Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  


Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Foto
- - - - -

Postul rusesc "Rossia 24" INTERZIS în Moldova pentru PROPAGANDĂ.


Discussione archiviata. Non è più possibile intervenire in questa discussione.
52 risposte a questa discussione

#41 liliana07

liliana07

    Advanced Member


  • 3656 messaggi
  • Iscritto il: 08-dicembre 07

Inviato 11 luglio 2014 - 12:46

Quello che dovrebbe capire che i moldavi sono bilingui. 

 

Ed il russo non è e non lo sarà mai una lingua straniera.

 

Pensi che era come seconda lingua madre. 



#42 Andreas A

Andreas A

    Advanced Member


  • 634 messaggi
  • Iscritto il: 04-maggio 13

Inviato 11 luglio 2014 - 12:54

 

comunque non c'è da preoccuparsi, fare una prima elementare di una scuola russa diventa sempre più difficile perché non raggiungono un numero ragionevole per sostenere una classe  

 

e i genitori volenti o nolenti li affidano alla scuola moldoveneasca 

 

forse hai ragione ma a Chisinau non mi sembra che è così. Nel quartiere dove abitiamo ci sono almeno 3 asili russi e qualche anno fà, quando abbiamo iscritto nostra figlia, c'era la lista d'attesa.
 
Mi sembra che nella capitale il russo è molto diffuso. Però da qualche tempo noto che nei supermercati ci sono sempre più giovani commesse che parlano solo il moldavo.


#43 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 11 luglio 2014 - 13:47

Caro Renato,
 
lui non è uno come noi
 
lui è lui
 
dio_04.jpg
 
:roflmao: :roflmao:


Scusi , Lei ,

con quale presunzione si permette di usare un prosaico "lui"

quando anche nelle sacre scritture si usa

un ben meno confidenziale "EGLI" ?!?!?!

#44 badica

badica

    L'addetto stampa


  • 7633 messaggi
  • Iscritto il: 21-agosto 05

Inviato 11 luglio 2014 - 13:50

Padre perdonami perché ho peccato

 

figlio%20prodigo.jpg



#45 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 11 luglio 2014 - 13:55

Padre perdonami perché ho peccato




#46 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 11 luglio 2014 - 13:57

Spiegatemi allora il motivo per il quale  ad esempio nei tribunali moldavi il giudice e gli avvocati si esprimono solo in moldavo, e chi non conosce la lingua deve essere supportato dal traduttore?
 
Per quale ragione non si permette di esporre cartellonistica stardale pubblicitaria  solo il russo?
 
LA LINGUA CHE SI DEVE PARLARE IN MOLDAVIA E' IL MOLDAVO!! IL RUSSO E' E DOVREBBE ESSERE SOLO UNA LINGUA STRANIERA CHE SI INSEGNA A SCUOLA


E ce lo chiedi anche ?


Te lo ha già spiegato Vincent
(che tra l'altro è un Moldoveno di lingua moldava)

 

questa è moldovenizzazione



Fenomeno avviato alla fine degli anni 80
con le famigerate leggi sulla lingua
(quando ancora la MD era nell'URSS , ndr)

e decisamente rinvigoritosi da quando al potere è salito l'AIE
e le sue successive mutazioni .


Un palese esenpio lo si può vedere anche ai giorni nostri

quando dopo 5 anni in cui il progetto del Codului Educației giaceva nei cassetti

lo si è voluto proporre "con urgenza" all'attenzione del parlamento
in prossimità delle elezioni

E guarda caso
dietro ai buoni propositi
come sempre si nasconde la perenne paranoia dei nazionalisti
di modificare alcune punti della storia moldava

oltre che perseverare in quella costante pressione
affinchè al termine di "lingua moldava" quale lingua di base dell'insegnamento
si sostituisca quello di "lingua Rumena"

Messaggio modificato da Rick il 11 luglio 2014 - 14:29


#47 VincentHanna

VincentHanna

    Advanced Member


  • 1410 messaggi
  • Iscritto il: 24-novembre 10

Inviato 11 luglio 2014 - 22:09

vedo una "guerra" a suon di "mi piace" :D

 

quando la questione è un tantino diversa da quello che dice Renato 

 

quel dovrebbe nasconde tanti supposti malintenzionati pro latini e nazionalistici rumenofili 

 

 

quand'ero piccolo chiesi a mio fratello del perché non chiudono le scuole russe (lui che fece proprio la scuola russa)

 

per me non era una questione politica, semplicemente non capivo perché in MD c'erano le scuole russe e non le hanno chiuse dato che per me un po' tutto era moldavo 

 

lui mi ha detto che non possono farlo, perché fosse assurdo 

 

finché ci sono studenti la scuola rimane aperta 

 

 

ora senza farci tanti problemi politici, 

 

perché avercela con il russo da noi in MD ? 

 

esempio, io al lavoro ho un amico romeno di Timisoara, quindi parliamo di un romeno romeno senza se senza ma

 

lui ha vissuto buona parte della sua giovinezza sotto il comunismo di Ceausescu e anche prima

 

una volta parlando un po' della Romania e MD lui mi fece notare una cosa, 

 

che la Russia e Putin siano poco simpatici è sentimento comune credo tra i romeni 

 

però, mi ha detto, gli dispiace tanto di non aver insistito con la lingua russa che nella Romania dei tempi si insegnava 

 

sa riconoscere i caratteri cirillici, ma la sua conoscenza si ferma lì 

 

ci sono tante di quelle cose da scoprire, la letteratura la musica 

 

che è un peccato non conoscerla, insomma per un latino conoscere una lingua slava è tanto di guadagnato anche se non lo esercita nel campo lavorativo professionale ma in ogni caso può rendere come soddisfazione personale 

 

 

cosa succede da noi ultimamente ?

 

succede un continuo bombardamento contro tutto quello che è russo 

 

da noi non sono ancora in grado di fare la distinzione tra un russofono e quello che rappresenta la cultura russa 

 

un russofono è una persona che rappresenta se stesso e non la lingua che parla 

 

la lingua russa è uno strumento di comunicazione,

 

 

il sentimento comune moldavo non vuole identificarsi con quello romeno, parliamo della maggioranza 

 

allo stesso modo non vuol dare credito all'influenza russa subita negli ultimi secoli 

 

eddunque domanda, chi siamo ? non sappiamo mai rispondere con esattezza e chi è un moldavo ?

 

 

a questo punto citò (di nuovo) un nostro bravo regista che più degli altri ha analizzato questo aspetto traendone il meglio 

 

„Realitatea basarabeană este una deosebită. Mai bine zis, felul de a fi al oamenilor este deosebit. Descopăr și admir o splendidă mentalitate formată la intersecția a două culturi, cea slavă și cea latină. Sinceritatea rusească și cumințenia românească, amestecate cu alte calități și neajunsuri ale celor două popoare au creat un caracter uman cu un comportament social total diferit de alte zone. Subiectele mele sînt de multe ori inspirate din această realitate. Încerc doar să le universalizez, să le fac înțelese de spectatorii din afară. Și, probabil, cochetez și speculez în același timp, cu umorul care reiese din acțiunile sincere și serioase ale personajelor. Pentru noi însă, acțiunile lor par deseori cel puțin absurde..." 

Igor Cobileanski

 

 

precisazione finale, se da noi la gente avesse un po' più di sale in zucca avrebbe capito che è tutto a nostro vantaggio conoscere due o più lingue (come per esempio un mio amico che imparò il bulgaro solo perché il suo vicino era bulgaro, perché trovandosi spesso nella loro famiglia la cosa è partita in automatico) 

 

e non è solo questione di lingua, ma di usanze tradizioni allacciare legami, creare comunità

 

unire, non dividere 

 



#48 VincentHanna

VincentHanna

    Advanced Member


  • 1410 messaggi
  • Iscritto il: 24-novembre 10

Inviato 11 luglio 2014 - 22:14

 

forse hai ragione ma a Chisinau non mi sembra che è così. Nel quartiere dove abitiamo ci sono almeno 3 asili russi e qualche anno fà, quando abbiamo iscritto nostra figlia, c'era la lista d'attesa.
 
Mi sembra che nella capitale il russo è molto diffuso. Però da qualche tempo noto che nei supermercati ci sono sempre più giovani commesse che parlano solo il moldavo.

 

 

Chisinau è un caso a parte come in tutto, la capitale non rappresenta il resto del paese 

 

io ti posso parlare della mia cittadina di qualche migliaio di anime 

 

due anni fa hanno fatto una prima di 7 alunni, quest'anno una prima russa non c'era 

 

e i genitori dei pochi rimasti li hanno mandati nella scuola moldoveneasca 


Padre perdonami perché ho peccato

 

figlio%20prodigo.jpg

 

no no 

 

era questo il pezzo 

 



#49 Andreas A

Andreas A

    Advanced Member


  • 634 messaggi
  • Iscritto il: 04-maggio 13

Inviato 12 luglio 2014 - 16:49

è tutto a nostro vantaggio conoscere due o più lingue (come per esempio un mio amico che imparò il bulgaro solo perché il suo vicino era bulgaro, perché trovandosi spesso nella loro famiglia la cosa è partita in automatico) 

 

e non è solo questione di lingua, ma di usanze tradizioni allacciare legami, creare comunità

 

unire, non dividere 

 

Mi piace e sono assolutamente d'accordo con quanto hai scritto. Aggiungo solo che tutte le lingue sono uno strumento di comunicazione, non solo quella russa.
 
Io ho imparato il russo per un motivo molto semplice. Per lavoro per quattro anni ho fatto avanti ed indietro frà Svizzera ed Ucraina. In Ucraina avevo un'interprete, anche carina e simpatica, ma non era a mia disposizione 24 ore. A parte questo a me non piace dipendere da altre persone. Quindi piano piano, parola per parola ho iniziato ad imparare il russo. Non mi interessava tenere discorsi in russo ma cavarmela da solo in giro per l'Ucraina si!
 
Poi la vita ogni tanto è strana. Con tutte le belle ragazze ucraine che ci sono in Ucraina ho incontrato una moldava  :MD:
 
Continuo ad essere d'accordo con Renato. Da quanto ha postato Rick mi sembra proprio che la costituzione moldava dice che in Moldavia la lingua di stato, quindi quella ufficiale, è quella moldava scritta in caratteri latini (che per me, senza volere fare polemiche, nella forma scritta direi che è la lingua rumena)
 
Quindi se le mie figlie continueranno a vivere in Moldavia parleranno anche il moldavo oltre al russo, loro lingua madre.


#50 Andreas A

Andreas A

    Advanced Member


  • 634 messaggi
  • Iscritto il: 04-maggio 13

Inviato 01 settembre 2014 - 13:55

Per quanto possa essere importante finalmente mi sembra di avere capito una cosa.

 

La dichiarazione d'indipendenza (quando la Moldavia si è staccata dall'URSS) dice che la lingua ufficiale è il rumeno.

 

La costituzione moldava invece dice che la lingua ufficiale è il moldavo.

 

Poi la dichiarazione d'indipendenza prevale sulla costituzione (questo, per norma di diritto, lo posso capire).

 

http://www.ipn.md/en/politica/64168



#51 liliana07

liliana07

    Advanced Member


  • 3656 messaggi
  • Iscritto il: 08-dicembre 07

Inviato 01 settembre 2014 - 14:14

Per quanto possa essere importante finalmente mi sembra di avere capito una cosa.

 

La dichiarazione d'indipendenza (quando la Moldavia si è staccata dall'URSS) dice che la lingua ufficiale è il rumeno.

 

La costituzione moldava invece dice che la lingua ufficiale è il moldavo.

 

Poi la dichiarazione d'indipendenza prevale sulla costituzione (questo, per norma di diritto, lo posso capire).

 

http://www.ipn.md/en/politica/64168

 

 

Giusto per incasinarti ancor di più le idee.... 

 

Почти 70% населения Молдовы отлично владеют русским языком – «Независимая газета»

 

http://newsmoldova.m...estvo/49407.htm

 

КИШИНЕВ, 1 сен – Новости-Молдова. Почти 70% населения Молдовы отлично владеют русским языком, передает агентство Новости-Молдова со ссылкой на российское издание «Независимая газета».

«Русский остается языком межнационального общения в этой стране. Там действует 263 доуниверситетских учебных заведения, обучение в которых ведется на русском языке. По данным опросов, 68 % населения Молдовы свободно говорят, читают и пишут на русском языке, еще 18 % говорят и читают по-русски, но пишут с ошибками», — отмечает издание.

Там же сказано, что «молдаване всегда были в культурно-гуманитарном пространстве России».

«Русский язык получил широкое распространение там после 1812 года, когда многонациональная Бессарабия вошла в состав Российской империи, и русский стал языком межнационального общения», – заявил заместитель директора Института русского языка и культуры МГУ имени М.В. Ломоносова Валерий Частных.

С понедельника все трудовые мигранты, прибывающие в Россию из стран ближнего и дальнего зарубежья, не имеющие аттестата и диплома об образовании на русском языке, начнут сдавать тесты на знание русского языка, законов и истории нашей страны. Пока экзамены будут приниматься в добровольном порядке, а с 1 января 2015 года – в обязательном. Успешно сдавшим экзамены будет выдаваться специальный сертификат на пять лет, необходимый для получения разрешения на работу, на временное проживание, патент или вид на жительство в России.


Messaggio modificato da liliana07 il 01 settembre 2014 - 14:15


#52 Andreas A

Andreas A

    Advanced Member


  • 634 messaggi
  • Iscritto il: 04-maggio 13

Inviato 01 settembre 2014 - 15:52

Giusto per incasinarti ancor di più le idee.... 

