Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  


Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Foto

[LE RAGIONI DEL VIAGGIO] Non si puo' fermare il vento


Discussione archiviata. Non è più possibile intervenire in questa discussione.
Nessuna risposta a questa discussione

#1 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 12 gennaio 2013 - 21:02

Mi capita sempre piu' spesso di pensare alla Moldova.
Mi capita sempre più spesso di pensare ad avere tempo per me stesso e per gli altri.
Mi capita sempre più spesso di sognare, di lasciare tutto e cambiare vita.
Mi capita sempre più spesso di pensare che cambiando paese ci saranno opportunità ...
ma anche e soprattutto ostacoli...
Eppure piano piano ho cominciato a sentire il "Mal di Moldova", di pensare ai suoi paesaggi, alle strade sterrate dei villaggi, alla terra nera che ti si appiccica alle scarpe, ai paesaggi innevati, al freddo pungente, al calore di un fuoco, ed al tempo, si al tempo, ad una sua dimensione, quasi immobile. Una diversa e più umana dimensione del vivere fa sì che gli aspri paesaggi regalino un'anima profonda a questo paese.
Ho cominciato da tempo ad amare la Moldova, tanto da essere convinto di andarci a vivere.
Puo' succedere. E' successo per la Moldova ma poteva succedere per qualsiasi altra parte della terra.
La mia non è una fuga intesa come vile rifiuto delle responsabilità, bensì la fuga intesa come protesta.

Piace misurarmi con altre esperienze. Questo per mia natura.
La mia sfida per il futuro e' gia' pronta. E questa e' una grande motivazione, forse la piu' bella, avere "un progetto di vita" e contestualmente anche quello di avere “il mio progetto di vita”.

Questo e' quello che scrivevo poco tempo fa. Nulla e' cambiato.
La Moldova e' un paese piccolo e controverso, impoverito, con un economia debilitata che non riesce a nutrire un ventre pieno di miseria. Un paese dove ricominci da capo ogni singolo giorno. E dove molti ancora non si arrendono e lottano sempre piu' forte per cambiare il proprio futuro.
Vivo in Moldova da ormai quasi sei mesi. Non posso trasferire completamente agli altri, in parole, il mio stato d'animo.
Perchè mi piace vivere qui?
Proprio ieri anche il mio amico Mimmo Locasciulli mi scriveva meravigliato:

Immagine Postata
21:10
Piccola Luce
Moldova????????? e che fai lì?
Ciao Carlo
Gia' una domanda complicata, ma con una sola semplice risposta: amore.
Per chi e' al tuo fianco, ma anche per quelli che ti stanno intorno.
E se un giorno mi capitera' di aggiungere un solo granello di sabbia
al miglioramento di questo paese, ne saro' orgoglioso.
Come la cosa piu' bella della mia vita.


Leggi tutto...