Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  


Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Foto

Sposarsi In Consulato A Bucarest


Discussione archiviata. Non è più possibile intervenire in questa discussione.
5 risposte a questa discussione

#1 Viola

Viola

    Newbie


  • 4 messaggi
  • Iscritto il: 22-settembre 05

Inviato 27 settembre 2005 - 12:23

Ciao a Tutti!

Vorrei chiedere a voi si puo sposare diretamente in consulato a bucarest. qullcuno lo ha gia fatto?
Grazie

#2 Paolo C.

Paolo C.

    Advanced Member


  • 1542 messaggi
  • Iscritto il: 13-agosto 05

Inviato 27 settembre 2005 - 13:00

Non l'ho mai fatto, ma di regola se il Console ha la delega di ufficiale di stato civile dell'Ambasciatore può celebrare i matrimoni all'interno della Residenza Diplomatica italiana e l'atto viene poi trascritto presso il Comune di residenza degli sposi.

Ovviamente vanno prima espletate presso i Comuni dove hai avuto la residenza negli ultimi sei mesi tutte le pratiche necessarie ad ottenere il nulla osta del Sindaco.


#3 Guest_Domenico_*

Guest_Domenico_*

  • Iscritto il: --

Inviato 27 settembre 2005 - 14:47

In teoria è come dice Paolo, ma in pratica... come spesso accade, il conosolato risponde picche!

#4 Guest_provolino_*

Guest_provolino_*

  • Iscritto il: --

Inviato 23 ottobre 2005 - 10:08

Non l'ho mai fatto, ma di regola se il Console ha la delega di ufficiale di stato civile dell'Ambasciatore può celebrare i matrimoni all'interno della Residenza Diplomatica italiana e l'atto viene poi trascritto presso il Comune di residenza degli sposi.

Ovviamente vanno prima espletate presso i Comuni dove hai avuto la residenza negli ultimi sei mesi tutte le pratiche necessarie ad ottenere il nulla osta del Sindaco.

Che documenti occorrono?

#5 Paolo C.

Paolo C.

    Advanced Member


  • 1542 messaggi
  • Iscritto il: 13-agosto 05

Inviato 30 ottobre 2005 - 18:04

Gli stessi che ti servirebbero per sposarti in Comune.

Vai all'Ufficio di Stato Civile del tuo Comune di residenza e richiedi il certificato di nascita e quello di stato libero. Poi vai all'Ufficio Matrimoni e fissa l'appuntamento per le pubblicazioni. Dopo due settimane ti puoi sposare.

Comunque, se ti può interessare, il nuovo Ordinamento dello Stato Civile approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 3 novembre 2000, n.396, prevede così:


Titolo IV
Degli atti dello stato civile formati all'estero


Articolo 16


1. Il matrimonio all'estero, quando gli sposi sono entrambi cittadini italiani o uno di essi è cittadino italiano e l'altro è cittadino straniero, può essere celebrato innanzi all'autorità diplomatica o consolare competente, oppure innanzi all'autorità locale secondo le leggi dei luogo. In quest'ultimo caso una copia dell'atto è rimessa a cura degli interessati all'autorità diplomatica o consolare.

Articolo 17


1. L'autorità diplomatica o consolare trasmette ai fini della trascrizione copia degli atti e dei provvedimenti relativi al cittadino italiano formati all'estero all'ufficiale dello stato civile dei comune in cui l'interessato ha o dichiara che intende stabilire la propria residenza, o a quello del comune di iscrizione all'Anagrafe degli italiani residenti all'estero o, in mancanza, a quello del comune di iscrizione o trascrizione dell'atto di nascita, ovvero, se egli è nato e residente all'estero, a quello del comune di nascita o di residenza della madre o del padre di lui, ovvero dell'avo materno o paterno. Gli atti di matrimonio, se gli sposi risiedono in comuni diversi, saranno inviati ad entrambi i comuni, dando ad essi comunicazione del doppio invio. Nel caso in cui non è possibile provvedere con i criteri sopra indicati, l'interessato, su espresso invito dell'autorità diplomatica o consolare, dovrà indicare un comune a sua scelta.

Articolo 18


1. Gli atti formati all'estero non possono essere trascritti se sono contrari all'ordine pubblico.

Ciao!





#6 Guest_XCXC_*

Guest_XCXC_*

  • Iscritto il: --

Inviato 30 ottobre 2005 - 19:32

si, in teoria... perche' sono a conoscenza che i ns Consoli e funzionari si fanno delle belle risate alla richiesta di sposare qualcuno... e se insisti ti tirano dietro la scrivania...
Questo e' il Paese di Pulcinella... non dimenticarlo MAI! W la Padania! :-))

Voglio Ambasciatori e Consoli Padani!! :-))