta dal patronimico di mio suocero (che è qualcosa del tipo Zacharia...); ma è un nome diffuso in Moldova?

Zaccaria, se il nome è proprio cosi, è un nome tipicamente giudaico.

#5 berrou78

berrou78

    Advanced Member


  • 542 messaggi
  • Iscritto il: 26-agosto 05

Inviato 15 febbraio 2013 - 11:49

Qualcuno ne sa qualcosa?

 

Sarei curiosissimo di sapere qualcosa dai moldavi stessi...



#6 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 15 febbraio 2013 - 12:18

come scritto innumerevoli volte
 
quando alla fine del 1700 il generale Suvorov conquista l'odierna moldova
 
conquista poi definitivamente sancita con il trattato di bucarest del 1812
 
in cui i turchi la cedono ufficialmente alla russia
 
 
la regione dell'odierna moldova era pressoche spopolata
 
la stesa Kishinev aveva una popolazione che si contava in un paio di decine di migliaia
 
un villaggio !
 
 
Prese quindi piede un massicio programma di ripopolamento della regione
 
in cui vennero fatti defluire soprattuto ebrei provenienti dall 'impero russo .
 
 
Ecco spiegata la presenza massiccia di ebrei in MD

Messaggio modificato da Rick il 15 febbraio 2013 - 13:11


#7 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 15 febbraio 2013 - 13:00

come scritto innumerevoli volte

quando alla fine del 1700 il generale Suvorov conquista l'odierna moldova

conquista poi definitivamente sancita con il trattato di bucarest del 1812

in cui i turchi la cedono ufficialmente alla russia

la regione dell'odierna moldova era pressoche spopolata

la stesa Kishinev aveva una popolazione che si contava in un paio di decina di migliaia

un villaggio !

Prese quindi piede un massicio programma di ripopolamento della regione

in cui vennero fatti defluire soprattuto ebrei provenienti dall 'impero russo .

Ecco spiegata la presenza massiccia di ebrei in MD

 

In realta' esistono cimiteri ebraici un po' dapperttutto in Moldova, da nord a sud.

E' un vero peccato che questo pezzo di storia, cosi' come quello che rimane a

livello monumentale, non sia tutelato e valorizzato.


Messaggio modificato da CarloP il 15 febbraio 2013 - 13:00


#8 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 15 febbraio 2013 - 13:08

mi sfugge il senso di quel "in realtà"

#9 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 15 febbraio 2013 - 13:26

In realta' Esistono cimiteri ebraici un po' dappertutto in Moldova, da nord a sud.

E' un vero peccato che questo pezzo di storia, cosi' come quello che rimane a

livello monumentale, non sia tutelato e valorizzato.

 

mi sfugge il senso di quel "in realtà"

 


 



#10 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 15 febbraio 2013 - 16:55


Rabbi.jpg?resize=2400%2C1645
 


Messaggio modificato da CarloP il 15 febbraio 2013 - 16:55


#11 VincentHanna

VincentHanna

    Advanced Member


  • 1410 messaggi
  • Iscritto il: 24-novembre 10

Inviato 15 febbraio 2013 - 21:08

se posso permettermi, visto che l'argomento il risentimento di rosa sull'antisemitismo romeno è archiviato e non si può intervenire

 

domanda :

 

l'olocausto in romania, c'è stato o no ?

 

olocausto inteso come campo vero e proprio, di lavori forzati, a scopo di sterminio, se ho ben capito 

 

 

 

 

Vladimir Iliescu, istoric : HOLOCAUSTUL DIN ROMANIA ESTE O MINCIUNA/L'OLOCAUSTO IN ROMANIA E' UNA BUGIA 

 

 



fonte - http://roncea.ro/201...eo-exclusiv-zi/



#12 gianpi

gianpi

    Advanced Member


  • 219 messaggi
  • Iscritto il: 06-dicembre 10

Inviato 15 febbraio 2013 - 22:25

c'è stato eccome caro Vincent, come c'è stato in Polonia, Austria, Germania, Jugoslavia. Una brutta pagina da mai dimenticare, non esiste al mondo animale così feroce che uccide solo per il piacere di farlo...l'uomo non è un animale.....



#13 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 15 febbraio 2013 - 22:28

c'è stato eccome caro Vincent, come c'è stato in Polonia, Austria, Germania, Jugoslavia. Una brutta pagina da mai dimenticare, non esiste al mondo animale così feroce che uccide solo per il piacere di farlo...l'uomo non è un animale.....

Vincent, dai un'occhiata a questo sito

http://www.olokausto...a/romania05.htm

e guarda le pagine precedenti e successive semplicemente cliccando in fondo alla pagina.



#14 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 16 febbraio 2013 - 01:16

se posso permettermi, visto che l'argomento il risentimento di rosa sull'antisemitismo romeno è archiviato e non si può intervenire
 
domanda :
 
l'olocausto in romania, c'è stato o no ?
 
olocausto inteso come campo vero e proprio, di lavori forzati, a scopo di sterminio, se ho ben capito

La domanda è interessante
perchè conferma la acutezza di una decisione che venne prese dal regime di Antonescu
ai tempi delle deportazioni .

Di campi veri e propri di sterminio in Romania praticamente non ce ne furono

il regime fascista gli volle appositamente fuori dalla romania mare

ovvero appena dopo il Dnister , in transnistria

in cui i deportati venivano sterminati

o semoplicemente morivano di stenti .


PEr avere un idea

i primi campi di concentramento

semplicemente non prevedevano alloggi per i deportati .


E che in ROmania non considerassero la transnistria territorio rumeno

è cosa che dovrebbe far meditare .

Messaggio modificato da Rick il 16 febbraio 2013 - 01:16