Salta al contenuto


Moldweb
Moldova Community Italia utilizza cookies. Leggi le Regole privacy per maggiori informazioni. Per rimuovere questo messaggio clicca sul pulsante qui di fianco:    Accetto l'uso dei cookies
  • Login con Facebook Login con Twitter Log In with Google      Login   
  • Registrati


  •  

Benvenuto su Moldweb

Immagine Postata Benvenuto su Moldweb. Come puoi vedere, da semplice visitatore del forum non ti è permesso interagire attivamente con la community, di sentirti parte di questo meraviglioso posto, per questo ti invitiamo a registrarti! Registrati subito o fai il login. Immagine Postata
Se poi hai un account Immagine Postata, Immagine Postata, Immagine Postatao Immagine Postata è ancora più facile! Senza registrarti, fai direttamente il login con le tue credenziali Google, Facebook, Twitter o OpenId. Ti aspettiamo online con noi, tu cosa aspetti? Immagine Postata
Guest Message by DevFuse
 

Cerca Risultati

C'erano 17 risultati taggati con Turismo

Ordina per                Ordina  
  1. Viaggiatori viaggianti

    Per ora l'attrezzatura e' una banalissima digitale, con il tempo spero di attrezzarmi con qualche obiettivo. Da tempo avevo sognato questa opportunita', ma ora quel pensiero e quel sogno cominciano a prendere forma.
    Così inizia il mio viaggio nella realtà quotidiana, quella di tutti i giorni.
    Insomma un viaggio per scoprirne tanti altri, un viaggio per far emergere percorsi, tragitti, strade, sentieri, paesaggi, in altre parole, quella diversa e piu' umana dimensione del vivere, che regala un'anima profonda a questo pasese.
    Una “passeggiata” lungo tutta la Moldova per incontrare soprattutto le persone, per visitare i luoghi e raccogliere le esperienze, ma anche per ascoltare, imparare ad ascoltare, e far emergere l'anima nascosta di questo paese, pieni di quella curiosita' che sa d'infanzia.
    Ma il viaggio è molto di più di queste poche righe, è anche cultura, ambiente, economia… e tant'altro.
    Lo zaino e' quasi pronto, la macchina fotografica carica e i quaderni per gli appunti aspettano.
    Di sicuro sarà un viaggio certamente bello per il dove, ma questa volta anche per il come e il perché...

    “di stazione in stazione e di porta in porta…”

    • 05 ago 2012 14:08
    • da CarloP
  2. Soroca, perla del nord!

    Nel periodo medievale la fortezza faceva parte di un vasto sistema difensivo del Principato di Moldova che comprendeva 4 fortificazioni sul Nistru, 2 sul Danubio e 3 nella parte nord del paese. In questo modo a forma di “cintura” erano protetti tutti i confini nazionali. La fortezza di Soroca è stata costruita sulle rovine di una vecchia fortificazione sulla riva del fiume Nistru.
    Nel 1499, all’ordine del Voivoda Stefano il Grande, fu eretta una fortezza quadrata di legno al posto dell’antica fortezza genovese Olihonia (Alciona). Successivamente, negli anni 1543-1546, durante il periodo del principato di Petru Rares, la fortezza fu ricostruita tutta di pietra, cosi’ com’è oggi cioè rotonda e con un diametro di 37.5 metri, con 5 bastioni uguali equidistanti tra loro.
    I mastri costruttori misero alla base dei loro calcoli la legge suprema dell’armonia “sezione d’oro”, fatto che ha reso unica nel suo genere la fortezza collocandola tra i migliori esempi di architettura difensiva d’Europa.
    La fortezza di Soroca è conosciuta anche come il luogo in cui si unirono gli eserciti moldavo e russo capitanati rispettivamente dal celebre Dimitrie Cantemir e dallo Zar Pietro I nel periodo della campagna contro gl’invasori ottomani nell’anno 1711. La fortezza è l’unico monumento medievale in Moldova che si è conservato cosi’ come fu concepita in origine e nel bastione d’entrata c’è una piccola basilica militare.
    Di interesse panoramico e’ la “Lumanarea Recunostintei” (La Candela della Riconoscenza) un monumento situato sulla collina meridionale della città formato da 600 gradini che salgono dal fiume Nistru fino alla cima della collina di Soroca sul culmine della quale sorge una cappella a forma di candela alta 29.5 mt. La sua illuminazione notturna e’ visibile fino alle citta’ di Otaci, Camenca e nella rivierasca Ucraina. Da questa cima può essere ammirato un paesaggio pittoresco incomparabile.

