Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  


Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Foto
- - - - -

O nouă lege în Transnistria, care a dus la FALIMENTAREA mai multor întreprinderi


Discussione archiviata. Non è più possibile intervenire in questa discussione.
2 risposte a questa discussione

#1 badica

badica

    L'addetto stampa


  • 7636 messaggi
  • Iscritto il: 21-agosto 05

Inviato 09 gennaio 2013 - 15:39

Situaţia micilor întreprinderi din Transnistria s-a agravat. Asta după ce administraţia de la Tiraspol a modificat legea cu privire la patenta de întreprinzător, scrie Tiras.ru.

 

Potrivit serviciului de presă al aşa-zisului Minister de Finanţe din regiune, în urma modificărilor operate în legislaţie, de la 1 ianuarie, întreprinzătorilor individuali li se interzice să producă și să comercializeze tehnică de uz sanitar.

 

Interdicția vizează tehnică precum chiuvete, lavoare, jacuzzi, cabine de duş, panouri şi uşi pentru acestea, mobilier pentru baie, inclusiv dulapuri sub chiuvetă, dulapuri de baie, oglinzi pentru baie, rafturi, console pentru baie, cazane pe gaz şi calorifere etc.

 

Adoptarea acestui proiect de lege a dus la falimentarea în masă a întreprinderilor mici din Transnistria, anunţă sursa citată.

 

..................................................

 

http://tiras.ru/bizn...mu-biznesu.html



#2 CarloP

CarloP

    Rappresentante Moldweb a Chisinau


  • 3602 messaggi
  • Iscritto il: 23-dicembre 08

Inviato 09 gennaio 2013 - 20:43

Alla faccia dei cambiamenti ...



#3 giobruno

giobruno

    Il Prof


  • 1451 messaggi
  • Iscritto il: 03-febbraio 10

Inviato 09 gennaio 2013 - 21:34

Alla faccia dei cambiamenti ...

 

quasi esattamente un anno fa,  Shevchuk aveva iniziato il suo mandato presidenziale cambiando i vertici alle dogane e rimuovendo Vladimir, il figlio di igor Smirnov da direttore delle dogane. A seguire, un decreto legge volto ad eliminare i dazi delle merci provenienti dalla Moldova e per incentivare il libero scambio delle merci alle frontiere .....e inoltre di lì a poco, altre iniziative con l'obiettivo di aprire la gabbia dell' isolamento commerciale in cui era piombata la PMR in 2 decadi di vita. Tutto lasciava pensare che si stesse affacciando una 'luna di miele' tra PMR e MD.

 

Purtroppo l'ncantesimo si è rotto a partire dal settembre scorso, i rapporti tra i due contendenti si sono raffreddati e in questo incipiente inverno, si stanno addirittura congelando con l'arrivo del buran siberiano.

Anche la situazione interna è peggiorata. Prima una raffica di nuove tasse che hanno colpito le imprese, soprattutto con un robusto rincaro del gas (60-70% in piu' al m3) e poi questa nuova legge, una vera tegola che vieta agli imprenditori di produrre e vendere articoli sanitari, anticipando di fatto il fallimento delle loro imprese.

 

Cosa sta succedendo al di là della sponda sinistra del Nistro? forse un impazzimento della nuova Amministrazione dopo aver alimentato speranze di rinnovamento e di distensione tra PMR e MD? Non crediamo proprio. Esistono  motivazioni che sfuggono ad una prima e convincente interpretazione. La PMR è appena uscita dall'era Smirnov, il cui effetto è stato quello di congelare l'imponente attività industriale a ridosso del Nistro, il fiore all'occhiello dell'attività industriale in terra moldava. Ci si attendeva da parte   del nuovo presidente un colpo d'ala che avrebbe mutato il corso degli eventi, capace di dare nuova propulsione al mondo dell'imprenditoria per recuperare almeno in parte il tempo perduto......Pariadak budit! ci sarà ordine, era il motto di Shevchuk nel suo programma elettorale....Gli ultimi avvenimenti ci hanno smentito, ma ciononostante non vogliamo tirare conclusioni affrettate, perchè forse dietro alle ultime notizie si nascondono altri disegni e obiettivi.

 

Quel che salta agli occhi è che la politica della nuova amministrazione dnistriana, non è libera e indipendente. C'è dietro alla PMR un Grande Suggeritore che muove i fili con la tecnica del camaleonte, pronto a cambiare le carte in tavola nel proprio sostegno a favore della fragile PMR, fortemente indebitata e percio' intrappolata dalla sua stessa indigenza. E' in atto - è solo una mia opinione- un  progressivo irrigidimento e un'inasprimento delle tasse e sanzioni, volute dall'alto per dare una scrollata poderosa ai silenzi  in cui sono piombati i rapporti tra le due repubbliche. :smileys_it_2197: