Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  


Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Foto

Permesso di Soggiorno o (Ex) Carta di soggiorno? Dilemma infinito


Discussione archiviata. Non è più possibile intervenire in questa discussione.
9 risposte a questa discussione

#1 Ken

Ken

    Newbie


  • 4 messaggi
  • Iscritto il: 19-settembre 12

Inviato 19 settembre 2012 - 16:24

Ciao a tutti


E' la prima volta che scrivo in questo bellissimo e utilissimo forum e spero che la vostra gentilezza mi aiuti a far passare un pò dell'ansia che mi prende quando mi trovo a dover cercare una risposta chiara nelle infinite pieghe e contraddizioni delle leggi che regolano l'immigrazione.....ne sento veramente di tutti i colori.

Mi riprometto ovviamente di ricambiare con il poco di esperienza accumulata (non ho mai fatto passare tanti uffici come in quest'ultimo anno!!!)

ALLORA:

da un anno sono legato ad una ragazza moldava divorziata (in possesso di Permesso di Soggiorno per lavoro dipendente, "emersa" con la sanatoria del 2009) che risiede regolarmente in Italia con la figlia di 7 anni.

La bambina è nata in Moldavia, e però è figlia:

di MADRE che ha SOLO cittadinanza MOLDAVA
di PADRE (non risiedente in Italia) che ha doppia cittadinanza: MOLDAVA (quella originaria) e RUMENA (acquisita in seguito).

Di conseguenza anche la bambina, come il padre, ha sia passaporto moldavo che rumeno, ed è quindi (a differenza della madre che, in quanto extracomunitaria, ha Permesso di soggiorno) presente sul territorio italiano in quanto cittadina COMUNITARIA, in forza del passaporto rumeno (è stata iscritta per la prima volta ad un'anagrafe comunale l'anno scorso).

Fatta questa lunga, ma necessaria premessa ecco la domanda:

Il permesso di soggiorno della mia ragazza è in scadenza.

In questura mi hanno detto che la strada da percorrere è il rinnovo del Permesso di soggiorno per lavoro dipendente (2 anni), ma da altre parti leggo che il genitore di cittadino comunitario ha invece diritto ad avere il Pds per soggiornanti di lungo periodo (5 anni...ed è una bella differenza!).

E' vero o invece non basta la parentela e servono altri requisiti (5 anni di permanenza sul territorio italiano? In questo caso nessuno dei due li ha. Reddito della madre "congruo" per mantenere il minore? Più leggo e più aumenta la confusione).

Qualcuno può aiutarmi a dipanare le tenebre?

Vi ringrazio in anticipo

#2 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 19 settembre 2012 - 17:00

allora

tu vai per la tua strada e fai richiesta di PdS CE per soggiornanti di lungo periodo

(che poi è la vecchia carta di soggiorno )

che tra l'altro non è vero che dura 5 anni in quanto è a tempo indeterminato

in realtà quel che dura 5 anni è la validità come documento di riconoscimento ,

come accade con le carte di identità italiane .


Se non gliela danno

saranno loro a dover motivare il diniego

ed in ogni caso non si troverà scoperta

in quanto cmq sia il PdS glielo devono dare in presenza della minore .


Vai tranquillo !

Ad un certo punto con questa amministrazione pubblica del hazzo

bisogna giocare di astuzia ed invece di impelagarsi nei meandri delle sue assurdita per cercarle di capirle

sfruttarli per fare in modo che siano loro a doversi districare in cotanto casino .


Stai sicuro che la maggior parte delle volte

o per non saper ne leggere ne scrivere

e per tirarsi fuori dall'impiccio

calano le brache e ti danno quel che chiedi .

Messaggio modificato da Rick il 19 settembre 2012 - 17:01


#3 Ken

Ken

    Newbie


  • 4 messaggi
  • Iscritto il: 19-settembre 12

Inviato 19 settembre 2012 - 23:42

Grazie mille Rick, il tuo parere rinforza autorevolmente la linea che infatti volevo seguire, quindi a questo punto richiederei la Carta di soggiorno ai sensi del DL 30/2007.

L'unico dubbio che mi resta è che l'Art. 2 del DL, nel definire gli aventi diritto, cita (al punto 4) "gli ascendenti diretti (del familiare comunitario, - nel mio caso il familiare comunitario sarebbe la figlia minore - rumena - della mia ragazza - moldava - ) A CARICO...."

Chiaramente nel mio caso non è la figlia minore che ha a carico la madre (l'ascendente), ma il contrario.....(oltretutto la mia ragazza attualmente è disoccupata e si mantiene non grazie ad un reddito mensile, ma grazie a somme accumulate negli anni passati e depositate su C/C....)

Abbiamo quindi diritto lo stesso alla Carta di soggiorno anche se il "comunitario" non ha a carico l'ascendente "extracomunitario"? O no?

#4 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 20 settembre 2012 - 01:11

il punto è che lei è inespellibile

quindi volenti o nolenti il PdS CE per SLP glielo devono dare
( e ti prego lascia perdere sta benedetta carta di soggiorno)

La motivazione del Pds sarà "per coesione familiare"

articolo 19 del T.U. sull’immigrazione (d.lgs. 286 del 1998)
secondo comma :
“non è consentita l'espulsione nei confronti degli stranieri conviventi con parenti entro il secondo grado o con il coniuge, di nazionalità italiana”

(ma "italiana" va inteso come comunitaria)


Con tutto il rispetto .... non ci son hazzi !