    • 20 gen 2013 15:47
    • da Infopoint
  3. Operazione, nome in codice, Transnistria

    E’ questa certamente una novità che ha lasciato ben impressionati gli amici forumisti qui arrivati, nonostante che l’attraversamento da due varchi di frontiera a Bender abbia creato qualche problema e per il traffico sostenuto in frontiera e per i tempi impiegati per le formalità della registrazione delle macchine (una in particolare con targa italiana). Non ci stancheremo mai di dire che se si vuole rispettare un programma di escursioni all’interno della PMR in poche ore, la frontiera rappresenta un’incognita non da poco.

    Alle ore 12 circa, la prima tappa è stata alla Fortezza di Tighina, un’imponente struttura quadrilaterale di forma irregolare che si trova situata sulla sponda destra del fiume Nistro.Dopo la conquista ad opera di Solimano il Magnifico nell'anno 1538, la fortezza fu ricostruita secondo il progetto dell'architetto Sinan, terminandosi così nel progetto attualmente visibile. Il plastico della costruzione lo abbiamo ammirato all’interno del museo che espone un’interessante raccolta di monete. Nel museo vengono anche esposti manichini con le uniformi dell’esercito ottomano e russo. Al termine delle guerre russo-turche (1768-1772, 1806-1812) la fortezza divenne un possedimento delle autorità militari russe, la quale, al momento attuale, prosegue in questa funzione.

    Alle 13.30 visita al Monastero di Chitcani, l'ultima unità monastica costruita nel Medio-evo in Moldova, ed anche la più grande per dimensioni, sulla parte destra del Nistro. Interessante il convento della Santa Assunzione Noul Neamt di Chitcani che, la nostra guida forumista Denis ricorda .essere simile al complesso monastico di Petra Neamt in Romania. Imponente il suo campanile (64 metri il più alto della Moldova) da cui si può ammirare lo splendido quadro naturale dei dintorni. Molto apprezzate le icone di Settecento, Ottocento e Novecento e foto d’epoca

    Alle 14.30 visita nel centro di Bender epicentro della breve ma cruenta guerra dei tre giorni (19-21 giugno 1992) tra la Moldova e l’autoproclamata repubblica dichiaratasi indipendente già il 2 settembre 1990. Un’occhiata al monumentale memorial mjlitare e alla statua di Grigorij Aleksandrovič Potëmkin, militare e politico al tempo di Caterina II.

    Purtroppo, il previsto passaggio per il ponte del Nistro che da sul Palazzo del Presidente a Tiraspol, non ha potuto aver seguito per il ritardo iniziale .

    Alle ore 15:15 ha avuto luogo il pranzo al ristorante castello Tirimok, quando già la fame provocava nervosismo tra i 24 presenti.

    Un breve discorso di Domenico, amministratore di moldweb, ha ricordato l’importanza dell’avvicinamento di moldweb alla Transnistria, ricordando i contatti avuti già nel 2009 con Denis per far pervenire aiuti umanitari all' orfanotrofio. Viene mostrato da Denis un quadretto con lettera di ringraziamento per gli aiuti ricevuti in quell’occasione tramite moldweb.

    Giobruno conclude leggendo un suo talk scherzoso dal titolo FERRAGOSTO 2012 IN TRANSNISTRIA a ricordo del simpatico evento.