 

ti ringrazio ma le mie idee sono semplici e chiare, non sono uno che si "arrampica sugli specchi"

 

Poi sono il primo a pensare che i bambini non devono guardare troppa televisione, ma ogni tanto sembra che serve  :)
 
La 31 august în Republica Moldova este marcată sărbătoarea „Limba Noastră”. În Constituţia țării limba statului figurează ca fiind „moldovenească”, în timp ce în Declarația de Independenţă (normă constituţională primară care prevalează în faţa textului legii supreme) limba este trecută ca fiind româna.
Calitatea limbii române vorbită acum în Moldova, faţă de cea vorbită  cu 15 ani în urmă, este foarte diferită, iar tendinţa este de îmbunătăţire. Cei mici vorbesc chiar mai bine decât maturii, deoarece aceştia cresc privind desene animate şi filme pe posturi româneşti, dublate într-o limbă corectă. De această părere este Valeriu Culev, cercetător ştiinţific la Centrul Naţional de Terminologie al Institutului de Filologie al Academiei de Ştiinţe a Moldovei.
Cercetătorul a declarat pentru IPN că vorbitorii din Moldova cel mai mult greşesc făcând traduceri din limba rusă, construiesc fraze după modelul rusesc, de exemplu: „Da ce tu faci?”. „Am avut chiar astăzi un exemplu cu aprobarea unui text publicitar. Scria că se vând apartamente „în credit”. Toţi ar spune că e corect, dar nu este. E un calc lingvistic, corect este „pe credit”, a preciza Valeriu Culev.
Cercetătorul a mai spus că în vorbirea locuitorilor din Republica Moldova deseori auzim şi „Pentru ce echipă boleşti?”, aceasta fiind greşit, trebuie să se spună: „Cu ce echipă ţii?”. Mai este şi „cer scuzare”, formulă utilizată în loc de „cer scuze”. Foarte frecvent se utilizează şi „Felicitări cu Anul Nou, cu sărbătoarea, cu maiul etc.”, corect fiind „Felicitări cu ocazia...”. „Mai este şi expresia „l-a chemat la covor”, toţi cred că e corectă. Da, cuvintele sunt corecte, însă ca să redai sensul româneşte trebuie să spui „L-a chemat la raport”. Mai este şi „ne citea lecţia”, nu este corect, trebuie să se spună „a ţinut lecţia sau ne-a predat”. A citi nu are sensul de a preda”, a precizat Valeriu Culev.
Cercetătorul menţionează că foarte des vorbitorii mai spun„mi s-a primit sau nu mi s-a primit” , aceasta expresie fiind o molimă pentru limba română, corect fiind „am reuşit sau n-am reuşit”. Lumea mai puţin cultivată foloseşte cuvântul „fibă” format de la „fie”. Iar unele variante de expresii au ajuns să fie considerate corecte precum „cărticică de economii” sau „cărticică de muncă”. „Acestea au intrat în lexic ca ceva normal, cuvântul este românesc şi n-ar supăra dacă ar fi înţeles de românii din toate zonele”, a spus Valeriu Culev.
Promovarea vorbirii greşite are loc pentru că nu toată lumea este cultă, nu citeşte destul. Limba este umplută de „gunoaie” verbale, s-a promovat modul de exprimare greşit, spune cercetătorul. Valeriu Culev insistă că presa ar trebui să fie foarte atentă, să nu promoveze modele eronate de exprimare.
„Oamenii dacă doresc să vorbească bine în limba română, fără greşeli, trebuie şi să-şi controleze exprimarea. Însă nu există nicio limbă vorbită perfect de către toţi vorbitorii, oricum circulă variante considerate greşite, până la urmă tiranul limbii este uzul. Noi luptăm cu acest „nu se primeşte” de foarte mult timp, până la urmă tot uzul va hotărî care formă se va păstra”, a spus Valeriu Culev.
Cercetătorul insistă că este necesar să consultăm Dicţionarul greşelilor de limbă, iar vorbirea corectă se învaţă prin perseverenţă şi umor, aşa cum este în acest dicţionar, fiind prezentate exemple de greşeli comise frecvent.
Valeriu Culev spune totuşi că s-a făcut un salt enorm faţă de ceea ce se vorbea acum 15 ani. Lumea spune că este în creştere o „generaţie Minimax” (post TV cu desene animate, dublat în română n.r.), o generaţie care priveşte filme româneşti. Copiii asimilează foarte uşor, însuşesc corect limba dacă au astfel de modele. Cercetătorul spune că am avea o necesitate stringentă de filme dublate în română ca oamenii să audă cum se pronunţă corect. Internetul acum promovează o limbă mai infectă decât presa. „Acolo scrie cine vrea şi cum poate, acolo e prăpăd în privinţa corectitudinii limbii utilizate”, a mai spus cercetătorul.
Sărbătoarea „Limba Noastră” este marcată pe 31 august.


#53 liliana07

liliana07

    Advanced Member


  • 3656 messaggi
  • Iscritto il: 08-dicembre 07

Inviato 02 settembre 2014 - 08:36

 

ti ringrazio ma le mie idee sono semplici e chiare

 

 

 

L'importante è, che sei convinto tu di averne una...