Messaggio modificato da Rick il 20 settembre 2012 - 01:15


#5 Ken

Ken

    Newbie


  • 4 messaggi
  • Iscritto il: 19-settembre 12

Inviato 20 settembre 2012 - 10:34

Rick, ti ringrazio per il tuo intervento

Io non sono preoccupato per il rischio espulsione, ma questo non è un buon motivo per non valutare qual'è la strada migliore da intraprendere tra le varie possibilità che comunque ci sono.

Devo dire che forse anch'io mi sono espresso male nel mio primo post

Parliamone allora:

Tu mi suggerisci il Pds CE per SLP: leggendo l'Art. 9 del T.U. sull’immigrazione (d.lgs. 286 del 1998) leggo però che può essere rilasciato solo a chi ha permesso di soggiorno da 5 anni, il chè non è il caso della mia ragazza che è emersa con la sanatoria 2009 e quindi è ancora ferma ai tre anni. Inoltre occorre dimostrare di avere un reddito (e attualmente è disoccupata...va bè comunque questo non è un problema insormontabile, il lavoro si può trovare),

Io invece (nel mio secondo post mi sono espresso più correttamente) parlavo della carta di soggiorno secondo il DL 30/2007 (l'Art. 10 la chiama proprio "carta di soggiorno"). Questa non richiede i 5 anni di possesso di PdS, l'unico mio dubbio è (come dicevo) se la mia ragazza deve essere A carico (nel mio caso la figlia minore cittadina UE non può garantire questo) o no.

Può darsi analizzo male le cose e la strada della carta di soggiorno (fino a prova contraria benedetta si!) la posso anche lasciar perdere, ma non scomodare le preghiere, basta che mi argomenti il tuo punto di vista di modo da poterlo confrontare col mio.

Ho capito insomma che sconsigli la strada della carta di soggiorno, ma vorrei anche capire perchè.

Grazie comunque per le tue risposte

#6 Onebigone

Onebigone

    Newbie


  • 2 messaggi
  • Iscritto il: 27-novembre 12

Inviato 13 marzo 2013 - 11:48

Buongiorno a tutti,

 

Non riesco ad avere le idee chiare circa il pds quinquennale.

 

Mi spiego: Io e la mia attuale fidanzata ci sposiamo il 5 Giugno 2013. Io Italiano, lei moldava.

A lei scade il permesso di soggiorno ad Agosto.

 

Cosa Dobbiamo fare una volta sposati? Qual'è la strada da seguire per richiedere poi la cittadinanza italiana per lei?

 

Vi ringrazio anticipatamente 

 

Fabio



#7 tocaru

tocaru

    Member


  • 32 messaggi
  • Iscritto il: 16-ottobre 07

Inviato 15 marzo 2013 - 12:00

Salve,

 

Una volta sposati, la sua futura moglie si dovra' presentare in questura ed effettuare la coesione/ricongiungimento con cittadino italiano,in tal caso viene rilasciato un permesso di soggiorno, a quanto pare la durata del Pds e' a discrezione delle autorita', e' puo' essere di 2 o 5 anni.

 

Una volta sposati sua moglie trascorsi 2 anni di residenza in comune, potra' presentare l'istanza per la cittadinanza italiana.



#8 Rick

Rick

    Advanced Member


  • 17668 messaggi
  • Iscritto il: 25-agosto 05

Inviato 16 marzo 2013 - 10:58

effettivamente
l'interpretazione della norma per cui il PdS CE per SLP
non possa essere rilasciato come primo permesso
è abbastanza diffusa
ma non univoca

dipende dalle questure

Ma nel suo caso
essendo la futura moglie
GIÀ in possesso di un PdS
che va in scadenza poco dopo il matrimonio
senza ombra di dubbio
va chiesto e preteso il PdS CE per SLP
che giusto per la cronaca
è A TEMPO INDETERMINATO
e non per soli 5 anni

#9 Ophelia

Ophelia

    Advanced Member


  • 162 messaggi
  • Iscritto il: 05-giugno 09

Inviato 25 ottobre 2013 - 18:12

Ma nel suo caso
essendo la futura moglie
GIÀ in possesso di un PdS
che va in scadenza poco dopo il matrimonio
senza ombra di dubbio
va chiesto e preteso il PdS CE per SLP
che giusto per la cronaca
è A TEMPO INDETERMINATO
e non per soli 5 anni

 

Avrei bisogno gentilmente  di un chiarimento perchè anch'io mi trovo in una situazione simile. Anche noi(italiana-moldavo) siamo sposati e lui ha un permesso di lavoro in scadenza. Abbiamo chiesto informazioni e anche a noi hanno detto che non può chiedere il Pds CE per SLP perchè non è residente in Italia da almeno 5 anni...quindi dovremmo chiedere un Pds(non ho ben capito di che genere, dicono di  fare domanda di coesione)che a seconda del reddito sarà di 2 o 5 anni...cosa mi consigliate di fare?



#10 gilly

gilly

    Advanced Member


  • 1839 messaggi
  • Iscritto il: 19-agosto 05

Inviato 26 ottobre 2013 - 08:17

allora

tu vai per la tua strada e fai richiesta di PdS CE per soggiornanti di lungo periodo

(che poi è la vecchia carta di soggiorno )

che tra l'altro non è vero che dura 5 anni in quanto è a tempo indeterminato

in realtà quel che dura 5 anni è la validità come documento di riconoscimento ,

come accade con le carte di identità italiane .

infatti , lo abbiamo 'rinnovato' in primavera,erano passati 5 ed ad attraversare frontiere con una data scaduta non è il massimo (seppur valido), e sul nuovo permesso è scomparsa la data di scadenza,


Messaggio modificato da gilly il 26 ottobre 2013 - 08:17