    Dopo un pranzo di buona qualità e tutto sommato a buon mercato (un po’ più di 20 euro a testa), si è fatto ritorno in Moldova alle ore 18:30 circa.

    L’escursione in Transnistria ha avuto successo con la collaborazione di Denis, sua madre Maria e il suo compagno Bacco...oltre che del sottoscritto

    • 19 ago 2012 08:11
    • da giobruno
  4. Museo nazionale di etnografia e storia naturale

    È stato aperto nell'ottobre del 1889 in occasione della prima mostra agricola Bessarabia, organizzato su iniziativa del barone A. Stuart. Il museo ha più di 135.000 pezzi, tra cui importanti mostre sulla storia naturale della Moldova. Il museo è diviso in 2 parti: la prima è dedicata alla flora e la fauna della Moldova e la seconda al popolo di Bessarabia, ai costumi e tradizioni. L'edificio è stato costruito nel 1905 in stile orientale dall'architetto V. Tsigankov che lo rende un edificio unico in Moldova.


    Indirizzo: Mihai Kogalniceanu str. 82, Chisinau, Moldova.

    Orari di apertura: Martedì - Domenica: 10:00-18:00 - Chiuso il lunedì

    Contatti: Tel: (+373 22) 244 002 / (+373 22) 240 056
    Fax: +373 (22) 238 848
    E-mail: mihai.ursu @ muzeu.md
    Web: www.muzeu.md

    • 20 gen 2013 15:45
    • da Domenico
  5. Museo di Storia della città di Chisinau

    È rimasta la scala metallica interna che conduce al piano superiore (dove si trova la cisterna con l’acqua). È stato fondato nel dicembre 1979 e dopo il restauro è stata dotata di ascensore che porta alla terrazza superiore. Altezza della torre 22 metri.

    Indirizzo: via A. Mateevici, 60-A. Chisinau. MD-2009. Repubblica Moldova.

    Tel: (00373-22) 24-16-48

    Indirizzo: via A. Mateevici n. 60A, Chisinau
    Dalle 10.00 alle 18.00 Lunedi chiuso

    • 02 giu 2013 16:11
    • da Domenico
  6. Moldova, una terra per turisti che non amano i turisti

    E’ così che in Germania viene presentata la Moldova nella prima guida turistica in lingua tedesca. 200 immagini a colori, 18 mappe cittadine raccolte in un libro di 312 pagine pubblicato dalla casa editrice Trescher specializzatasi sull’Euopa dell’est. Costo € 16.95

    • 09 giu 2013 06:38
    • da Domenico
  7. La Moldova all'Expo 2015 di Milano

    Al pari di altre manifestazioni internazionali, questa Expo mondiale, costituisce uno strumento importante per promuovere i valori nazionali a livello globale, favorendo gli scambi culturali, economici, scientifici tra tutti i paesi del mondo.
    Da menzionare che questa exposizione si svolge ogni 5 anni,con una durata media di 6 mesi. Chi intende esprimere il proprio voto sul piu’ bel padiglione che dovra’ rappresentare la Moldova, può recarsi ancora oggi al centro internazionale Moldexpo di Chisinau, presso lo stand nr.1.

    • 09 giu 2013 07:07
    • da Domenico
  8. La Citta' Di Balti

    Molto carino da vedere il centro città con la sua "promenade" pedonale veramente molto lunga se considerata l'estensione della città...
    Balti è menzionata come la prima capitale del principato di Moldova e per questo fà mostra di se una recentissima statua di Stefan cel Mare posta proprio di fronte alla "primaria" (municipalità) della città.
    La sera è piacevole visitare il complesso di intrattenimento "Patria" formato da un cinema multisala, alcuni bars e ristoranti, sala internet ed una discoteca con ottima musica dove per entrare devi passare sotto ad un metal-detector come in aeroporto
    A Balti, incredibile ma vero, pochi parlano il rumeno...la città e' russofona in larga maggioranza.

    • 20 gen 2013 15:48
    • da Infopoint
  9. Chsinau, museo di Storia Militare

    L’esposizione presente una vasta gamma di armi e abbigliamento militare: uniforme, nel museo è presente in esclusiva l’uniforme truppa NKVD, elmetti delle diverse armate partecipanti alla guerra, materiale di propaganda utilizzato dai sovietici in tempo di guerra.

    Indirizzo: MD-2001, città Chisinau via Tighina, 47.

    • 02 giu 2013 09:19
    • da Domenico
  10. Chisinau, museo Nazionale di Arte

    Indirizzo: via 31 August 1989 n.115, Chisinau
    Tel: (00373 22) 24 13 12, 24 17 30
    Dalle 10.00 alle 18.00. Lunedi chiuso
    www.mnam.md

    • 27 mag 2013 19:37
    • da Domenico
  11. Chisinau, museo Nazionale di Archeologia e Storia

    Al momento attuale ha un patrimonio di circa 135.000 pezzi. Detiene un’importante collezione di pezzi riferiti alla storia naturale della Repubblica Moldova.

    Indirizzo: via 31 August 1989 n.121 A, Chisinau
    Tel: (00373 22) 24 04 26, 24 43 25
    Dalle 10.00 alle 18.00 (inverno 17.00). Venerdi chiuso
    www.nationalmuseum.md

    • 27 mag 2013 18:39
    • da Domenico
  12. Chisinau, museo della Letteratura Romena “M. Kogalniceanu”

    Il Museo ha un fondo di valore storico, documentario e letterario affermato, offre un ricco materiale documentario per la studio, la comunicazione è destinato ai ricercatori del settore e al pubblico, in quanto fornisce sotto forma di esposizioni del patrimonio, prove sulla storia della letteratura rumena e contemporaneamente del processo letterario.

    Indirizzo: via A. Corobceanu n. 26, Chisinau
    Tel: (00373 22) 23 53 65
    Dalle 11.00 alle 17.00. Domenica chiuso

    • 02 giu 2013 09:10
    • da Domenico
  13. Chisinau, la Cattedrale e le chiese

    Cattedrale della Natività

    Piaţa Marii Adunări Naţionale, 2

    Santa Madre Teodora di Sihla

    Puşkin, 20 A

    Cattedrale romano-cattolica della Divina Provvidenza

    Mitropolit Dosoftei, 85

    Chiesa del velo della Madre di Dio

    Mazarache, 3

    Chiesa della Trasfigurazione del Salvatore

    Ştefan cel Mare, 164 A (all’angolo con str. S. Lazo)

    Chiesa dell'Assunzione della Madre di Dio

    Bulgară, 21

    Chiesa dell'Annunziata

    Bogdan Petriceicu Haşdeu, 10

    Chiesa San Dumitru

    Traian, 3

    Chiesa San Giorgio il Grande Martire

    Sf. Gheorghe, 4 (all’angolo con str. A. Iancu)

    Chiesa Santo Martiro Haralambie

    Alexandru cel Bun, 50

    Cattedrale dell'Ascensione

    Grigore Ureche, 58 (all’angolo con str. Hînceşti)

    Chiesa Santi Re Costantino ed Elena

    Circului, 6

    Chiesa dell’Incontro del Dio

    Mihai Kogălniceanu, 67 (all’angolo con str. Bănulescu-Bodoni)

    Chiesa Apostolica Armena della Santa Madre di Dio

    Piaţa Veche, 8

    Chiesa di San Panteleimon

    Vlaicu Pîrcălab, 42

    Cattedrale episcopale di San Teodoro Tiron
     

    Ciuflea, 1

    Chiesa la Domenica di Tutti i Santi

    Alexei Mateevici, 11

    Chiesa della Santissima Trinità

    Munceşti, 47

    Cappella della Resurrezione del Salvatore

    Valea Trandafirilor, 11

    Cappella in memoria di volontari bulgari

    Dimo, 6

    Cappella della famiglia Oganowici

    Valea Trandafirilor, 11

    Chiesa San Nicola Palestra del ginnasio femminile

    Bucureşti, 64/2 (all’angolo con str. Puşkin)

    Chiesa San Vladimiro

    Hînceşti, 14

    Chiesa del Santo Gerarca Nicola

    Ştefan cel Mare, 190

     

    • 02 giu 2013 16:08
    • da Domenico
  14. Chisinau, casa museo A.S. Pushkin

    Nel cortile si trova anche la casa memoriale nella quale ha abitato Pushkin, alla quale è stato ridato l’aspetto estetico esterno ed interno del secolo XIX.
    Indirizzo: via Anton Pann, 19, Chisinau. MD- 2005, Repubblica Moldova
    Orario: 10,00 – 16,00. Lunedì chiuso
    Tel: (00373 22) 29-26-85; 29-41-38

    • 02 giu 2013 08:27
    • da Domenico
  15. Chisinau, casa memoriale “Alexei Sciusev”

    Questa casa è stata acquistata dal padre del futuro architetto. Il museo è stato inaugurato nel 1973 nella sua casa, nel 100 ° anniversario della nascita del famoso architetto, accademico di architettura (1873-1949). I museo ha oltre 2.000 reperti, che comprende oggetti personali, materiali grafici relativi al suo lavoro; disegni, progetti, fotografie di famosi edifici costruiti in Russia, Ucraina, Uzbekistan, ecc, compresa la Repubblica di Moldova. Il museo ha una ricca bibliografia riguardante l'architettura di Chisinau e di architetti che hanno contribuito a creare l'aspetto della città.
    Tecniche di costruzione: pietra intonacata
    Fa parte del Patrimonio Storico Nazionale
    Data: 2 ° metà del sec. XIX


    Indirizzo: via A. Sciusev n.77, Chisinau
    Tel: (00373 22) 22 03 08
    Dalle 09.00 alle 18.00. Venerdi chiuso

    • 02 giu 2013 16:00
    • da Domenico
  16. Chateau Vartely

    La cantina dispone di diversi locali per le degustazioni dove gli ospiti possono assaggiare vini Vartely assieme a vini della stessa fascia di prezzo da rinomate regioni vinicole del mondo. Le strutture sono impeccabili. La cantina vanta un ristorante in loco con una capacità di oltre 250 posti e cucina nazionale e francese. Vartely dispone anche di un piccolo me eccellente struttura alberghiera con 8 lussuose camere e 4 appartamenti VIP con vista sulla città di Orhei. Le camere sono decorate con eleganti colori pastello, creazione di un ambiente armonioso e romantico. L'azienda ha anche un piccolo negozio di vino e souvenir. Visite e degustazioni devono essere organizzate in anticipo, ma non è necessaria la prenotazione del ristorante per piccoli gruppi.

    • 20 gen 2013 15:45
    • da Domenico
  17. Aeroporto di Chisinau, si valuta di nuovo la concessione.

    Sto parlando dell'intenzione del Governo di dare in concessione l'Aeroporto Internazionale di Chisinau, operazione che, oltre a diverse migliorie di carattere infrastrutturale (ristrutturazione delle piste e delle aree parcheggio degli aeromobili, parcheggio esterno per le automobili e via dicendo..) dovrebbe portare anche un prezzo più basso per quanto concerne la "fastidiosa" voce delle tasse aeroportuali.

    La società che riceverà in concessione l'Aeroporto (49 anni), stando alle voci che circolano in questi giorni, dovrebbe far eseguire (in varie tappe) lavori per circa 230 mln di euro. Mi aspetto anche un'apertura del mercato per quanto riguarda l'handling ed il catering poichè la situazione odierna, con i prezzi dei servizi fuori da ogni logica, sta danneggiando in primis i passeggeri ma anche i vettori.

    • 29 mag 2013 17:28
    • da badica